Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for febbraio 2012

English: Ali Smith, writer, signing books at t...

Image via Wikipedia

 

Ali Smith, C’e’ ma non si, Feltrinelli

 

Durante una cena in casa Lee a Grennwich succede l’imprevedibile: Miles Garth, un amico di uno degli invitati si alza da tavola, sale al piano di sopra e si barrica nella stanza degli ospiti rifiutandosi di uscire. Non si sa perche’ abbia preso questa decisione e, in fin dei conti, nessuno dei presenti lo conosce abbastanza da convincerlo a desistere. Gen, la padrona di casa, si rifiuta di forzare la porta perche’ e’ antica e non vuole rovinarla cosi’ chiama un giornalista che racconti la sua inusuale storia in modo da trovare qualche conoscente di Miles che possa aiutarla. Dalla giacca lasciata in sala spunta un biglietto che parrebbe riferirsi ad un’amica. Con questi indizi, mentre la popolarita’ mediatica di Miles aumenta a dismisura, si risale a quattro persone che in tempi diversi sono venute in contatto col “recluso” le cui storie Ali Smith ci narra in altrettanti capitoli ognuno dei quali inizia con una parola del titolo. “C’e’ ma non si” e’ una storia che ruota attorno ad una presenza/assenza ma anche uno sguardo divertito e divertente sull’Inghilterra odierna e la sua poliedricita': tra giochi di parole di cui l’autrice e’ evidentemente appassionata (e che delega nel romanzo a Brooke Bayoude, una bambina di 9 anni che e’ una sorta di spassoso incrocio tra la Alice di Carroll e uno dei petulanti ragazzini di Salinger), situazioni shakespeariane e musica punk si ride, si pensa e ci si commuove.

 
Ali Smith è nata a Inverness, in Scozia, nel 1962 e vive a Cambridge. Con Free Love (1995; Feltrinelli 2007) ha vinto il Saltire First Book Award. È autrice anche di Like (1997); Altre storie (e altre storie) (1999); Hotel World (2001); The Whole Story and Other Stories (2003); Voci fuori campo (Feltrinelli 2005), romanzo vincitore del Whitbread Award, finalista al Booker Prize e all’Orange Prize; La prima persona (Feltrinelli 2010). Ali Smith scrive anche per il “Guardian”, lo “Scotsman” e il “Tls”.

Read Full Post »

Bambini Bambine e sapori – Famiglie a colori, Coop Bacchilega

Con il patrocinio di Nati per la Musica, il progetto per la diffusione della musica ai bambini da 0 a 6 anni sostenuto dalll’Associazione Culturale Pediatri, il Centro per la salute del Bambino, la Società Italiana per l’educazione musicale , arriva in libreria il nuovo libro ideato da Cooperativa Il Mosaico, primo di una nuova collana, sempre pubblicato da Coop Bacchilega.

Il libro si avvale dei testi di Beatrice Masella, delle illustrazioni di Nicolas Gouny (inedito per l’Italia , ma che vale la pena scoprire: http://www.la-parenthese-enchantee.fr/ ), con tanto di cd animato dalla voce narrante di Alfonso Cuccurullo e dalle musiche al pianoforte di Federico Squassabia.

Presentazione ufficiale nella solenne cornice della Fiera del Libro per ragazzi, a Bologna:
http://www.aib.it/struttura/sezioni/2012/19501-fiera-del-libro-per-ragazzi-2012/

Atlantide vi presenta una ghiotta anteprima del testo: una clip musicale dal titolo Famiglia rosa:

http://www.box.com/s/kpap3bnuc2qxq6yffmee

Autrice: Beatrice Masella
Illustratore: Nicolas Gouny
Cd: voce narrante di Alfonso
Cuccurullo,
musiche al pianoforte di
Federico Squassabia
Formato: 20×20 centimetri
Pagine: 64
Confezione: brossura
Collana: Viceversa

Si tratta di un albo illustrato a due lati di lettura: da un lato dodici tipi di bambini e
bambine sono associati ai sapori e sfilano in rima attraverso delicate filastrocche
fino ad arrivare alla tredicesima declinata al plurale; dall’altro lato dodici famiglie
sono associate ognuna ad un colore diverso e vanno a concludersi nella
tredicesima filastrocca delle famiglie arcobaleno, inclusive di tutte le tipologie.
Perché così come non esiste un solo tipo ideale di bambino o bambina, così
anche non esiste un solo tipo di famiglia, ma famiglie al plurale.
Ogni filastrocca viene raccontata poeticamente dalle splendide tavole di Nicolas
Gouny, artista francese di rara sensibilità, guidandoci fino ad un punto centrale di
incontro fra bambini e famiglie; e tutte le filastrocche possono essere
contemporaneamente ascoltate dalla voce del bravissimo attore e narratore
Alfonso Cuccurullo, accompagnata da pezzi unici composti per l’occasione dal
pianista Federico Squassabia.

