Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘autori in libreria’

Tre incontri molto differenti tra loro, ma assolutamente interessanti, nel fine settimana della libreria Irnerio:

– Venerdi’ 20 marzo, alle 18
RAFFAELE CARCANO presenta
“Uscire dal gregge”, di Raffaele Carcano e Adele Orioli, edizioni Sossella.
Intervengono ROBERTO GRENDENE e padre BENITO FUSCO

– Sabato 21 marzo, alle 11
“Storie a 6 zampe: l’entomologo racconta”.
incontro con GIANUMBERTO ACCINELLI .

– Sabato 21 marzo alle 18
FEDERICA SGARBI presenta
“Della filosofia e dei gatti” (Mursia editore).
interviene COSTANZA SAVINI

Un altro fine settimana ricco di suggestioni per riflettere su noi stessi ed il mondo che ci circonda.

Vi aspettiamo!
Cinzia, Manuela, Raffaella, Rita

per informazioni:
Libreria Irnerio
Via Irnerio, 27 Bologna
tel e fax 051251050
e-mail libreria.irnerio@libero.it
blog: http://www.libreriairnerio.blogspot.com

Read Full Post »

Venerdi’ 14 novembre alle 18
alla libreria Irnerio, in via Irnerio 27 – Bologna presentazione del volume di Luigi Lepri “Mica solo tortellini!
Una volta a Bologna si mangiava cosi’: 70 ricette della tradizione popolare, in dialetto bolognese con traduzione a fronte”
(edizioni Pendragon)

Alla fine dell’incontro verra’ offerto agli intervenuti un assaggio di specialita’ bolognesi

Dice il sommo vate Pellegrino Artusi:
Quando sentite parlare della cucina bolognese, fate una riverenza, che se la merita.
Chiunque puo’ condividere ancor oggi questa affermazione, anche se il “gastronauta” Davide Paolini, nella sua prefazione al volume, lamenta cio’ che e’ sotto gli occhi di tutti: se e’ pur vero che la cucina felsinea e’ sopraffina, lo e’ spesso solamente sulle tavole familiari, poiche’ e’ sempre piu’ difficile trovare luoghi di ristorazione che non si siano piegati alle esigenze del fast-food o solamente della scarsa qualita’ a basso (ma a volte pure alto) prezzo.

Dunque, ancor di piu’ sorge l’esigenza di mantenere viva la tradizione gastronomica delle due Torri, e da qui la necessita’ di questo imperdibile libro:
settanta fondamentali ricette tipiche della cucina petroniana – in dialetto bolognese con traduzione italiana a fronte – prese direttamente dal ricettario di famiglia dell’autore.
Sono ricette che derivano direttamente dalla cultura del maiale di impianto padano, cariche di strutto e lardo, e dove l’olio di oliva e’ praticamente bandito.
Ma vanno bene cosi’, sono figlie del tempo in cui sono nate, in cui le donne floride erano le piu’ belle e l’indice del colesterolo non era ancora stato abbassato.
Ed ecco dunque un assaggio (e’ il caso di dirlo…) del volume, con il piu’ classico dei classici: (ci scusiamo per la grossolanita’ della trascrizione, non dipendente da noi)

Turtlen

(Dos par si)
un etto e mez ed lannza ed ninen
un etto ed parsott megher e gras
un etto ed murtadela bulgnaisa
un tructen ed butir o anbralla ed manz
un tarrel
un etto e mez ed faurma grate
sel, pavver, nus muscheta
spojja

Per l’esecuzione e, per chi ne avesse bisogno, la traduzione, rimandiamo al libro, e buon appetito a tutti.

Un’ultima annotazione, non secondaria.
La lingua che l’autore ha fissato su carta e’ frutto di un rigoroso lavoro filologico.
Luigi Lepri (Gigen Livra, per tutti) da anni porta avanti un lavoro di divulgazione del dialetto bolognese mediante articoli e conferenze, e partecipando a diversi corsi, primo fra tutti il Corso di Bolognese che si tiene dal 2002 al teatro Alemanni, dove e’ “Profesaur invide’ ” (Visiting Professor).
E’ anche autore della versione bolognese e voce recitante nella favola musicale “Pierino e il lupo” di S. Prokofiev, e dicitore di brani in dialetto nel corso delle serate animate insieme al cantatore Fausto Carpani. E’ inoltre una delle voci degli animali di “Piccionaia” (Pizunera), il cartone animato in dialetto bolognese di cui sono gia’ stati pubblicati due episodi.

Con Daniele Vitali, Luigi Lepri e’ autore del Dizionario bolognese italiano- italiano bolognese, edito lo scorso anno dalle edizioni Pendragon.

Per qualunque informazione sulla cultura e il dialetto bolognese, con una fondamentale sezione sulla grafia corretta, rimandiamo all’imperdibile sito:
http://www.bulgnais.com

E’ poiche’ davvero questa volta si fa sul serio, il consueto aperitivo sara’ totalmente bolognese, in collaborazione con il ristorante “Casa Carati” di via dei Coltelli, 9/2, naturamente a Bologna.

Vi aspettiamo!
Cinzia, Manuela, Raffaella, Rita

per informazioni:
Libreria Irnerio
Via Irnerio, 27 Bologna
tel e fax 051251050
e-mail libreria.irnerio@libero.it
blog: http://www.libreriairnerio.blogspot.com

Read Full Post »

Mercoledì 21 maggio
alla libreria Trame in via Goito 3/c

alle 18,30
Marcello Simonetta parla del suo libro
L’enigma Montefeltro (Edizioni Rizzoli )
con Vittorio Bongiorno.
Trame segrete, lettere cifrate, affreschi svelati: gli ingredienti del thriller storico ci sono tutti. Ma il libro di Marcello Simonetta è un saggio narrativo, minuziosamente documentato, che si legge come un romanzo. Il 26 aprile 1478 i fratelli Lorenzo e Giuliano de’ Medici furono attaccati nel Duomo di Firenze: Giuliano morì sul colpo sotto diciannove pugnalate, ma il Magnifico riuscì a scampare miracolosamente. Chi erano i mandanti? Il clan dei Pazzi, i banchieri fiorentini rivali dei Medici? O si trattava di un intrigo internazionale? E a quale costo potè sopravvivere il Magnifico? L’autore, discendente di uno dei protagonisti del libro, ci racconta i retroscena di tanti enigmi della politica e dell’arte del Rinascimento, in fondo non così diverso dal nostro tempo.
Marcello Simonetta si è laureato in Filosofia alla Sapienza di Roma, ha lavorato come documentarista, ha conseguito un dottorato in Storia e letteratura rinascimentale alla Wesleyan University nel Connecticut.
L’Enigma Montefeltro sarà pubblicato anche in America, Brasile e Giappone.
Vittorio Bongiorno, siciliano trapiantato a Bologna, copywriter e scrittore, ha pubblicato tre romanzi. L’ultimo è “Il bravo figlio” (Rizzoli).

All’incontro seguirà un aperitivo.

TRAME società cooperativa
via Goito, 3/c  40126 Bologna
telefono e fax 051 233333
lu – ve 9.00/19.30
sabato 11.00/19.30
PI e CF 02571921200
Iscr. alb. soc. coop. A 162756

Read Full Post »