Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for the ‘le news dal mondo del libro’ Category

«Preparati ad ascoltare cose che tra gli uomini mai sono state udite prima, e di cui gli Elfi parlano di rado.»

Domani, prende il via una lunga avventura… La pubblicazione de LA STORIA DELLA TERRA DI MEZZO, dodici volumi.

Il libro dei racconti perduti. La storia della Terra di mezzo. Vol. 1

di John R. R. Tolkien

Christopher Tolkien (Curatore)

Cinzia Pieruccini (Traduttore)

Bompiani, 2022

Read Full Post »

Ne siamo certi, il nuovo libro dell’amico Paolo Malaguti sarà bellissimo. E noi abbiamo già programmato l’incontro, in Atlantide venerdì 8 aprile alle ore 18, intervistato da Corrado Peli. Un ritorno ai giorni della Prima Guerra, già raccontata ne Prima dell’alba. In libreria da martedì 15.

Paolo Malaguti torna a raccontare la Prima guerra mondiale con gli occhi di un personaggio leggendario che, incredibile a dirsi, è esistito davvero.

PAOLO MALAGUTI, IL MORO DELLA CIMA, EINAUDI

Dicono che per vivere felici si debba trovare il proprio posto nel mondo: molti di noi passano la vita a cercarlo, per altri è questione di un attimo. Agostino Faccin, che tutti chiamano «il Moro», la felicità la scopre da ragazzo, tra le montagne di casa, nell’esatto momento in cui capisce che piú sale di quota e piú il mondo gli assomiglia. Quando gli propongono di diventare il guardiano del nuovo rifugio sul monte Grappa, non ci pensa su due volte. Ma la Storia non ha intenzione di lasciarlo in pace, la Grande Guerra è alle porte, e quella vetta isolata dal mondo diventerà proprio la linea del fronte.

Da quando era poco piú di un bambino, il Moro ha una sola certezza: l’unico luogo in cui si sente al riparo dal mondo è tra i boschi di larici, i prati d’alta quota, e qualche raro alpinista… Cosí, quando gli danno in gestione un rifugio, sembra che la sua vita assuma finalmente la forma giusta. Ben presto in pianura si diffonde la fama di quell’uomo dai baffi scuri e la pelle bruciata dal sole, con i suoi racconti fantasiosi e le porzioni abbondanti di gallina al lardo. E in tanti salgono fin su per averlo come guida, lui che conosce come nessun altro quell’erta scoscesa di pietre bianche e taglienti. Ma quel rifugio è sulla cima del monte Grappa, e la Grande Guerra è alle porte. Lassú tira un’aria minacciosa: intorno al rifugio il movimento è frenetico, si costruiscono strade militari e fortificazioni, arrivano in massa le vedette, i generali, i soldati. E il Moro, che in montagna si sentiva al sicuro, assiste alla Storia che sfila sotto ai suoi occhi: nel 1918 il Grappa è la linea del fronte, un campo di battaglia che non tarderà a trasformarsi in un cimitero a cielo aperto e infine in un sacrario d’alta quota. Ma quando i fucili non fumano piú e le fanfare smettono di suonare, lui, il Moro, tornerà sulla sua cima, e davanti allo sfregio degli uomini cercherà il suo personalissimo modo di onorare la sacralità della montagna. Paolo Malaguti ci regala un’altra grande storia da un passato che non c’è piú, dando voce e corpo a un mondo perduto, e portandoci lassú a respirare un po’ di libertà.

«Soprattutto all’alba, quando la luce è piú morbida e la pianura si svela piú ampia, e con lo sguardo arrivi fino alla curva del mare lontano: allora ti viene liscio credere che la vita possa davvero essere tutta cosí, giornate di sole e pascoli verdi».

