Feeds:
Articoli
Commenti

Posts contrassegnato dai tag ‘recensioni libri ragazzi’

Sapevamo di poter contare sulla bravura di David Almond, capace di scrivere storie magnifiche come Skellig ( o l’altrettanto fantastico Contare le stelle, in attesa di nuova edizione dopo quella di Mondadori), ma questo suo ultimo libro supera anche le nostre ottimistiche aspettative. E’ un libro molto ambizioso, destinato al pubblico dei ragazzi dai 14\15 anni in su (concorre per l’Andersen, ecco i finalisti http://buoneletture.wordpress.com/2014/03/24/eccoli-i-finalisti-del-premio-andersen-italiano/), ma di certo adatto anche a chi ne ha molti di più, e ve lo consigliamo davvero (nel mondo di lingua inglese è stato pubblicato in due diverse edizioni, per ragazzi e per grandi).

Si celano tante cose dietro la facciata di Billy, questo ragazzino definito “mostro” dal padre,che riversa direttamente su di lui i suoi sensi di colpa, la difficoltà a capire la sua realtà: è figlio di un peccato, tra un predicatore e una parrucchiera, per questo costretto ad essere segregato in una squallida casa mentre fuori accade qualcosa di terribile all’umanità.
Un padre però anche capace di amare a modo suo, in modo imperfetto, certo, ma corrisposto da Billy.
Ogni pagina, ogni capitolo è una sorpresa sull’educazione alla vita di Billy, i rapporti con i genitori, la scoperta del mondo e delle altre persone, dei suoi sentimenti; tante tappesulla sua strada per la comprensione di un universo che non ha mai visto: il lettore ne sarà stupito.

Un libro difficile per l’autore, che ha riportato sulla pagina il suo rapporto con la religione, e che ha voluto rendere il linguaggio di Billy nella sua maniera particolare: sottratto al mondo esterno, riporta le parole come le sente pronunciare, uno “stile” che può risultare difficile da decifrare nelle prime pagine, per poi diventare più fluido, anche con “l’evoluzione” del ragazzo:nella seconda parte, potrà finalmente incontrare l’esterno, e aprirsi a nuova vita. (complimenti al traduttore, per essere venuto a capo di tale impresa!)

La vera storia del mostro Billy Dean,

English: Photograph of author, David Almond

English: Photograph of author, David Almond (Photo credit: Wikipedia)

  Almond David, Salani
Traduttore, G.Calza
Billy Dean, figlio di un amore proibito, amato in modo singolare, vive per molti anni chiuso in una camera murata, protetto e tenuto segreto a tutti. Quando finalmente potrà uscire si ritrova sopraffatto da una realtà che non capisce, violenta e terribile. Poi, grazie all’aiuto delle persone che lo amano, scopre di avere un dono speciale, che però si trasformerà in una nuova forma di prigionia… La storia magnetica e assoluta di una rinascita minacciata dalla indescrivibile violenza del mondo. Una storia in prima persona che vibra della forza dirompente delle parole, perché per raccontarla Billy Dean usa la sola lingua che ha imparato a conoscere. “Il primo libro di David Almond per lettori maturi non è solo drammatico ed emotivamente ricco di suspense, ma anche disegnato vividamente, come ci si potrebbe aspettare da un maestro narratore. È denso di momenti toccanti e scene comiche e solleva inquietanti interrogativi su ciò che accade all’innocenza in un mondo dove tutti vogliono qualcosa.” (The Guardian)

Enhanced by Zemanta

Read Full Post »

Sapevamo di poter contare sulla bravura di David Almond, capace di scrivere storie magnifiche come Skellig ( o l’altrettanto fantastico Contare le stelle, in attesa di nuova edizione dopo quella di Mondadori), ma questo suo ultimo libro supera anche le nostre ottimistiche aspettative. E’ un libro molto ambizioso, destinato al pubblico dei ragazzi dai 14\15 anni in su (concorre per l’Andersen), ma di certo adatto anche a chi ne ha molti di più (nel mondo di lingua inglese è stato pubblicato in due diverse edizioni, per ragazzi e per grandi).

