Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘Carol Ann Duffy’

www.humbermouth.org.uk

http://www.humbermouth.org.uk (Photo credit: Wikipedia)

Carol Ann Duffy, Lo splendore del tempio, Crocetti

a cura di Floriana Marinzuli e Bernardino Nera

Carol Ann Duffy è  uno dei maggiori poeti di lingua inglese di tutti i tempi, tanto da essere stata insignita nel 2009 della nomina di Poet Laureate, prima donna a conquistare l’ambito riconoscimento (a dire il vero, già ad inizio del millennio fu vicino al “trono”: poi forse qualcosa fece cambiare idea al premier di allora, Tony Blair: forse la sua omosessualità dichiarata?). Nel 2001 la sua raccolta La giovane più vecchia del mondo è stata pubblicata da Einaudi Ragazzi nella collana Pesci d’argento,dedicata alla poesia per ragazzi dal 9 ai 13 anni. (bei tempi….). Poi furono gli editori Le Lettere e Del Vecchio a far arrivare in libreria (in poche, temiamo) altri suoi libri, ora è Crocetti a pubblicare questa sua affascinante raccolta, nella speranza di renderla nota ad un pubblico attento.

Con la pubblicazione dell’antologia poetica “Lo splendore del tempio. poesie d’amore” Crocetti editore offre ai lettori italiani gran parte delle poesie d’amore pubblicate dal 1985 a oggi compresi Rings e l’intero corpus del volume pubblicato nel 2010 con il titolo Love poems.

Da sempre appassionata di poesia, si è sempre impegnata in prima persona anche per permettere ai più giovani di accostarvisi senza paura: ecco una sua dichiarazione.

“So che i bambini amano la poesia. Quando vado nelle scuole per fare loro delle letture o anche per laboratori di scrittura, i bambini e i ragazzi vengono da me chiedendomi di leggere le loro poesie. Per loro la poesia è un modo per parlare di se stessi, per esprimere se stessi e i loro sentimenti. I bambini sono i migliori poeti perché il loro modo di vedere il mondo è ancora fresco. E questo è ciò di cui la poesia ha più bisogno. Ho lavorato con i bambini per anni e, probabilmente ho scritto molto più per bambini che per adulti. Molti dei miei libri per loro sono stati ispirati da mia figlia Ella, che ora ha 15 anni. È grazie a lei mi sono avvicinata ai libri per bambini anche a quelli illustrati.”

Estasi

Nei tuoi pensieri tutto il giorno, tu nei miei.
Gli uccelli cantano al riparo di un albero.
Sopra la preghiera della pioggia, un blu sterminato,
non il paradiso, che non va da nessuna parte, senza fine.
Perché mai le nostre vite si allontanano
da noi stesse, mentre rimaniamo intrappolate nel tempo,
in fila verso la morte? Sembra che nulla possa mutare
lo schema dei nostri giorni, alterare la rima
data da lutto in assonanza con diletto.
Poi sopraggiunge l’amore come un volo lesto di uccelli
dalla terra al paradiso dopo la pioggia. Un tuo bacio,
rievocato, sfila, come fossero perle, questa catena di parole.
Cieli immensi ci congiungono, unendo qui a lì.
Desiderio e passione nell’aria che pensa.

Traduzione di Floriana Marinzuli e Bernardino Nera

Riscaldando le sue perle

Accanto alla mia pelle, le sue perle. La mia padrona
mi chiede di portarle, scaldarle, fino a sera
quando i capelli le spazzolerò. Alle sei, io le poso
sul suo collo fresco e bianco. Tutto il giorno la penso,

che riposa nella Stanza Gialla, contemplando della seta
o taffetà, che vestito stasera? Lei si fa vento
mentre io lavoro di buona lena, il mio calore lento
che entra in ogni perla. Lenta la sua catena sul mio collo.

Lei è bella. La sogno nel mio letto
in mansarda; la immagino mentre balla
con uomini alti, perplessi della mia fragranza debole e insistente
sotto il suo profumo francese, le sue pietre di latte.

Le spolvero le spalle con una zampa di coniglio,
vedo il gentil rossore filtrare sulla pelle
come un sospiro pigro. Nel suo specchio
le mie labbra si schiudono come se volessi parlare.

Luna piena. La sua carrozza la riporta a casa. Vedo
ogni suo movimento nella mia testa… Spogliandosi,
togliendosi i gioielli, la mano snella che si allunga
verso il cofanetto, scivolando nuda tra le lenzuola, come

fa sempre… E io sto qua sveglia,
sapendo che le perle ora si stanno raffreddando
nella camera dove dorme la mia padrona. Tutta la notte
sento la loro assenza e brucio.

Read Full Post »