#paolomalaguti #eventi #libri #libriprimaguerramondiale #einaudi

Read Full Post »


“Se facciamo di continuo una cosa, diventa normale. Se vediamo di continuo una cosa, diventa normale. Se solo i maschi diventano capoclasse, a un certo punto finiamo per pensare, anche se inconsciamente, che il capoclasse debba per forza essere un maschio. Se continuiamo a vedere solo uomini a capo delle grandi aziende, comincia a sembrarci “naturale” che solo gli uomini possano guidare le grandi aziende.”

Dovremmo essere tutti femministi

di Chimamanda Ngozi Adichie

Francesca Spinelli (Traduttore)

Einaudi, 2015

#giornatainternazionaledelladonna

Read Full Post »

«Io so.

Io so i nomi dei responsabili di quello che viene chiamato “golpe” (e che in realtà è una serie di “golpe” istituitasi a sistema di protezione del potere).

Io so i nomi dei responsabili della strage di Milano del 12 dicembre 1969.

Io so i nomi dei responsabili delle stragi di Brescia e di Bologna dei primi mesi del 1974….

Io so ma non ho le prove….

#PETROLIO #PASOLINI

SUL Corriere della Sera,8 novembre 1974 Pasolini anticipava i contenuti del suo ultimo romanzo rimasto incompiuto, “Petrolio”.

Read Full Post »

7 ottobre 2021, PREMIO NOBEL LETTERATURA. Andiamo a ritroso, per conoscere gli ultimi vincitori.

Mario Vargas Llosa, 2010

                “per la sua cartografia delle strutture del potere e per la sua immagine della resistenza, della rivolta e della sconfitta dell’individuo”

Tomas Tranströmer, 2011

“attraverso le sue immagini dense e nitide, ha dato nuovo accesso alla realtà”

Mo Yan, 2012

“che con un realismo allucinatorio fonde racconti popolari, storia e contemporaneità”

Alice Munro, 2013

“maestra del racconto breve contemporaneo”

Patrick Modiano, 2014

“per l’arte della memoria con la quale ha evocato i destini umani più inafferrabili e scoperto il mondo della vita dell’occupazione”

Svjatlana Aleksievič,2015

                “per la sua opera polifonica, un monumento alla sofferenza e al coraggio nel nostro tempo”

Bob Dylan 2016

                “per aver creato nuove espressioni poetiche all’interno della grande tradizione della canzone americana”

Kazuo Ishiguro, 2017

che, in romanzi di grande forza emotiva, ha scoperto l’abisso sotto il nostro illusorio senso di connessione con il mondo”

Olga Tokarczuk, 2018

                “per un’immaginazione narrativa che con passione enciclopedica rappresenta l’attraversamento dei confini come forma di vita”

Peter Handke, 2019

“per un lavoro influente che con ingegnosità linguistica ha esplorato la periferia e la specificità dell’esperienza umana”

Louise Gluck, 2020

                “per la sua inconfondibile voce poetica che con l’austera bellezza rende universale l’esistenza individuale”

2021?

Read Full Post »


Eco, Christina Rossetti (da Poesie del silenzio)
Vieni a me nel silenzio della notte;

Vieni nell’eloquente silenzio di un sogno;

Vieni con morbide guance e occhi lucenti

Come riflessi di sole sul fiume;

A me torna nel pianto,

O memoria, speranza, amore di anni spenti.

O sogno fino a tal punto dolce, troppo dolce, amaramente dolce,

Per il cui risveglio avresti meritato il Paradiso,

Là dove le anime piene d’amore s’incontrano;

Dove gli occhi desiderosi e assetati

Guardano la porta che lentamente si apre,Li accoglie, e mai più li lascia fuggire.


Ancora vieni a me nei sogni, così che io possa rivivere

La mia vera vita pur nel gelo mortale:

Torna a me nei sogni dove io possa con te scambiare

Battito per battito, respiro per respiro:

E sommesso parlami, lievemente chino,

Come un tempo, amore mio, come un tempo lontano.

