Feeds:
Articoli
Commenti

Posts contrassegnato dai tag ‘don delillo’

libri in arrivo

In arrivo, autori stranieri

Don DeLillo, L’angelo Esmeralda, Einaudi

Javier Marias, I territori del lupo, Einaudi

Madeleine Wickham, A che gioco giochiamo, MOndadori

Nadine Gordimer, Ora o mai più, Feltrinelli

Nick Hornby, Sono tutte storie, Guanda

Patricia Cornwell, Letto d’ossa, Mondadori

John Grisham, The raketeer, Mondadori

John Banville, Il buon informatore, Guanda

Michael Chabon, Mappe e leggende – Avventure ai confini della lettura, Indiana

Thomas Bernhard, Goethe Crepa, Adelphi

Alan Bennett, Un inglese all’estero, Adelphi

Jonathan Coe, Donna per caso, Feltrinelli

Bernard Cornwell, L’ultimo Baluardo, Longanesi

Philip K.Dick, Il cerchio segreto, Fanucci (inedito)

Steve Berry, Il sepolcro segreto, Nord

Roddy Doyle, Pazzo weekend, Guanda

Charlotte Link, L’ultima volta che ti ho vista, Corbaccio

Lee Child, Una ragione per morire, Longanesi

Arnaldur Indridason, Le abitudini delle volpi, Guanda

Anne Rice, Risveglio, Longanesi

Una nuova trilogia!

Trevanian, Assassino sull’Eiger, Bompiani

Alicia Gimenez Bartlett, Nessuno deve sapere, Sellerio

Ritorna Petra Delicado!

Peter Akroyd, Charles Dickens (biografia), Neri Pozza

Manuel Vasquez Montalban, La bella di Buenos Aires, Feltrinelli

Don Winslow, Morte e vita di Bobby Z, Einaudi

Katherine Mansfield, Viaggio a Urewera, Adelphi

Jo Nesbo, Il cacciatore di teste, Einaudi

Anita Desai, Il museo degli ultimi viaggi, Einaudi

Haruki Murakami, A sud del confine, a ovest del sole, Einaudi

Tracy Chevalier, L’ultima fuggitiva, Neri Pozza

 

Autori italiani

Paola Mastrocola, Non so niente di te, Einaudi

Luigi Bernardi, Crepa, Il maestrale

Susanna Tamaro, Ogni angelo è tremendo, Bompiani

Beatrice Masini, Tentativi di botanica degli affetti, Bompiani

Enrico Brizzi, Il pane quotidiano, Mondadori

Andrea Vitali, Le tre minestre, Mondadori

Barbara Garlaschelli, Il baule di Carola, Sperling Kupfer

Massimo Carlotto – Marco Videtta, Ksenia – Le vendicatrici, Einaudi

Concita De Gregorio, Io vi maledico, Einaudi

Roberto Parodi, Chiedi alla strada, Tea

Simonetta Agnello Hornby, Il veleno dell’oleandro, Feltrinelli

Read Full Post »

È stato uno dei grandi romanzieri del Novecento americano, maestro di tanti autori postmodernisti come Don DeLillo.
Se le dimensioni de L’agonia dell’agape sono di certo minori rispetto a Gotico Americano e a Jr. , risulta essere però un distillato della sua sapienza e della sua arte, da sempre alla ricerca dei nessi che legano l’avidità del capitale e il fondamentalismo religioso, considerati i “demoni” della nazione americana. La sua ultima opera è un testo straordinario,  un racconto lungo in forma di ultime parole di un personaggio di certo molto simile all’autore stesso.
William Gaddis, L’agonia dell’agape,  Alet

L’ultimo libro di Gaddis.
Il distillato del pensiero di un grande maestro della letteratura americana.
“Qualunque scritto che valga la pena di leggere ha origine, come il suicidio, dall’indignazione o dalla vendetta”.
In una lettera del 1962, Gaddis scriveva a un amico che la sua “ossessione per la nostra società sempre più controllata e la crescente meccanizzazione delle arti” avrebbe potuto sfociare in una nuova opera: avrebbe potuto costituire “un passo in avanti, un nuovo impegno, anche una fuga dalla routine”. È L’agonia dell’agape, un’impresa che accompagnerà lo scrittore per tutta la vita e che verrà data alle stampe solo dopo la sua morte, per volontà dello stesso Gaddis.
La storia è quella di uno scrittore ormai anziano, alter ego di Gaddis stesso, che giace in un letto d’ospedale circondato dagli appunti di una vita, e tormentato dal bisogno di “spiegare tutto… riordinare e sistemare prima che tutto crolli”. Il nemico è l’entropia che divora il suo corpo in disfacimento e che al contempo “sta portando al collasso di tutto, dei significati, del linguaggio, dei valori, dell’arte”. Nel caos che domina la nostra epoca la tecnologia ha trasformato l’arte in passivo intrattenimento: quando, come, perché siamo arrivati a questo? Che cosa abbiamo perduto? Dov’è finita “l’accanita autenticità” che informava il rapporto tra lo scrittore e il lettore? È così che il protagonista, con una prosa incalzante e ritmica alla Thomas Bernhard, si lancia in un travolgente, disperato monologo, “una flebile voce che tenta di salvare tutto” che condensa i temi presenti in tutte le opere di Gaddis: il denaro, l’artista come falsario, e soprattutto quello che considera “il cuore di tutto”, la sua idea di agape: lo spirito del valore partecipativo e comunitario, condizione necessaria all’atto creativo che può avvenire solo tra spiriti “affini”. Perché è questa una delle verità che ci consegna questa “piccola fiamma dura come una gemma”: come dice un personaggio di JR che cerca di spiegare agli altri che cos’è l’agape, “i migliori di noi fanno tesoro degli amici”.

