Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘ali smith’

SECONDO ATLANTIDE! (E tra quelli esaminati!)

 

BRIAN PANOWICH, BULL MOUNTAIN, NNEditore

“Questo romanzo d’esordio ha tutto: whiskey, droga e caos. Leggetelo subito” James Ellroy. La storia della famiglia Burroughs, fuorilegge da generazioni..

REGIS DE SA MOREIRA, COME IN UN FILM, ENNEENNE

Un romanzo in presa diretta costruito con i dialoghi dei due protagonisti della storia d’amore, dalla nascita alla fine, e delle persone che vi assistono, anche solo per un attimo;una commedia esilarante costruita sui frammenti del discorso amoroso!

ALI SMITH,VOCI FUORI CAMPO, SUR

Narratrice complessa, Ali Smith, tra le più interessanti realtà inglesi. Un romanzo a più voci, dall’architettura complessa, finalista al Booker Prize, dedicato ai componenti di una famiglia, e all’arrivo di Ambra, capace di far emergere la distanza già esistente tra i membri del gruppo..

YASMINA REZA, BABILONIA, ADELPHI

Yasmina Reza, grande autrice de Felici i felici, caustica rappresentazione dei rapporti uomo donna nella nostra società, si dimostra ancora una volta autrice da non perdere. La società contemporanea, con le solitudini, i rapporti di coppia, le interazioni tra esseri umani, narrata egregiamente!

MARIANA ENRIQUES, LE COSE CHE ABBIAMO PERSO NEL FUOCO, MARSILIO

“Siamo in molti a considerare Mariana Enriquez una delle voci più talentuose della nuova letteratura argentina, forse la più originale di tutte” Andres Neumann – Racconti con un pizzico di gotico, horror, in cui però la realtà dell’Argentina dei dittatori e della crisi economica è marcatamente presente. Magnifico!

SANDRO CAMPANI, IL GIRO DEL MIELE, EINAUDI

La formazione dell’autore è avvenuta con i lbri di Faulkner, McCarthy, Pavese e Fenoglio: ne ha ricavato una splendida storia di persone, sentimenti e luoghi ambientato sull’appennino emiliano.

LAIA JUFRESA, UMAMI, SUR

molto vivace il romanzo UMAMI di Laia Jufresa, una voce dal Messico accostabile a quella di Angeles Mastretta,con anche un pizzico di ironia, capace di coinvolgere il lettore!

THEDORE POWYS, IL BUON VINO DEL SIGNOR WESTON, ADELPHI

Un autore inglese da riscoprire, per la sua crudele ironia con cui descrive la campagna inglese.

BRIAN FRIEL, TUTTO IN ORDINE E AL SUO POSTO, MARCOS

Una magnifica raccolta di racconti dalle campagne irlandesi, davvero un esempio di come si possa rinchiudere tutto un mondo nelle poche pagine di una storia.

JUAN JOSE’ SAER, LE NUVOLE, LA NUOVA FRONTIERA

Autore di classe superiore, che conferma anche con Le nuvole le sue capacità di far parlare attraverso intense pagine di storia i suoi piccoli grandi protagonisti.

SARAH HALL, LA TERRA DEI LUPI, MONDADORIScozia, la storia di una donna costretta ad affrontare da sola una maternità non programmata, la morte della madre, le sfide di un progetto coraggioso, reintrodurre il lupo grigio nella zona: i grandi temi delle ossessioni umane sono tutti presenti in questo brillante romanzo!

PAUL LYNCH, CIELO ROSSO AL MATTINO, 66THAND2NDTutta l’essenza dell’Irlanda Ottocentesca, quella della povertà estrema, dell’aprezza della vita, in questo brillante romanzo di Paul Lynch, giovane talentuoso scrittore accostato dalla critica a Faulkner e McCarthy. Provatelo!

CHIMAMANDA NGOZI ADICHIE, QUELLA COSA INTORNO AL COLLO, EINAUDI

Dall’autrice de Metà di un sole giallo una brillante raccolta di racconti, ambientati nella nativa Nigeria e negli Stati Uniti, decisamente rappresentativi di questi due mondi.

PASCAL QUIGNARD, TUTTE LE MATTINE DEL MONDO, ANALOGON

“Un personaggio indimenticabile, una sorta di quintessenza del musicista, il creatore per eccellenza”Un romanzo storico dedicato a Monsieur de Saint Colombe,breve maintensissimo|

TOVE JANSSON, FAIRPLAY, IPERBOREA

Dall’autrice dei libri sui Mumin una delicata storia e perfetta storia d’amore. Un piccolo libro in cui ogni frase è davvero al posto giusto, ogni parola cesellata e poetica.