Si celano tante cose dietro la facciata di Billy, questo ragazzino definito “mostro” dal padre,che riversa direttamente su di lui i suoi sensi di colpa, la difficoltà a capire la sua realtà: è figlio di un peccato, tra un predicatore e una parrucchiera, per questo costretto ad essere segregato in una squallida casa mentre fuori accade qualcosa di terribile all’umanità.
Un padre però anche capace di amare a modo suo, in modo imperfetto, certo, ma corrisposto da Billy.
Ogni pagina, ogni capitolo è una sorpresa sull’educazione alla vita di Billy, i rapporti con i genitori, la scoperta del mondo e delle altre persone, dei suoi sentimenti; tante tappesulla sua strada per la comprensione di un universo che non ha mai visto: il lettore ne sarà stupito.

Un libro difficile per l’autore, che ha riportato sulla pagina il suo rapporto con la religione, e che ha voluto rendere il linguaggio di Billy nella sua maniera particolare: sottratto al mondo esterno, riporta le parole come le sente pronunciare, uno “stile” che può risultare difficile da decifrare nelle prime pagine, per poi diventare più fluido, anche con “l’evoluzione” del ragazzo:nella seconda parte, potrà finalmente incontrare l’esterno, e aprirsi a nuova vita. (complimenti al traduttore, per essere venuto a capo di tale impresa!)

English: Photograph of author, David Almond

English: Photograph of author, David Almond (Photo credit: Wikipedia)

La vera storia del mostro Billy Dean
  David Almond, Salani
Traduttore, G.Calza
Billy Dean, figlio di un amore proibito, amato in modo singolare, vive per molti anni chiuso in una camera murata, protetto e tenuto segreto a tutti. Quando finalmente potrà uscire si ritrova sopraffatto da una realtà che non capisce, violenta e terribile. Poi, grazie all’aiuto delle persone che lo amano, scopre di avere un dono speciale, che però si trasformerà in una nuova forma di prigionia… La storia magnetica e assoluta di una rinascita minacciata dalla indescrivibile violenza del mondo. Una storia in prima persona che vibra della forza dirompente delle parole, perché per raccontarla Billy Dean usa la sola lingua che ha imparato a conoscere. “Il primo libro di David Almond per lettori maturi non è solo drammatico ed emotivamente ricco di suspense, ma anche disegnato vividamente, come ci si potrebbe aspettare da un maestro narratore. È denso di momenti toccanti e scene comiche e solleva inquietanti interrogativi su ciò che accade all’innocenza in un mondo dove tutti vogliono qualcosa.” (The Guardian)

Enhanced by Zemanta

Read Full Post »

 Pochi decenni fa poteva capitare anche questo, che nella vicina Svizzera un ragazzino fosse costretto a nascondersi perché clandestino, per aver seguito la mamma italiana lavoratrice in quel Paese. Non si poteva fare rumore, giocare in cortile, avere una infanzia come quella degli altri bambini. Vanna Cercenà, con grande sensibilità, ricorda l’inizio degli anni Settanta ne:

Svizzera

Svizzera (Photo credit: Wikipedia)

Vanna Cercenà, Non piangere, non ridere, non giocare, Lapis

Illustrazioni di

Francesca D’Ottavi

In Svizzera, nella metà degli anni ’70, trentamila bambini italiani figli dei nostri emigrati vivevano in clandestinità, “sepolti vivi” nelle case per evitare di essere denunciati ed espulsi. Questa storia è un omaggio a loro e a tutti i bambini invisibili del nostro oggi.

Svizzera, 1970.

Teresa si nasconde in una soffitta piccola e vuota: non dovrebbe essere lì, sua mamma – lavoratrice stagionale e straniera – non potrebbe portarsela dietro. Ma stare lontane è difficile e Teresa la segue, pronta a passare tantissimo tempo chiusa fra quattro mura. Quello che ancora non sa è che sta per affrontare una grande avventura, insieme ad un gatto rosso e a un nuovo amico…

Un romanzo scritto per «tramandare la memoria del nostro passato di migranti» perché «ci aiuti a capire i problemi di chi lascia per necessità il proprio paese e cerca da noi una vita migliore».