Cos’è la famiglia? Si chiede all’inizio con una breve scheda introduttiva l’autrice
Maria Beatrice Masella. Un insieme di persone, relazioni, affetti, culture.
“Più la famiglia include – persone, relazioni, affetti, culture… – più è solida e ha
spalle larghe, più la famiglia esclude più diventa fragile e ha un cuore sottile…
Non è importante la struttura della famiglia, ossia la composizione, ma ciò che
avviene al suo interno e che si esprime attraverso le relazioni che si riescono a
costruire”.
E ancora, chi sono i bambini e le bambine?
“Di certo non sono soltanto piccoli uomini e piccole donne ma persone in crescita
con straordinarie capacità: sono artisti, poeti, musicisti, e soprattutto filosofi,
perché si stupiscono di fronte al mondo e si interrogano sulle grandi domande
dell’esistenza. I loro strumenti di ‘lavoro’ sono la fantasia, la curiosità, il movimento,
la natura”.
Queste brevi riflessioni ci introducono nel mondo magico della poesia, dell’arte,
della narrazione, della musica, dove i diversi linguaggi possono intrecciarsi per
restituire all’emozione e al pensiero una possibilità di commovente incontro.
Un albo illustrato plurale per grandi e piccini su temi contemporanei.
L’autrice-

Read Full Post »

Thames, London, UK

Image via Wikipedia

Una nuova saga, che prende il nome proprio da questo romanzo. Potremmo definirlo uno “urban fantasy”, un romanzo che si è meritato una nomination per il  Galaxy National Book Awards nel NEW WRITER OF THE YEAR AWARD. Ironia pungente e ottima caratterizzazione dei personaggi, una eccellente capacità di ricreare una suggestiva Londra sulla pagina, ne fanno una ghiotta lettura!I FIUMI DI LONDRA, BEN AARONOVITCH, FANUCCI

Peter Grant, un aspirante agente di polizia in attesa di accedere al famigerato Metropolitan Police Service di Londra, ha due preoccupazioni: evitare la prospettiva di un noioso lavoro d’ufficio e guadagnarsi i favori della vivace e spregiudicata collega Leslie May. Nel corso di un’inchiesta su un caso di omicidio, Peter riesce inspiegabilmente a ottenere la testimonianza di uno strano individuo, estremamente loquace ma decisamente morto, e a richiamare su di sé l’attenzione dell’enigmatico ispettore Thomas Nightingale, l’ultimo mago d’Inghilterra, capo di un’unità segreta della polizia dedicata alla magia e al soprannaturale. Peter possiede poteri magici, e deve mettere le proprie straordinarie abilità al servizio del bene comune. Aggirandosi tra covi di vampiri nei sobborghi londinesi, negoziando tregue tra le divinità del Tamigi, dissotterrando tombe a Covent Garden, Grant cercherà di governare lo spirito di ribellione della città e riportare, forse, l’ordine nel caos che domina Londra.

Un urban fantasy divertente ed estremamente realistico. Una lettura fondamentale per chiunque abbia sempre colto qualcosa di inesplicabile o strano per le vie di Londra… cioè per chiunque vi sia mai stato davvero.

Read Full Post »

 

Daniela Ranieri, Tutto cospira a tacere di noi, Ponte alle grazie

C’e’ un protagonista “reale” in questo bel romanzo d’esordio di Daniela Ranieri, ed e’ Luigi Trevor, un tempo ricercatore di fisica ed ora hacker e fondatore di un collettivo rivoluzionario denominato Nuclei Digitali Dissidenti. Trevor si fa assumere alla Fantasy Mix allo scopo di sabotarne i legami con i paesi a regime dittatoriale e repressivo.