Read Full Post »

RIECCOLI! Stanno per tornare, i VECCHIETTI DEL BarLume:

Bolle di Sapone Sellerio

Sono i giorni del Covid. Per la prima volta nei loro ottant’anni suonati, i Vecchietti del BarLume si sentono tali. Sono isolati e dubitano di avere ancora un futuro. Il tempo gli svanisce spulciando «ogni tipo di statistica sul virus esistente al mondo». Il bancone di Massimo il Barrista, fino a ieri cabina della macchina del pettegolezzo investigativo, è vuoto di chiacchiere. Persino la mamma di Massimo, la Gigina, è ritornata a casa, un piccolo tormento in più nelle giornate di Massimo, e una voce spiritosa che si aggiunge al gruppo toscaneggiante; ingegnere geniale in giro per il mondo, con un intuito più acuto perfino del brillante figlio. Ma provvidenzialmente l’occasione «per non farsi i fatti loro» arriva. Alice, la vicequestora fidanzata del Barrista, bloccata in Calabria per un corso di aggiornamento per poliziotti, commette l’imprudenza di chiedere un’informazione innocua a uno dei vecchietti: quanto basta per insospettire la maldicenza e così scatenare i segugi venerandi. In Calabria c’è stata una strana doppia morte di due anziani coniugi. Lui, proprietario di una catena di pizzerie, è stato fulminato da una fucilata mentre era in coda al supermercato; forse criminalità organizzata. La moglie è morta per una ingestione di botulino.

Anche se condannati a comunicare via computer e telefonini, per i vecchietti le coincidenze continuano a non esistere. Ritrovando il metodo confusionario che li ispira, il turpiloquio creativo, il dialogo immaginosamente sferzante, risolvono in smart working un intrigo a più piani. Ma usando anche tutta la pietà e la solidarietà sociale, che fu a lungo l’idea-forza di quella generazione. In questa nuova commedia gialla di Marco Malvaldi, ambientata in pieno lockdown, i Vecchietti del BarLume sono ancor più protagonisti e sottili risolutori, con tutte le balordaggini che si trascinano a ogni passo.

Read Full Post »

eccoli, pronti ad uscire dalle scatole! Tre, da Valérie Perrin, Edizioni E.o. Dall’autrice de CAMBIARE L’ACQUA AI FIORI, il nuovo romanzo, in vetta alle classifiche di Francia, ora anche in Italia. Primo giorno in libreria!


tradotto da Alberto Bracci Testasecca.


Mi chiamo Virginie. Di Nina, Adrien ed Étienne, oggi Adrien è l’unico che ancora mi rivolge la parola. Nina mi disprezza. Quanto a Étienne, sono io che non voglio più saperne di lui. Eppure fin dall’infanzia mi affascinano. Sono sempre stata legata soltanto a loro tre.»


1986. Adrien, Étienne e Nina si conoscono in quinta elementare. Molto rapidamente diventano inseparabili e uniti da una promessa: lasciare la provincia in cui vivono, trasferirsi a Parigi e non separarsi mai.2017. Un’automobile viene ripescata dal fondo di un lago nel piccolo paese in cui sono cresciuti. Il caso viene seguito da Virginie, giornalista dal passato enigmatico. Poco a poco Virginie rivela gli straordinari legami che uniscono quei tre amici d’infanzia. Che ne è stato di loro? Che rapporto c’è tra la carcassa di macchina e la loro storia di amicizia?

Read Full Post »

I BAMBINI DEL SOLDATO MARTIN, LA VERA STORIA DEL VETERANO CHE HA COMMOSSO IL MONDO – DAL 17 GIUGNO – scritto da Matteo Incerti, per Corsiero editore.

Un soldato, una vecchia foto, tre bambini lungo la Linea Gotica.