ROSE TREMAIN, GUSTAV SONATA, 66TH AND 2ND

Una amicizia nata nella Svizzera della seconda metà degli anni 40 del secolo scorso, alle loro spalle i fantasmi di un passato incentrato sulla storia insanguinata d’Europa.

MATTEO NUCCI, E’ GIUSTO OBBEDIRE ALLA NOTTE, PONTE ALLE GRAZIE

Finalista al Premio Strega, un romanzo dallo sfondo pasoliano, in una incerta periferia romana.

MATTEO RIGHETTO, L’ANIMA DELLA FRONTIERA

La dura vita della famiglia De Boer, la lotta per sopravvivere alla povertà in Alta Val Bormida alla fine dell’800, contrabbandando tabacco e rischiando la vita lungo sentieri impervi. Matteo Righetto sa narrare, con la sua prosa essenziale e poetica, le sue mirabili descrizioni della montagna.

JONATHAN LEE, IL TUFFO, SUR

Già, un TUFFO, nella vita e nelle atmosfere che precedono quella fatidica notte del 12 ottobre 1984, in cui una bomba dell’IRA devastò un lussuoso hotel di Brighton, sede del congresso del partito Conservatore: un ottimo romanzo a più voci, quelle dei tre protagonisti che si trovano a vivere quella tragica giornata

Read Full Post »

 

L’una e l’altra, il suo romanzo edito da Sur nel 2016, è finalista al Premio Strega Europeo, nonchè amatissimo dai lettori. Che possono ora gioire: Sur annuncia l’uscita de VOCI FUORI CAMPO:

 

La famiglia Smart è in villeggiatura nella campagna del Norfolk, ma così come la casa presa in affitto è più squallida di come la descriveva l’annuncio immobiliare, il loro piccolo gruppo apparentemente pacifico è percorso da tensioni nascoste: Eve è un’autrice di successo che non riesce a cominciare a scrivere il nuovo libro; Michael, il suo secondo marito, è un professore universitario distratto dalle tresche con le studentesse; Magnus, il figlio diciassettenne, è sconvolto dal suicidio di una compagna di scuola del quale si sente in parte responsabile, e sua sorella Astrid, dodici anni, cerca di dare ordine al proprio mondo guardandolo da dietro l’obiettivo di una videocamera. In questo microcosmo inquieto piomba come dal nulla la misteriosa Ambra, una giovane donna che, armata di candore e irriverenza, si fa dare ospitalità dagli Smart e nel giro di pochi giorni provoca una rivoluzione, liberatoria e catartica, nella vita di tutti loro. Ali Smith ci regala un romanzo costruito come una sapiente polifonia, componendo un ritratto realistico di famiglia alle prese con le nevrosi della contemporaneità e arricchendolo di un elemento spiazzante e quasi magico, a ricordarci che nella vita di ognuno c’è spazio per un elettrizzante ribaltamento dello status quo.
Ali Smith (Inverness, 1962) è autrice di cinque raccolte di racconti e sei romanzi, Due volte finalista al Booker Prize, è una delle voci più originali e influenti della letteratura britannica contemporanea. BIG SUR ha pubblicato L’una e l’altra, finalista al Premio Strega Europeo

Read Full Post »

 

 

 

Sur Edizioni ha già un magnifico catalogo dedicato a capolavori dall’America Latina. Ora, si arricchisce anche di questo testo di ALI Smith, grande autrice scozzese:

 

http://www.edizionisur.it/catalogo/bigsur/luna-laltra/

 

L’una e l’altra è un romanzo a specchio, composto da due lunghe novelle che si collegano e si richiamano a vicenda. Una è la storia di una ragazza che, nella Ferrara del Quattrocento, si finge maschio per portare avanti la carriera di pittore (Ali Smith la immagina come segreto alter ego di Francesco del Cossa, autore degli splendidi affreschi che adornano le pareti del Salone dei Mesi di Palazzo Schifanoia); l’altra è la storia di Georgia – detta George – una sedicenne di oggi che si trova a fare i conti con l’improvvisa morte della madre, attivista politica forse tenuta sotto sorveglianza, pochi mesi dopo una visita a quegli stessi affreschi. Fra suggestioni da romanzo storico e atmosfere quasi mystery, L’una e l’altra è una modernissima riflessione sull’identità di genere, sul rapporto fra arte e potere, sulle mille possibili declinazioni dell’atto del guardare (dalla contemplazione di un’opera d’arte all’entertainment allo spionaggio): un romanzo originalissimo, sfaccettato e affascinante che in Gran Bretagna ha segnato la definitiva consacrazione della sua autrice, facendo incetta di premi letterari e vendendo decine di migliaia di copie.

 

Trad Federica Aceto

Read Full Post »

English: Ali Smith, writer, signing books at t...