«Non piangere non ridere non giocare rientra nel filone delle storie che riannodano i fili della memoria dispersa, con un tratto di evidente originalità, scegliendo di affrontare un tema, quello dell’emigrazione italiana, ampiamente rimosso».

Eleonora Rizzoni – Letturacandita

.

Enhanced by Zemanta

Read Full Post »

Un fantastico protagonista per questo fantasy d’esordio, figlio di una”strega buona” e di uno “stregone davvero cattivo”: ai giorni nostri, la cara vecchia Inghilterra è spaccata in due tra coloro in possesso di doti particolari, e chi ne è privo, le due razze vivono insieme, ma i “profani” non sanno cosa si cela sotto l’aspetto degli altri, (gli Incanti). Il mondo è dominato dal Consiglio, e da una guerra crudele tra Incanti bianchi e neri: toccherà a Nathan(un cosiddetto “errore…), nonostante le sue “debolezze” (ha difficoltà a leggere e scrivere) cercare di cambiare le sorti dell’umanità.. Stile diretto ed immediato, per una storia densa di grandi emozioni che spinge il lettore ai confini di quanto considerare BENE e cosa MALE… Primo libro di una trilogia.

HALF BAD, SALLY GREEN, RIZZOLI

La magia esiste, ed è spaccata da una guerra millenaria. Appartenere a un fronte definisce il ruolo di ciascuno nel mondo, garantisce compagni e alleanze; ma soprattutto decide chi sono i nemici, che vanno giustiziati senza rimorso. Nathan vive in una zona grigia: figlio di una maga Bianca e dell’Oscuro più terribile mai esistito, cresce nella famiglia materna, evitato da tutti, vessato dalla sorellastra, perseguitato dal Concilio che non si fida di lui e anno dopo anno ne limita la libertà, fino a rinchiuderlo in una gabbia. La stessa guerra che divide il mondo della magia si combatte nel cuore di Nathan, in perenne bilico tra le due facce della sua anima, che davanti alla dolcezza di Annalise vorrebbe essere tutta Bianca, e invece per reagire alle angherie si fa pericolosamente Nera. Ma è difficile restare aggrappato alla tua metà Bianca quando non ti puoi fidare della tua famiglia, della ragazza di cui ti sei innamorato, e forse nemmeno di te stesso. Età di lettura: da 13 anni

Read Full Post »

 

Conosce bene l’epoca della Guerra Fredda Todd Strasser: nel 1962 aveva 12 anni, e suo padre, come molti altri americani, preoccupati per la sorte del Paese, era preso dalla costruzione di un rifugio sotterraneo sotto casa che potesse salvare la sua famiglia dall’incubo della guerra nucleare. Forse gli adolescenti di oggi faranno più fatica a immedesimarsi nel clima di quell’estate, di quegli anni, con il pensiero alla catastrofe, i timori degli adulti. Come per L’onda, il suo libro più celebre, in cui venivano esplorate le possibilità di comportamento dell’animo umano posto di fronte a certe situazioni, anche in LA BOMBA c’è una domanda che sta alla base del libro, come ci saremmo comportati SE ci fossimo trovati a dover affrontare una situazione così particolare: avremmo cercato la salvezza personale

nuclear-bomb-test

nuclear-bomb-test (Photo credit: vaXzine)

ad onta di chi cercava disperatamente di unirsi a noi nel rifugio, come ci saremmo comportati se ci fossimo trovati in condizioni disperate, con pochi viveri, vivendo in tanti in un piccolo buco nel terreno? La narrazione procede alternata: da un lato il “dopo bomba”, sull’altro versante i giorni innocenti vissuti “prima”. Grande autore!

 

Todd Strasser, La bomba, Rizzoli

trad. Varvello T.