E c’e’ una protagonista invisibile, Arianna, di cui Luigi prende il posto alla Fantasy Mix. Arianna e’ improvvisamente sparita nel nulla cancellando ogni traccia del suo lavoro. Ottimo pirata informatico, Luigi riesce pian piano a recuperare documenti, lettere e riflessioni dal suo computer e a far venire a galla la verita': Arianna era in possesso di troppe informazioni scomode per proseguire il suo rapporto di lavoro in un’azienda cosi’ compromessa; ed Arianna e’ una figura complessa, intellettuale, ironica e malinconica di cui Luigi si innamora, diventando cosi’ non solo guida per portare avanti la sua battaglia ma anche sua complice ed amante. Romanzo noir, ma anche interessante riflessione su come la Rete influenzi il lavoro, la vita e le storie d’amore, Tutto cospira a tacere di noi e’ la scoperta di un’autrice giovane ma dallo stile gia’ sicuro.

Qui sotto un passo del libro:

“Lei è successa. Non so dire come e quando, qual è stato il momento in cui il pensiero della sua esistenza ha combaciato con tutto ciò che ho, che so, che sono. È successa, come succedono le storte alle caviglie, i ritardi dei treni, l’emissione di radiazioni delle galassie attive. Lei succede e continua a crescere, al centro e ai lati, reinventando il sentimento del mondo… A cosa mi serve, ora, la mia imbattibile razionalità, se essa non è che lo specchio che mi restituisce la deformità dei miei pensieri?”

Read Full Post »

  Shaun Tan è nato a Perth, in Australia, nel 1974. È ormai universalmente riconosciuto come un artista a tutto tondo: llustratore, pittore, fotografo, regista cinematografico, animatore, scrittore e scultore, con Elliot Edizioni ha già pubblicato L’approdo, Oggetti smarriti e The Rabbits. Tra i numerosi premi ricevuti, il World Fantasy Award 2001, il Fauve d’Or al Festival di Angoulême 2008, l’Astrid Lindgren Memorial Award 2011 e l’Oscar 2011 per il miglior cortometraggio per l’animazione di Oggetti smarriti.

Di Shaun Tan, che amiamo sia come autore che come illustratore,  disponiamo di alcune stampe, realizzate proprio da lui, numerate e firmate.

bufalo

titolo Water Buffalo, da Piccole storie di periferia, Rizzoli
Medium Gouache on paper, tipo di stampa Giclee
dimensioni in pollici 390 (h) x 300 (w)
tiratura di 500 copie, euro 245

leggere

Titolo Tuesday afternoon reading group, da Piccole storie di periferia
Medium Oil & acrylic paint on paper
Tipo di stampa, Giclee
dimensioni in pollici 400mm (h) x 290 mm (w)
tiratura di 500 copie, euro 225

Read Full Post »

in arrivo…. Da Petros Markaris a Niccolò Ammaniti

 

 

In arrivo, autori stranieri di prossima pubblicazione

Adiga Aravind, L’ultimo uomo nella torre, Einaudi

Canavan Trudi , Il traditore dei maghi ,Nord

Petros Markaris, Condono tombale, Bompiani

Cecelia Ahern, Cose che avrei preferito non dire, Rizzoli

Anne Tyler, Guida rapida agli addii, Guanda

Margaret Moody, Aristotele e la favola dei due corvi bianchi, Sellerio

Michael Connelly, 9 Il respiro del drago,Piemme

Martin George R , I fuochi di Valyria. Le cronache del ghiaccio e del fuoco ,Mondadori

Dopo I guerrieri del ghiaccio, il nuovo volume della serie fantasy più amata sarà in libreria nel mese di aprile 2012 …

Murakami Haruki , 1Q84 libro 3, Einaudi

Musso Guillaume , Ho incontrato un angelo ,Sperling & Kupfer

James Rollins, Il segreto della sfinge, Nord

Sophie Hannah, La culla buia, Garzanti

Seth Vikram ,Golden Gate. Testo originale a fronte ,Guanda

Carlos Ruiz Zafon, Il prigioniero del cielo, Mondadori

A fine febbraio, il terzo volume della tetralogia IL CIMITERO DEI LIBRI DIMENTICATI, dopo L’ombra del vento e Il gioco dell’angelo

Autori italiani

Niccolò Ammaniti, L’amico di Jeffrey Dahmer è l’amico mio, Einaudi

Quindici anni dopo il successo di Fango l’autore torna al genere che lo ha lanciato…

Agnello Hornby Simonetta; Niada Lazzati M,Interni con cucina ,Feltrinelli

Andrea Camilleri, La regina di Pomerania e altre storie di Vigata, Sellerio

Cacucci Pino ,Nessuno ti porterà un fiore ,Feltrinelli

Mastrocola Paola ,Facebook in the rain ,Guanda

Melania Mazzucco, Limbo, Einaudi

Massimo Gramellini, Fai bei sogni, Longanesi (dal primo marzo)

Melania Mazzucco passa ad Einaudi con una storia d’amore, d’attesa e di rivolta..