Image via Wikipedia

 

Ali Smith, C’e’ ma non si, Feltrinelli

 

Durante una cena in casa Lee a Grennwich succede l’imprevedibile: Miles Garth, un amico di uno degli invitati si alza da tavola, sale al piano di sopra e si barrica nella stanza degli ospiti rifiutandosi di uscire. Non si sa perche’ abbia preso questa decisione e, in fin dei conti, nessuno dei presenti lo conosce abbastanza da convincerlo a desistere. Gen, la padrona di casa, si rifiuta di forzare la porta perche’ e’ antica e non vuole rovinarla cosi’ chiama un giornalista che racconti la sua inusuale storia in modo da trovare qualche conoscente di Miles che possa aiutarla. Dalla giacca lasciata in sala spunta un biglietto che parrebbe riferirsi ad un’amica. Con questi indizi, mentre la popolarita’ mediatica di Miles aumenta a dismisura, si risale a quattro persone che in tempi diversi sono venute in contatto col “recluso” le cui storie Ali Smith ci narra in altrettanti capitoli ognuno dei quali inizia con una parola del titolo. “C’e’ ma non si” e’ una storia che ruota attorno ad una presenza/assenza ma anche uno sguardo divertito e divertente sull’Inghilterra odierna e la sua poliedricita’: tra giochi di parole di cui l’autrice e’ evidentemente appassionata (e che delega nel romanzo a Brooke Bayoude, una bambina di 9 anni che e’ una sorta di spassoso incrocio tra la Alice di Carroll e uno dei petulanti ragazzini di Salinger), situazioni shakespeariane e musica punk si ride, si pensa e ci si commuove.

 
Ali Smith è nata a Inverness, in Scozia, nel 1962 e vive a Cambridge. Con Free Love (1995; Feltrinelli 2007) ha vinto il Saltire First Book Award. È autrice anche di Like (1997); Altre storie (e altre storie) (1999); Hotel World (2001); The Whole Story and Other Stories (2003); Voci fuori campo (Feltrinelli 2005), romanzo vincitore del Whitbread Award, finalista al Booker Prize e all’Orange Prize; La prima persona (Feltrinelli 2010). Ali Smith scrive anche per il “Guardian”, lo “Scotsman” e il “Tls”.

Read Full Post »

La prima persona
Smith Ali
Feltrinelli

Data uscita gen-10
Raccontare è amare. Il racconto è un gesto d’amore. Ali Smith lo sa bene, e le sue storie di coppie che si scambiano la promessa di un passato condiviso sono narrate in punta di penna. Emergono uomini e donne passionali, umani, fragili, spaventati, tutti inscritti nel mistero e nella fatica di vivere.

Scene dalla vita di un villaggio
Oz Amos
Feltrinelli

Data uscita mar-10
Un uomo capita, quasi per caso, in un pittoresco villaggio d’Israele,Tel Ilan. Tutto sembra immerso in una quiete pastorale, se non fosse che invece, in quell’armonia formicolano segreti, fenomeni inquietanti, tresche amorose, eventi di sangue. Tocca al visitatore cercare di svelare l’enigma, o anche soltanto conciliarsi con tutti questi misteri. Come quello di Benny Avni, capo del consiglio del villaggio, che un giorno riceve un biglietto dalla moglie con solo cinque parole:”Non ti preoccupare di me”. Il marito naturalmente si preoccupa, la cerca in casa, in un rifugio antiaereo in rovina, in una sinagoga vuota, in una scuola – e questo è quanto. Non sapremo mai dov’è finita la moglie di Benny Avni. Né sapremo mai l’identità di quella strana donna con pantaloncini kaki e scarpe da passeggiata, che improvvisamente appare davanti all’agente immobiliare Tossi Sasson. O cosa è successo al nipote di Gili Steiner, che doveva venire al villaggio con l’ultimo autobus, ma non si è mai visto. O chi sia lo strambo Wolf Maftzir, che si infiltra nella vita e nella casa di Ariel Zelnick. Qualcosa di terribile è accaduto nel passato dei protagonisti di Tel Ilan. Qualcosa non è stato assorbito dalle loro menti e non è stato preservato nelle loro memorie, eppure esiste da qualche parte, nelle cantine, freme negli oggetti stessi, vissuto ancora e ancora attraverso il dimenticare, il ritorno e il disturbo, in attesa del momento della rivelazione.