Stati Uniti, 1962. L’estate è agli sgoccioli, e per Scott, impegnato a godersi gli ultimi scampoli di vacanza, Cuba è solo un’isola lontana, dove vive uno strano tipo con la divisa militare, la barba e il sigaro. Ma anche tra gli adulti sono in molti a non credere nella minaccia di una guerra nucleare; unica voce fuori dal coro è il papà di Scott, che investe tempo e risparmi per costruirsi un rifugio antiatomico. E così, quando la bomba viene sganciata davvero, nel quartiere di Scott si scatena una corsa disperata verso l’unica chance di sopravvivenza: nel bunker scendono però troppe persone rispetto alle provviste, qualcuno rimane ferito, e gli animi si infiammano… E in questi giorni di attesa e paura, Scott capisce che la sua infanzia è finita, e che non potrà più guardare il mondo con gli occhi di un bambino. Età di lettura: da 13 anni.

 

Enhanced by Zemanta

Read Full Post »

“Crescere può portare tanta confusione e dolore.” dice l’autore di questo romanzo per

young adults, adatto anche al pubblico degli adulti. Una sorta di crime story sull’effetto del destino: quante volte ci siamo detti “se quella notte fosse andata in modo diverso, molte cose sarebbero cambiate”: a volte basta poco per cambiare il corso della vita. Pete prova sulla propria pelle questa sensazione, acuita dal fatto che quella sera fatale  è propio il suo miglior amico ad essere scomparso dal nulla.

Situazione molto realistiche, uno spaccato sincero sul mondo dei giovani, ritmo serrato e tensione crescente. Serve altro?

L’estate del coniglio nero

di

Kevin Brooks, Piemme Freeway

È un’estate torrida e Pete ha già passato diverse settimane senza fare altro che ciondolare per casa. Fino a quando una telefonata gli cambia la vita per sempre. È Nicole, gli chiede di vedersi. Presto si separeranno, ognuno per la propria strada, il college, Parigi… Sarebbe bello incontrarsi per l’ultima volta con il gruppo dei vecchi amici, solo loro quattro: Pete, Nicole, Eric e Pauly. Pete le chiede di Raymond, anche lui è un vecchio amico, fa parte del gruppo. È vero, è un tipo strano, sembra vivere in un mondo tutto suo al cui centro c’è un coniglio nero; ma Pete gli è molto legato e vuole che sia con loro. Quella notte, però, quando si trovano al luna park, Raymond scompare. E anche Stella Ross, una ragazza del loro liceo diventata famosa. Tutti pensano che i due eventi siano collegati, che Raymond lo strano sia il colpevole. Pete vuole dimostrare a ogni costo che si sbagliano, ma quando segreti, rancori e vecchie gelosie mettono gli amici uno contro l’altro, anche le sue certezze cominciano a incrinarsi..

Read Full Post »

Laidlaw Susan ha una biografia come solo un inglese può vantare, sempre in giro per il mondo con incarichi governtativi. Dalla sua esperienza è nato questo affascinante libro per young adults, che ben fa respirare la vita dei figli di diplomatici, trascinati dai genitori negli angolipiù remoti del pianeta, costretti, come nel caso della protagonista di questo affascinante romanzo, a passare dallo sfavillio dei centri commerciali di Manila ad una città molto meno invitante per una teen ager, nel cuore del mondo musulmano. Ma a volte, la vita può riservare sorprese…

Laidlaw Susan, Un’infedele in Paradiso, Giunti
Trad. Reggiani S.
Emma, tredicenne figlia di diplomatici, è costretta a trasferirsi in Pakistan lasciando amici e scuola. Per questo è furibonda. Inoltre, lo spostamento improvviso è stato deciso dalla madre (diplomatica di carriera) dopo che il padre (scrittore) ha lasciato la famiglia per la loro babysitter. Arrivata nella nuova scuola si scontra subito con un giovane pachistano a cui dichiara tutto il suo disgusto per questo nuovo paese. Mustapha, il giovane, è estremamente affascinante e bellissimo e si innamorerà di Emma iniziando un corteggiamento a cui lei non sarà indifferente. Il problema è che lui è stato promesso sposo fin dalla nascita ad Aisha, che non rimane inattiva alla prospettiva di perdere il ricchissimo fidanzato. Emma si innamora perdutamente, ma, sarà proprio una fuga tumultuosa da una manifestazione di fanatici musulmani che mette in pericolo la vita di Emma e della sua sorellina a far capire a Mustapha che vuole ritornare da Aisha. I tre, Emma, Mustapha e Aisha, diventeranno amici per la pelle e Emma farà la pace con la sua famiglia ormai allargata, madre e padre. Quando un affascinante docente della scuola le chiederà cosa pensa del Pakistan dirà: è un Paradiso.