Ravera Lidia ,Bagna i fiori e aspettami ,et al.

Vitali Andrea ,Galeotto fu il collier ,Garzanti

Hans Tuzzi, Vanagloria, Bollati Boringhieri

Pietro Citati, Il tè del cappellaio matto, Adelphi

Marco Vichi, La vendetta, Guanda

Francesco Guccini, Il dizionario delle cose perdute, Mondadori

Wu Ming, Timira, Einaudi

Timira è il nome somalo di Isabella Marincola, figura nascosta e leggendaria, cittadina italian di pelle scura, classe 1925..

Read Full Post »

Borges, Bioy Casares, Ocampo, Puig, Arguedas, Hernández, Rulfo, Vargas Llosa, Amado, Cortázar, Soriano: tutti autori grandissimi del catalogo Einaudi degli anni d’oro, molti ora “dismessi” , a cui va aggiunto di diritto anche Felisberto Hernández, pubblicato nel 1974 con una nota introduttiva di Italo Calvino, che di lui affermava: “Non somiglia a nessuno: a nessuno degli europei, a nessuno dei latinoamericani, è un irregolare che sfugge a ogni classificazione e inquadramento ma si presenta ad apertura di pagina come inconfondibile”.

Non riuscendo a imparare la stenografia, aveva inventato e perfezionato un suo sistema stenografico. La sua prosa può vagamente esser definita “realismo onirico”, un vagabondare incongruo e senza risoluzione tra le pieghe dell’esistenza quotidiana, con degni finali che non risolvono alcunchè. Fu apprezzato da Borges e amato da Cortazar, e questo potrebbe essere un buon “incentive” per cogliere il mistero nella realtà, l’incongruo nascosto e l’ironia di quanto può capitarci…..

 

Come un personaggio dei migliori libri di Bolano, così raccontiamo la sua esperienza umana, dal Blog di Edizioni Sur:

http://blog.edizionisur.it/

” ….la vita di Hernández non fu meno bizzarra dei racconti e dei romanzi brevi alle cui trame l’autore l’ha spesso intrecciata: la vita di un ragazzo timido dalla vocazione musicale precoce, che dopo aver studiato con Clemente Colling (l’organista cieco di una chiesa di Montevideo, poi divenuto personaggio di uno dei suoi romanzi) comincia a guadagnarsi da vivere accompagnando al piano la proiezione dei film muti. Pianista errante, dagli anni ’20 sino al 1942 Felisberto si guadagna da vivere soprattutto suonando con fortuna disuguale, da solo o con un trio dal vasto ed eterogeneo repertorio: dai cinema ai caffè, dai teatri alle sale da concerto dove esegue Stravinsky.
In perenni ristrettezze economiche, prova ad aprire una libreria che fallisce, dà lezioni di piano, si sposa tre volte e ogni volta divorzia, intreccia intense relazioni amorose, trascorre due anni a Parigi con una borsa di studio ottenuta tramite Jules Supervielle, vive in misere pensioni, ingrassa mostruosamente per via di una fame insaziabile che lo renderà obeso al punto che il suo cadavere, dopo la morte per leucemia nel 1964, non passerà dalla porta di casa e dovrà essere calato dalla finestra. “

Nessuno accendeva le lampade, Felisberto Hernandez, La nuova frontiera

Di Felisberto Hernández, Italo Calvino scrisse: “Non somiglia a nessuno: a nessuno degli europei e a nessuno dei latinoamericani, è un “irregolare” che sfugge a ogni classificazione e inquadramento ma si presenta ad apertura di pagina come inconfondibile.”
E in effetti Hernández sorprende il lettore con immagini sconcertanti e surreali, in cui non di rado gli oggetti o le singole parti dell’essere umano acquistano vita propria. Coniugando in maniera magistrale il ricordo e l’invenzione, il senso dell’humour e l’inquietudine, Hernández guida il lettore in un geniale gioco di analogie e associazioni di idee e seduce chi ha la fortuna di leggerlo.