Sotto il segno della pecora
Murakami Haruki
Einaudi

data uscita mar-10
Un pubblicitario trentenne, divorziato, che vive con una ragazza dalle orecchie bellissime (di solito le tiene coperte, per mostrarle solo nei momenti di intimità o quando è richiesta come modella), ha fatto una campagna pubblicitaria con la fotografia di un gregge di pecore immerso in un paesaggio montano. Una di quelle pecore avrebbe preso possesso di un uomo, il Maestro, il capo di un immenso impero politico e finanziario di estrema destra. Il Maestro è gravemente malato e il protagonista viene costretto ad andare alla ricerca di quella pecora fotografata da un suo amico inquieto e solitario, il Sorcio. È una pecora che si distingue dalle altre per il colore e per una macchia a forma di stella. Dovrà trovarla entro un mese. Il protagonista inizia così una caccia che da Tokyo lo porta a Sapporo, per finire in cima alle montagne freddissime a nord di Hokkaido. Dopo aver parlato con il Professor Pecora, incontra finalmente il Sorcio, che da alcuni anni era scomparso e si era rifugiato in una casa isolata.

Il primo giorno
Levy Marc
Rizzoli

Data uscita gen-10
Keira, giovane archeologa francese, è in Etiopia a cercare tracce dei primi uomini. Ma ben presto, insieme ad Adrian, affascinante astronomo inglese, farà una scoperta sconvolgente: un monile in grado di riflettere la volta stellata com’era 400 milioni di anni fa.

Altamente esplosivo. Tredici racconti inediti

Lansdale Joe R.
Fanucci

Data uscita feb-10
Joe R. Lansdale ha selezionato le storie che meglio rappresentano ogni suo genere, ogni stile, ogni passione trasformata in parole. C’è il grottesco, l’horror, la malinconia, il pulp, il realismo estremo, lo humor.

Josephine ed io
Enzensberger Hans M.
Einaudi

Data uscita feb-10
Joachim, un economista trentenne, conosce casualmente Josephine K., una ex cantante lirica di settantacinque anni. Viene invitato a prendere un té e a partire da quel giorno e per un anno intero (dal settembre 1990 a quello successivo) tutti i martedì si reca nella villa di questa Grande Dame stravagante, che con le sue idee non convenzionali sulla vita, sull’arte, sulla politica, sui rapporti umani, spariglia ogni certezza. Fino al giorno in cui Josephine scompare. Vent’anni dopo, ormai “grande”, il narratore ritrova per caso il diario in cui aveva annotato scrupolosamente quegli incontri. Solo Fryda, un’ebrea polacca salvata dalla Shoah da Josephine, sarà in grado di dire a Joachim alcune verità legate alla frivola signora. Attraverso Josephine Enzensberger parla della Germania e osserva criticamente la modernità. Dalla Seconda guerra mondiale – gli anni della gloria di Josephine, quando andava a cena con Goebbels – fino ad oggi, sfilano in stravagante parata caratteri e situazioni.

I parassiti
Du Maurier Daphne
Il Saggiatore

Data uscita gen-10
Gran Bretagna, negli anni tra il primo e il secondo dopoguerra. I Delaney, una singolare famiglia di artisti, hanno fama di essere persone “difficili”, al di fuori dei rigidi schemi della buona borghesia inglese. Nial, Maria, Celia sono cresciuti all’ombra dei loro genitori, entrambi artisti famosi, e ne hanno ereditato il talento e il continuo vagabondare alla ricerca di loro stessi attraverso nuove esperienze. È con questo spirito che Maria Delaney, diventata un’attrice affermata, sposa Charles Wyndham: una nuova esperienza, una nuova ricerca, un nuovo personaggio da interpretare. Ma il contatto con la fredda rispettabilità della famiglia Wyndham costringe i Delaney a confrontarsi con le proprie debolezze, l’irresponsabilità, il loro essere, nella definizione di Charles, “parassiti”.

In the kitchen
Ali Monica
Il Saggiatore

Data uscita gen-10

Nella cucina di un ex hotel di lusso nel pieno centro di Londra, lo chef Gabriel “Gabe” Lightfoot cerca di tenere sotto controllo una caotica squadra di cuochi, garzoni e lavapiatti. La sua pazienza è messa a dura prova dalle contrastanti richieste di un vivace staff multinazionale, un management insistente e partner d’affari con cui progetta di nascosto di aprire un suo ristorante. Ma, a dispetto di tutte queste pressioni, il duro lavoro sembra dare i suoi frutti. Finché la scoperta del cadavere di un garzone ucraino nella cantina dell’albergo altera il fragile equilibrio della vita di Gabriel, già gravata da un padre malato di cancro, da una fidanzata che vorrebbe sposarsi e da un padrone che conduce affari illegali sotto i suoi occhi. Entra in scena Lena, un’attraente bielorussa misteriosamente legata alla morte del garzone. Sotto la sua influenza, Gabriel prenderà delle decisioni le cui conseguenze modificheranno il corso della sua vita e il futuro che pensava di desiderare. In the Kitchen è il seguito ideale di Brick Lane: uno sguardo cinico e rivelatore sul quel melting pot che è l’esistenza contemporanea. Un libro che conferma il talento di Monica Ali come acuta osservatrice dei drammi della vita moderna.

Read Full Post »