Feeds:
Articoli
Commenti

Posts contrassegnato dai tag ‘Kreslehener Gabi’

il titolo del libro, perlomeno nell’edizione italiana, fa riferimento alla vecchia casa in cui la protagonista ha vissuto: è ad un vecchio albero piantato in cortile che Susan confida le difficoltà dell’oggi: casa nuova, genitori che si separano, una bocciatura. E’ da questa vecchia abitazione che prenderà via il distacco da una certa vita, per traghettarsi ad altro. Un altro buon romanzo di crescita!

Kreslehener Gabi, Non abito più qui, San Paolo

I genitori di Susanne hanno divorziato e la sua vita è stata stravolta. Adesso non abita più in una bella villetta, ma si è trasferita insieme ai fratelli nella piccola casa della nonna. Anche a scuola va tutto storto e a fine anno viene bocciata. L’unica nota positiva è l’amicizia con Sulzer, Hanna e Carlo. A poco a poco però, nonostante un padre assente, tutto preso dalla figlia avuta dalla nuova compagna, e una madre concentrata solo sulla propria vita, Susanne ritrova il giusto equilibrio, impara a capire il peso e il valore dei sentimenti, ma soprattutto si innamora e, nonostante il parere contrario della madre, decide di fare un viaggio in Italia col suo ragazzo. Susanne, dopo un anno difficile, è ormai cresciuta e in grado di capire cos’è giusto per se stessa e di compiere delle scelte mature. Età di lettura: da 13 anni

Read Full Post »

il titolo del libro, perlomeno nell’edizione italiana, fa riferimento alla vecchia casa in cui la protagonista ha vissuto: è ad un vecchio albero piantato in cortile che Susan confida le difficoltà dell’oggi: casa nuova, genitori che si separano, una bocciatura. E’ da questa vecchia abitazione che prenderà via il distacco da una certa vita, per traghettarsi ad altro. Un altro buon romanzo di crescita!

Kreslehener Gabi, Non abito più qui, San Paolo

I genitori di Susanne hanno divorziato e la sua vita è stata stravolta. Adesso non abita più in una bella villetta, ma si è trasferita insieme ai fratelli nella piccola casa della nonna. Anche a scuola va tutto storto e a fine anno viene bocciata. L’unica nota positiva è l’amicizia con Sulzer, Hanna e Carlo. A poco a poco però, nonostante un padre assente, tutto preso dalla figlia avuta dalla nuova compagna, e una madre concentrata solo sulla propria vita, Susanne ritrova il giusto equilibrio, impara a capire il peso e il valore dei sentimenti, ma soprattutto si innamora e, nonostante il parere contrario della madre, decide di fare un viaggio in Italia col suo ragazzo. Susanne, dopo un anno difficile, è ormai cresciuta e in grado di capire cos’è giusto per se stessa e di compiere delle scelte mature. Età di lettura: da 13 anni

Read Full Post »

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 303 follower