Felisberto Hernández (Montevideo 1902 – 1964), pianista e scrittore, è uno degli autori più importanti della letteratura ispanoamericana del ventesimo secolo. La pubblicazione, nel 1942, del romanzo Por los tiempos de Clemente Colling segna una svolta nella sua vita e lo porta ad affiancare al pianoforte la macchina da scrivere. Seguono El caballo perdido (1943), Nadie encendía las lámparas (1947), Las Hortensias (1949), La casa inundada (1960) e Tierras de la memoria (1965).

un link alla sua opera:
http://www.felisberto.org.uy/la_obra_en_italiano.html

Read Full Post »

 

un gustoso thriller storico, ben costruito e ben impregnato degli umori dell’epoca (in effetti,l’autrice calca la penna sui toni cupi): pronti ad immergervi nell’atmosfera del dodicesimo secolo, in Inghilterra?

 

Arianna Franklin, L’eretica, Piemme

 

Inghilterra, 1178. Un affollato corteo reale si appresta a salpare alla volta di Palermo: la giovanissima principessa Giovanna va in sposa a Guglielmo II di Sicilia. I due vascelli, che spiegheranno le vele con il vento dell’alba, sembrano draghi nelle tenebre che ora avvolgono il porto di Southampton. È una notte afosa e immobile, satura delle ufficiali gozzoviglie che hanno salutato l’imminente partenza, pesante di tensione e aspettativa, rischi e incertezze. Solo una lanterna è ancora accesa sul ponte e disegna nell’oscurità una sagoma sinistra: una sentinella del male. Tra i viaggiatori che ora dormono ignari ci sono nobili e servi, damigelle e uomini di Chiesa. E anche una donna che otto anni prima aveva compiuto quel viaggio al contrario: è Adelia Aguilar, medico della dotta Scuola di Salerno, esperta nello studio dei cadaveri. Più di una volta è stata di aiuto a Enrico II nel districare atroci delitti e il sovrano ripone in lei la massima fiducia. Ecco perché le ha affidato il compito di vegliare sulla salute di sua figlia e sulle sorti di Excalibur: la spada leggendaria che, in gran segreto, deve essere allontanata dal suolo inglese e dai potenziali usurpatori. Ma il lungo viaggio è ben presto funestato da morti misteriose. Tutte le vittime, in precedenza, avevano avuto screzi con Adelia, e la donna è subito additata come colpevole: ha lanciato una maledizione, è una strega. A quel punto, dovrà difendersi non solo dalle superstiziose calunnie, ma soprattutto dall’assassino che si cela nella scorta: un uomo capace di eclissarsi dietro il più abile dei travestimenti, mosso dalla più atroce delle vendette, disposto a tutto pur di veder Adelia morire. Ma, ancora di più, pur di vederla soffrire.

Read Full Post »

I MIGLIORI LIBRI PER RAGAZZI E BAMBINI DEL MESE DI GENNAIO, SELEZIONATI DAL COORDINAMENTO DELLE LIBRERIE PER RAGAZZI:

Ecco altri libri consigliati,  estratti dal nuovo file di libri  scelti  tra i più meritevoli di gennaio dal Cordinamento delle Librerie per ragazzi.

il file completo lo trovate qui:

 http://www.liberweb.it/CMpro-v-p-791.html

La Libreria dei Ragazzi di Milano – Via Tadino 53, tel. 02/29533555

Nuova libreria il Delfino di Pavia – Piazza Vittoria 11, tel. 0382/539384

L’Albero delle Lettere di Genova – Via di Canneto il Lungo 38 r, tel. 010/8696944

Libreria dei Ragazzi di Torino – Via Stampatori 21, tel. 011/547977

Libreria Coop Nautilus di Mantova – Piazza 80° Fanteria 19, tel. 0376/360414

Il treno di Bogotà di Vittorio Veneto – Via Martiri della Libertà 32, tel. 0438/072347

Il libro con gli stivali di Mestre (VE) – Via Mestrina 45, tel. 041/0996929

Libri e Formiche di Parma – Via Cairoli 13, tel. 0521/506668

Libreria Volare di Pinerolo – Corso Torino 44, tel. 0121/393960

La Libreria dei Ragazzi di Brescia – Via San Bartolomeo 15/A, tel. 030/3099737

Libreria Spazio Terzo Mondo di Seriate (BG) – Via Italia 73, tel. 035/290250

La Libreria dei Ragazzi di Monza – Via Padre Giuliani 10, tel. 039/2307575

Libreria per Ragazzi Matilda di Piacenza – Cantone dei Cavalli 9, tel. 0523/651740

Libreria Timpetill – Cremona – Via Mercatello 50, tel. 0372/800802

 

 

Beatrice Alemagna, La gigantesca piccola cosa, Donzelli

Cosa può mai sembrare così complicato da essere la cosa più semplice? Cosa può mai essere così inafferrabile da pensare di averlo tra le mani? Cosa può mai risvegliare ricordi così dolci da piangere amaramente?