Read Full Post »

una splendida edizione illustrata delle avventure del poema epico rivive nelle parole e nelle illustrazioni in forma di tavola di Ivan Pommaux, che Babalibri propone in versione rilegata elegante: formato 25×33, cartonato e 80 pagine.

LA GUERRA DI TROIA, BABALIBRI,

           

Testo e illustrazioni di Yvan Pommaux

Traduzione di Anna Morpurgo

La guerra, con i suoi orrori e i suoi drammi, ma anche i suoi atti di coraggio, è sempre stata fonte d’ispirazione per gli artisti. La guerra di Troia, scatenata dai Greci contro i Troiani, costituisce, se così si può dire, un modello esemplare. Scoppia per futili motivi, prosegue all’infinito, fa sgorgare molte lacrime e scorrere fiumi di sangue, semina morte e provoca devastazioni. Insomma, un abominio; ma il modo geniale in cui fu raccontata ai suoi tempi da Omero, antico cantore delle vicende e delle imprese qui riproposte dal talento moderno di Yvan Pommaux, ci commuove e ci fa vibrare di emozione.

YVAN POMMAUX

Nasce a Vichy nel 1946. Segue gli studi di Belle Arti a Bourges e a Clermond-Ferrand. Nel 1970 entra nel mondo dell’editoria per l’infanzia come maquettista e due anni dopo comincia la sua carriera di autore e illustratore per bambini. Grazie a lui il fumetto esce dal contesto tradizionale: immagini a piena pagina, il testo libero di muoversi all’interno di essa, i personaggi presi in prestito dall’immaginario infantile.

troia

Read Full Post »

German writer Cornelia Funke signing books at ...

German writer Cornelia Funke signing books at 2008 Madrid book fair Italiano: La scrittrice tedesca Cornelia Funke alla fiera del libro di Madrid 2008 (Photo credit: Wikipedia)

al protagonista di Fearless restano solo pochi mesi di vita e una sola possibilità di salvarsi, trovare un prodigioso oggetto capace di donare vita o morte. Dovrà cercarlo saltando nel Mondo oltre lo specchio. Dopo l’incantevole Reckless Cornelia Funke continua a stupire le legioni dei suoi ammiratori con le nuova gesta di Jakob Reckless, di Clara e della mutevole Volpe, un personaggio femminile che vale davvero la pena di conoscere. Un’altra fiaba lunga e tormentata come devono essere le avventure più amate! Bonus per scegliere questo libro, la prosa eccellente di Cornelia Funke!

Fearless, Cornelia Funke, Mondadori

C’erano una volta due fratelli… Jacob ama la notte. Ne avverte l’oscurità sulla pelle come un mantello intessuto di libertà e pericolo. E di notte lo Specchio, occhio scintillante tra le librerie, lo attira, denso di promesse, dallo studio del padre scomparso. “Torna!” scrive il ragazzo nella polvere dello scrittoio, mentre Will, il fratello minore, dorme con la luce accesa. Però sarà Jacob a varcare la cornice di vetro e a non tornare. Il Mondo Oltre lo Specchio è un luogo terrificante, ma a volte gli fa meno paura di quello reale. Sembra abitato da unicorni, geni dell’acqua o innocui nani, e invece è la Terra dei Goyl, creature di corniola e ametista, guerrieri di un regno spietato. Sembra popolato di magici oggetti, ed è la magia di un amore disumano. Sembra che vi pulsi il cuore di una Fata da amare, tradire, e amare ancora, e sono le rosse falene, intrise di veleno, della sua Oscura Sorella. L’infanzia, tuttavia, dura un minuto e pesa come polvere di elfo. Will, ormai adulto, attraversa lo Specchio per inseguire suo fratello. I Goyl, però, inseguono lui. Vogliono che diventi uno di loro, vogliono trasformare i suoi ricordi in giada. Quanto tempo ha Jacob per salvarlo?