Read Full Post »

La matematica, l’amore per la consocenza, la lotta per il potere,la politica e la filosofia, sono gli elementi che animano questi due racconti ambientati nella Magna Grecia, nel VI secolo a.C. L’editore, La Lepre, è di certo giovane,  ma ci ha già abituato a letture stuzzicanti ed originali: convinzione rafforzata anche da questo testo!

http://www.isegretidipitagora.com/

I segreti di Pitagora, Andrea Guidi, Simone Sutra, La lepre
I SEGRETI DI PITAGORA ANDREA GUIDI
SIMONE SUTRA     Collana: Visioni
Prefazione di Simone Siliani

Magna Grecia, VI secolo a.C. Il giovane Aradeo viene sorpreso su una pubblica piazza con un cadavere ancora caldo tra le braccia, mentre impugna l’arma del delitto. Ma le cose non sono come sembrano. Dietro l’omicidio di Ippaso – considerato uno dei più grandi matematici del suo tempo – si cela in realtà una spietata lotta per il potere: da un lato i sostenitori della scuola pitagorica e dall’altro i suoi oppositori, che si contendono il governo di Crotone.
La rocambolesca fuga di Aradeo dai suoi inseguitori – che attraversa La diagonale di Pitagora di Andrea Guidi – si intreccia con la soluzione di un mistero matematico destinato a sconvolgere la concezione del mondo dei pitagorici.
Il diciassettenne Clito – protagonista del romanzo Simone Sutra Oltre il cielo dei giusti, seconda parte di questo volume – lascia la sua città natale e la sua facoltosa famiglia spinto dalla sete di conoscenza, e, quasi per caso, si trova a intraprendere un viaggio al seguito di un discepolo di Pitagora. Approdato a Crotone, Clito apprenderà i fondamenti della dottrina, parteciperà attivamente alle vicende della scuola fino alla morte del maestro e scoprirà anche l’amore.

E che la matematica sia in gran spolvero in questo periodo lo dimostrano anche questi altri romanzi:

Don Delillo

LA STELLA RATNER, Einaudi
Billy è un giovane genio della matematica – ha vinto, in via del tutto eccezionale, il Premio Nobel per la Matematica – e gli è stato chiesto di decifrare un incomprensibile messaggio emesso da una stella lontana, la cui «formula» sta tenendo sotto scacco alcuni importanti scienziati riuniti in un centro di ricerca situato in pieno deserto. L’innocente genio di Billy dovrà presto confrontarsi con i deliri di una comunità di bizzarri studiosi, nella quale si accapigliano i fanatici dell’interpretazione del mondo e gli estremisti del rigore scientifico. Ognuno vuole sottomettere l’enigma dell’universo al linguaggio della propria disciplina. Ben presto si scateneranno le forze contraddittorie dell’ordine e del disordine e si giungerà alla totale perdita del controllo della situazione, fino a far vacillare una ragione sempre pronta a trattare con il suo pericoloso e «selvaggio» doppio. Un vero e proprio viaggio al centro del cervello e delle sue fantasie, compiuto a bordo di una pericolosa «nave dei folli», un viaggio da cui nessuno può pensare di ritornare indenne

.
Massimiliano Pieraccini

L’ANOMALIA, Rizzoli
Un borgo medievale siciliano costruito sulla roccia, oggi tempio mondiale della fisica. Una città fantasma in Ucraina, avvolta dalla nube nucleare sprigionata dall’esplosione di Chernobyl. Un convegno su fede e scienza, organizzato da un celebre fisico italiano, a cui partecipa anche il Papa. I segreti della fisica. Le armi chimiche. La minaccia atomica. Misteriosi omicidi di scienziati.

Philibert Schogt, I numeri ribelli, Dedalo
Isaac Swift è un matematico. A trentacinque anni non ha ancora sfondato e teme di aver perso ogni possibilità di farcela. L’inutile ricerca di un risultato che lo renda famoso ha finito per mandare in rovina anche la sua vita sentimentale, e la sua esistenza scorre stancamente tra le lezioni e i pochi amici. Le cose cambiano improvvisamente quando Isaac pensa di aver trovato la soluzione a un celebre problema che da quasi due secoli attende una risposta: il problema dei numeri ribelli di Beauregard. Ma, nel momento in cui il successo tanto desiderato sembra finalmente a portata di mano, il suo sogno si trasforma in incubo: Leonard Vale, un ex-insegnante mentalmente instabile che frequenta i suoi corsi, lo accusa di avergli rubato la soluzione. Le ossessioni del suo persecutore porteranno Isaac a fare i conti con le proprie e ad abbracciare finalmente una nuova vita.

Read Full Post »

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 303 follower