Beatrice Alemagna racchiude tutto questo con sagge parole e illustrazioni sognanti in un “ossimoro” di poche pagine, perché la “cosa più grande al mondo è anche la più piccola”.
Anna Kemp, I cani non sono ballerine, Nord-sud  

Una storia che mescola sapientemente divertimento e commozione, attraverso la comicità delle immagini e il racconto di una vocazione che infine trionferà, per la caparbia ostinazione del protagonista. Un cane goffo e rotondetto è perdutamene innamorato del mondo della danza e niente lo fermerà dall’inseguire con mille sotterfugi le luci della ribalta, fino al giorno del trionfale – se pur accidentale – debutto. Una importante riflessione serpeggia lungo tutto l’albo, tanto efficace quanto più celata dall’ironia: il primato della volontà sulle difficoltà, dell’identità sulle apparenze, dell’autostima sul dubbio preconcetto.
Anne Marie Baurmann, Come si fa un libro?, Tourbillon

Un manuale illustrativo e curioso per imparare come vengono creati i libri, da chi vengono prodotti, dove vengono venduti o dove vengono prestati. Tanti passaggi della produzione del libro, invisibili agli occhi di un bambino, vengono chiaramente illustrati e spiegati con esempi, schemi e freccette. Alla fine della lettura il bambino saprà che cos’è una bobina, come vengono rilegati i libri, chi è il grafico, chi l’editore, chi l’illustratore e molte altre curiosità. Utile anche agli insegnanti ed educatori per approcciare la materia a scuola.

Della stessa collana: Come si fa il formaggio?, Cosa si può fare con le mele?, Come si fa il pane?, Da dove viene l’acqua che beviamo?, Da dove viene il cotone della mia maglietta?

 

 

 

 

 

 

 

 

Read Full Post »


Milena Agus, Sottosopra, Nottetempo

Un palazzo come tanti, tante piccole storie che si intrecciano, Cagliari, la sua luce e il suo mare a fare da sfondo: questi gli ingredienti della nuova delicata storia di Milena Agus. A prima vista potrebbe sembrare un po’ spoglia ma dietro questa parvenza di semplicita’ c’e’ tanta umanita’ che e’ bello sentirsi raccontare. Si parte dal piano alto dove abita Mr Johnson, anziano violinista che ha rinunciato al successo e si accontenta di suonare sulle navi da crociera. Al piano basso c’e’ Anna, donna delle pulizie, una vita piena di disillusioni che non le hanno pero’ tolto la voglia di aiutare chiunque abbia bisogno di lei. In mezzo Alice, voce narrante, studentessa fragile e sognatrice che osserva l’andirivieni tra i vari piani con aria incantata: e’ lei a soprannominare il palazzo Sottosopra, a significare l’urgenza di trovarsi e condividere piccoli momenti importanti. Anna vorrebbe salire di sopra, da Mr Johnson, non solo per pulire ma perche’ di lui si e’ innamorata; Alice la incoraggia e fa un po’ da tramite tra questi due signori alla ricerca di “un guizzo di luce, magari l’ultimo”; Mr Johnson, personaggio bizzarro ma gentile, a poco a poco si rende conto che vuole scendere al piano di Anna. Completano il racconto Mr Johnson jr,che del padre ha preso il temperamento mite,e arriva al piano alto con il figlio Giovannino, troppo saggio per la sua eta'; e Natascia, la figlia di Anna, gelosissima dei suoi affetti ed un po’ stramba. Tra realta’ ed invenzione, una favola dolceamara sugli affetti e sulla ricerca di “quell’immensa felicita’ che ci viene dalla felicita’ di qualcuno che e’ felice con noi”

 

Milena Agus vive a Cagliari dove insegna italiano e storia in un istituto tecnico. Con nottetempo ha pubblicato Mentre dorme il pescecane (2005), Mal di pietre (2006) e Ali di babbo (2008) e La contessa di ricotta (2009) e nella collana i sassi Perché scrivere (2008). I suoi libri sono tradotti in una ventina di lingue.

Read Full Post »

Older Posts »

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 317 follower