Cornelia Funke (Dorsten, 10 dicembre 1958) è una scrittrice tedesca.

Dal 2005 vive a Los Angeles, California.

Si è fatta conoscere nel mondo grazie al libro Il re dei ladri e con la trilogia aperta da Cuore d’inchiostro.

Il suo lavoro spazia principalmente nei generi fantasy ed avventura.

Cornelia Funke’s RECKLESS – booktrailer in inglese

Read Full Post »

“…quando gli spettri cominciano a minacciare le persone a cui tiene di più, Sarah deve fare tutto il possibile per scoprire i segreti della casa e fermare il corso della storia prima che sia cementato per sempre.”

una casa che sembra stregata, scricchiolii agghiaccianti: si può ben credere che la madre di Sarah non voglia restare molto nella vecchia dimora di Amber House. Di certo non è solamente Halloween il giorno giusto per leggere l’intrigante I SEGRETI DI AMBER HOUSE, scritto a sei mani da una madre e dalle due figlie.., il primo libro di una trilogia giusto dedicata all’antica residenza di Amber House, un romanzo tra il gotico e l’horror dai molti spunti interessanti…

Kelly Moore, Larkin Reed

e Tucker Reed , I segreti di Amber House, Feltrinelli Kids

“Avevo sedici anni la prima volta che mia nonna morì…” – Sarah Parson non è mai stata ad Amber House, l’antica tenuta di famiglia nel Maryland. Non conosce il suo labirinto di siepi, le soffitte misteriose, il grande salone delle feste, né la leggenda dei diamanti nascosti tra le sue mura. Ma ora tutto sta per cambiare.

Il libro

“Chi pensa che si tratti semplicemente di una storia di fantasmi si sbaglia di grosso: questa è una storia con molti livelli di lettura, che gioca con il tempo e l’immaginazione e che è meglio leggere tenendo le luci accese. Sarah è un personaggio carismatico e affascinante e I segreti di Amber House è un romanzo intessuto con maestria, ricco di dettagli e colpi di scena.” Kirkus Reviews

Una forte protagonista femminile, un doppio filo sentimentale, un avvincente mistero da risolvere, una vita da salvare agendo negli interstizi del tempo, in uno “sliding doors” tra passato e futuro.

Quando Sarah, suo fratello e la loro algida madre si stabiliscono ad Amber House, la ragazza rimane ammaliata dal fascinoso Richard, che la introduce in un mondo di ricchezze e privilegi, ma è anche attratta dall’enigmatico Jackson, che la coinvolge in un’eccitante caccia ai diamanti scomparsi. Sarah scopre di riuscire a “vedere” la storia della casa e delle persone che vi hanno abitato: vede sua madre da ragazza, incredibilmente affettuosa e felice, o il crudele capitano di mare che perse il tesoro tanti anni prima. E ricomponendo piano piano tutti i pezzi del mosaico, scopre che Amber House nasconde molti segreti, antichissimi crimini e più recenti tradimenti. Dove sono nascosti i diamanti? Chi è responsabile dell’infelicità di sua madre? E quale tragedia riecheggia ancora nelle stanze della casa? Sarah ha bisogno di risposte, in fretta. Perché le sue visioni minacciano la persona che ama di più e lei deve districare la ragnatela del passato, prima che sia troppo tardi.

- Un romanzo intenso, a metà tra il realismo magico e la storia di fantasmi, con un tocco di romance e di glamour classico. Il risultato è qualcosa di ricco, insolito e assolutamente ammaliante. Publishers Weekly

il blog delle autrici:

http://www.amberhouseblog.com/ 

Read Full Post »

Older Posts »

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 303 follower