Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘appunamenti in libreria’

 

 

giovedì 12 ottobre – MUV Museo della civiltà Villanoviana – Loriano Macchiavelli presenta UNO STERMINIO DI STELLE.
 
ORE 21 – Via Tosarelli 191 – Villanova di Castenaso Bo.
 
Saluto del Sindaco Stefano Sermenghi – L’assessore alla cultura Giorgio Tonelli intervista l’autore.
 
A seguire, rinfresco offerto da Coop Reno Castenaso.
 
Libreria Atlantide sarà presente con un bookshop tematico.
 
MUV Museo della civiltà Villanoviana – Tel 051 780021
“Bologna non è più la stessa, la gente non sorride più.” È da qualche tempo, precisamente dall’anno del terremoto in Emilia, che Sarti Antonio, sergente, va ripetendo con tristezza questa frase. A dargli ragione ancora una volta arrivano i fatti. Si sta occupando della scomparsa di Nanni Rolandina, una bella ragazza di anni diciannove e occhi turchini, quando viene chiamato d’urgenza dal cantiere del nuovo stadio del Bologna che sorgerà nella località archeologica di Villanova, dove Rosas ha fatto una scoperta interessante. Dagli scavi – per la gioia del capocantiere e dell’impresa costruttrice che dovranno sospendere i lavori – sono emerse, una dopo l’altra, tredici mummie di epoca etrusca, perfettamente conservate. Alcuni particolari risultano subito inquietanti. Intanto i corpi superano,, i due metri di altezza, hanno il cranio enorme e dodici di loro hanno i femori spezzati come se fossero stati sottoposti a un antico rito funebre. Ai piedi di una delle mummie c’è un omphalos, una pietra con l’incisione di un demone che impugna una mazza. Il mattino dopo Sarti Antonio è convocato di nuovo al cantiere per una macabra novità: nella notte i cadaveri sono diventati quattordici. Accanto alle mummie c’è il corpo dell’architetto Bonanno, progettista dello stadio e direttore dei lavori. Anche lui ha i femori spezzati. E anche ai suoi piedi c’è una pietra ricoperta di segni enigmatici. Chi odiava così tanto l’architetto da inscenare una cerimonia ancestrale? E Rolandina, la ragazza che ha fatto perdere le sue tracce, ha qualcosa a che fare con il mistero? In soccorso di Sarti giungono il talpone Rosas e le sue conoscenze archeologiche. I due avranno modo di rifletterci, come al solito, davanti a un buon caffè sotto i portici, ma per l’occasione proseguiranno le ricerche anche di fronte a un bel cestino di tigelle e crescentine sull’Appennino. È qui, attorno all’antico centro oracolare di Montovolo, che affondano le radici il mistero del demone etrusco e quello, ancora più intricato, di una portantina che viene da un passato di stragi e delitti. Dopo cinque anni di assenza, “Uno sterminio di stelle” segna il ritorno di Sarti Antonio, il personaggio più longevo e amato di Loriano Macchiavelli, alle prese con un caso nuovo e al tempo stesso antichissimo.

Read Full Post »

CARE AMICHE E CARI AMICI DELLA BALENA,

questa settimana vi proponiamo un appuntamento pre-serale.

VENERDI’ 20 MARZO, alle ore 19,00 (diciannove-virgola-zerozero), presso la Libreria Moby Dick di Faenza

presentazione del libro di

Flavio Santi

LA GUERRA CIVILE IN ITALIA

(Ed. Sartorio)

Ne parlano con l’Autore GIOVANNI NADIANI  e PAOLO MARTINI

*****************

Flavio Santi è nato ad Alessandria nel 1973. È senz’altro una delle voci più interessanti del panorama della giovane letteratura italiana, sia che si tratti di narrativa, poesia o critica.
Ha pubblicato i romanzi “Diario di bordo della rosa” (PeQuod, 1999) e “L’eterna notte dei Bosconero” (Rizzoli, 2006). Alterna l’attività di libero docente universitario a quella di traduttore (André Breton, Barry Gifford, Wilbur Smith, Robert Stone, James Kelman ecc.). Ha al suo attivo diversi libri di poesia, l’ultimo molto discusso è “Il ragazzo X” (Ed. Atelier). Collabora con il quotidiano “Liberazione” e le riviste “Nuovi Argomenti” e “L’Indice dei Libri”.

Dalla penna di uno degli scrittori più interessanti delle ultime generazioni, considerato il vero erede di Pasolini, escono queste narrazioni, ora drammatiche, ora tragicomiche, ora ironiche, ora spietate. Sono racconti allucinati, eppure reali, troppo reali: un turista annoiato in cerca di forti emozioni, un potenziale terrorista, un videodipendente speciale, una strana regina, un uomo primitivo, un giovane disoccupato, ma anche personaggi del jet set come Freddie Mercury e Maurizio Costanzo. Un viaggio nell’Italia e nel mondo di oggi, tra i feticci e le ossessioni contemporanee: la società dei consumi, la musica pop, il terrorismo, l’immigrazione, il precariato, le fragilità quotidiane, pratiche ed esistenziali. Quattordici racconti che si possono leggere come un romanzo: il romanzo di un Paese bello e miserabile.

Vi aspettiamo.

_______________________________________________

Libreria Moby Dick
Via XX Settembre, 3/b
48018 Faenza (RA)
Tel. e fax: 0546/663605

Read Full Post »