Quella di Martin Adler, il veterano 97enne americano di origine ungherese e religione ebraica, che ha ritrovato i bambini dell’istantantea scattata in Italia nel 1944 durante la Campagna per liberare la penisola dal nazifascismo. Ma quella, non fu l’unica foto scattata da Martin. La sua 35 millimetri e la penna dei suoi disegni, insieme a memorie tenute nascoste nel suo cuore per settantasei lunghi anni, raccontano le sue battaglie ed i momenti di dolore e gioia. Dal Golfo di Napoli passando per la Linea Gustav, il Volturno, Roma, Firenze, la Linea Gotica bolognese, la Valle del Po con la bassa modenese e mantovana, Verona, le Alpi bellunesi, del Trentino e Sud Tirol, Venezia, il Tirolo austriaco. Decine i volti di donne e bambini, immortalati da Martin, decine di ricordi diventati racconto lungo quel doloroso cammino di libertà e ricerca di giustiza nell’inferno della guerra. Fino alla favola dei Natale del dicembre 2020, quando in un Mondo sconvolto dalla pandemia, il veterano quasi centenario ha ritrovato con un appello sui social network i tre bambini fotografati sull’Appennino bolognese, regalando a tutti una fiaba di vita, pace e speranza che si è propagata in tutti gli angoli del Pianeta! Il miracolo di Natale si ripeterà e riuscirà a trovare nuovi ‘bimbi di guerra’ immortalati nell’Italia del 1944-45? Un percorso, quello di Martin Adler continuato in tempo di pace fino ai giorni nostri aiutando sempre il prossimo. Per volere di Martin Adler e famiglia e dell’autore, una parte dei diritti del libro, andranno in beneficenza al progetto ambientale. di tutela animali e di povertà educante LA SCUOLA NEL BOSCO esempio di educazione ambientale di Siano (Salerno) promosso dall’associazione Impatto Ecosostenibile – Zero Waste Campania

Read Full Post »

5 ottobre per questa meraviglia da JIM KAY.

A unique and beautiful gift book celebrating the astonishing art of Jim Kay – 366 magical moments from J.K. Rowling’s Harry Potter novels evoked in spellbinding …

Harry Potter – A Magical Year: The Illustrations of Jim KayBy J.K. Rowling

Illustrated by Jim Kay Bloomsbury


A unique and beautiful gift book celebrating the astonishing art of Jim Kay – 366 magical moments from J.K. Rowling’s Harry Potter novels evoked in spellbinding brushstrokes, characterful ink work and intimate pencil sketches.
A Magical Year takes readers on an unforgettable journey through the seasons at Hogwarts. Jim Kay’s incredible illustrations, paired with much loved quotations from J.K. Rowling’s Harry Potter novels, bring to life all of the magic, beauty and wonder of the wizarding world.
This is an irresistible gift book for anyone who has ever been captivated by The Boy Who Lived. Each day features a favourite anniversary or meaningful memory from the Harry Potter novels. All around, Jim Kay’s scenic artwork and decorative painter’s marks bring that moment to life in breathtaking detail. His unique interpretation is both captivating and transporting – picture frozen icicles glinting on the snowy towers of Hogwarts, the dancing eyes of Professor Albus Dumbledore, or the infectious hustle and bustle of Diagon Alley. Stunning colour illustrations are joined by previously unseen pencil sketches and preparatory pieces, offering a unique and fascinating insight into the artist’s sketchbook.
Jim Kay’s dazzling depiction of the wizarding world has been enchanting readers since the publication of the groundbreaking Illustrated Edition of Harry Potter and the Philosopher’s Stone. Now both lifelong fans and new readers can explore that world further. The Kate Greenaway Medal winner’s bewitching character studies, sweeping landscapes and beautifully observed pencil details reveal the skill and process of an artist working at the peak of his powers.
This is the perfect gift to give at birthdays and Christmas, to share at bedtime or to make a friend smile. A Magical Year brings together Harry, Ron, Hermione and a host of other beloved characters in a bewitching illustrated compendium that readers everywhere will cherish for years to come.

#harrypotter #JIMKAY #AMAGICALYEAR


https://harrypotter.bloomsbury.com/uk/a-magical-year-9781526640871/

Read Full Post »

Older Posts »