Feeds:
Articoli
Commenti

Posts contrassegnato dai tag ‘isbn edizioni’

Emilio Salgari, the famous Italian writer of &...

Image via Wikipedia

I nostri consigli di lettura per le vacanze

per lettori dagli 8 a 10\11 anni

Anna Vivarelli e Susanna Teodoro,  Che fine ha fatto Gatta Marta, Notes

Una tenera e divertente storia di amicizia che avvicina il lettore al mondo degli animali attraverso il profondo legame tra esso e l’uomo.

Bart Moeyaert, Fratelli, Rizzoli   

Racconti  scoppiettanti e divertenti da parte di un grande autore, e qualche strano consiglio di cucina…

Bart Moeyaert, Fratelli, Rizzoli   

 racconti ironici e poetici su una famiglia ben numerosa, adatti anche a chi non legge molto

Lia Levi, Un dono color caffè, Piemme

Tre storie, tre generazioni unite dallo studio, dalla solidarietà, dall’amore e da una bellissima scrivania.

Fabian Negrin, Chiamatemi Sandokan! Omaggio a Emilio Salgari, Salani
Un brillante racconto costruito attorno alle vicende di Sandokan: due cugini, durante le vacanze estive, scopriranno l’avventura attraverso le pagine di Salgari

Jonathan Harlen, Fred Cane Pazzo, Salani

 Una ragazzina,  un padre strampalato, un fratello maggiore , un sacco di animali strani (vombati, dingo, coccorpioni),  una fattoria scarsamente redditizia: ingredienti per un cocktail dannatamente divertente!

Paola Dalmasso, La banda del mondo di sotto, Giralangolo

Il “mondo di sotto” è quello dei ragazzini rumeni che avevano per dimora le fogne, vivendo di espedienti, nel Paese dopo la fine del comunismo…

Andrew Norriss, Aquila volans, Castoro

Un libro di puro divertimento, vincitore del Whitbread Children’s Book: un’avventura che ogni ragazzo sogna.  Una astronave a propria disposizione!

Rudyard Kipling, Storie proprio così, Donzelli

Racconti di animali dalla penna di un grande narratore. Un classico fantastico!

Roberto Piumini, Il canto di Micaela,  La voce di Sasha, Einaudi Ragazzi

Due libri con protagonisti ragazzi e ragazze facenti parte di un coro

Michael Morpurgo, Non male per un ragazzaccio, Campanila

Ispirato alla vita dell’autore, una bella storia di riscatto, con belle illustrazioni, adatto a lettori non abituali

Arianna Giorgia Bonazzi, Sei bambini d’appartamento, Rizzoli

Un condominio, sei bambini tutti diversi tra loro, con un unico problema: genitori troppo noiosi! Ci sarà qualche soluzione a ciò?

Fabrizio Silei, Il bambino di vetro, Einaudi Ragazzi

I ragazzi del quartiere lo hanno ammesso alla battaglia contro un’altra banda: riuscirà Pino a parteciparvi,  sottraendosi all’ansia dei genitori e unendosi dopo tanto tempo ai giochi che ha solo visto dalla finestra?

Ricordiamo anche:

Le collane Belle, astute e coraggiose, Edizioni E.Elle – i libri di Ottoline – Chriss Riddell, Castoro

Ritornano i CLASSICI del battello a Vapore     impreziositi da curiosità storiche e note, grandi libri del passato continuano a vivere.

DIVULGAZIONE e HOBBIES

Stemmi – L’araldica raccontata ai ragazzi, Ippocampo

Che mondo fantastico quello degli stemmi nobiliari!

Brenifier – Despres,Il libro dei grandi contrari filosofici, Isbn Edizioni 

 La filosofia per ragazzi

Joel e Clement Lebeaume,Ecco come funziona, Editoriale scienza

  per capire come funzionano gli oggetti che ci circondano

Artisti in erba, Usborne  

disegni, dipinti, stampe e collage da realizzare passo per passo!

Read Full Post »

“Ci mancherebbe solo che fosse un arabo. Li conosco quei tipi e credimi,non sono come noi.”  E’ uno dei libri migliori di questo inizio d’anno, per la prosa che si dispiega alta al lettore, e per come viene affrontato il tema, facendoci confrontare con le nostre paure. Si procede passo dopo passo, dettaglio dopo dettaglio: una comunità chiusa, un piccolo paesino, in cui tutti si conoscono. Finchè non arriva dall’esterno un elemento capace di sturare il tappo che contiene l’odio e il rancore. Un cittadino di origine araba, per quanto operoso e ben educato, è DIVERSO DA NOI.  E questo basta agli abitanti del paese, che forse attendevano solo quello!

L’Arabo,Antoine Audouard, Isbn edizioni

In una cittadina nel Sud della Francia, un giorno, come dal nulla, compare un ragazzo. È schivo, silenzioso. Lavora e non crea problemi. Ha un solo difetto: è arabo. E ha la sfortunata idea di affittare una cantina nella stessa piazzetta in cui vive Mamine, una vecchia incattivita e obesa che proietta su di lui le ossessioni e i desideri più nascosti. L’Arabo diventa così il catalizzatore delle pulsioni di una comunità chiusa e malata: l’elemento da isolare, il corpo estraneo da aggredire ed espellere. E quando l’apparente quiete del villaggio viene turbata da un delitto, la violenza sopita non tarda a scatenarsi. Audouard racconta una grande storia di sospetto e solitudine con una lingua che mescola magistralmente crudezza pulp e lirismo colto, linguaggio popolare e letteratura. Tra Camus e Cormac McCarthy, una tragedia contemporanea con un imprevedibile, luminoso epilogo.

Antoine Audouard, nato nel 1956, è autore di nove romanzi. In Italia sono stati tradotti i suoi Addio, mia unica e Una casa ai confini del mondo (Guanda, 2001 e 2003). Ha lavorato per vent’anni nell’editoria e oggi si dedica a tempo pieno alla scrittura. È stato più volte candidato al Prix Goncourt.
il sito dell’autore:
http://www.toslog.com/antoineaudouard/accueil

Read Full Post »

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 303 follower