Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘eventi bologna’

APPUNTAMENTI.
FRESCHI DI STAMPA 2019 – Rassegna a cura di BIBLIOTECA COMUNALE DI IMOLA
Fuoco al cielo
Presentazione del libro Viola Di Grado (La nave di Teseo, 2019)
 
Fuoco al cielo è una grande storia d‘amore, ambientata in una città della Siberia, teatro di una delle più grandi tragedie radioattive dopo Chernobyl. Ispirato a un fatto di cronaca, il romanzo rappresenta la metafora perfetta, il parallelismo tra le relazioni personali e gli eventi che si susseguono inesorabili.
Viola Di Grado con Settanta Acrilico Trenta Lana (2011) ha vinto il premio Campiello Opera Prima e con Cuore Cavo (2013) è stata finalista al PEN Literary Award.
A Imola presenta il suo ultimo romanzo con la giornalista Annarita Briganti.
 
martedì 23 luglio 2019, ore 21 –
INGRESSO GRATUITO
Atlantide curerà il bookshop tematico.

Read Full Post »

Finalista al Premio Campiello 2019, arriva a Imola Laura Pariani, narratrice fantastica. Martedì 9 luglio 2019, ore 21

 

Biblioteca Comunale di Imola, Freschi di Stampa 2019

Il gioco di Santa Oca

Presentazione del libro Laura Pariani (La nave di Teseo, 2019)

Il gioco di Santa Oca è una vicenda ambientata nel Seicento lombardo. Voce narrante è Pulvara, cantastorie, che tramanda le avventure della banda di Bonaventura Mangiaterra contro i soprusi degli spagnoli.
Autrice poliedrica, si è dedicata anche a teatro, fumetti, cinema e arte. Per la sua opera ha ricevuto numerosi riconoscimenti, tra cui Premio Grinzane Cavour, Premio Selezione Campiello, Premio Piero Chiara, Premio Elsa Morante, Premio Mondello.
La scrittrice presenta la sua ultima opera narrativa conversando con la giornalista Annarita Briganti.

http://bim.comune.imola.bo.it/documenti/15172

  • martedì 9 luglio 2019, ore 21
  • il bookshop tematico è a cura di LIBRERIA ATLANTIDE

 

Read Full Post »

 

Freschi di stampa 2019

Incontri con gli autori

 

Anche per l’estate 2019  arrivano gli appuntamenti di “Freschi di stampa”, ricco calendario di incontri con libri, scrittori e musica che terrà compagnia agli imolesi nei mesi di giugno e luglio.

Tutti gli appuntamenti si svolgeranno nel cortile del cedro della Biblioteca, Via Emilia 80.

 

Con il contributo determinante della ditta Andalò Gianni s.r.l. Meccanica di precisione.

 

Calendario degli incontri:

 

martedì 18 giugno 2019, ore 21.00, Chiara Moscardelli

martedì 25 giugno 2019, ore 21.00, Loredana Lipperini

martedì 2 luglio 2019, ore 21.00, Antonio Fusco

martedì 9 luglio 2019, ore 21.00, Laura Pariani

martedì 16 luglio 2019, ore 21.00, Mauro Covacich

martedì 23 luglio 2019, ore 21.00, Viola Di Grado

 

http://bim.comune.imola.bo.it/documenti/15168

 

 

BIMESTATE FRESCHI DI STAMPA 2019

 

 

martedì 18 giugno 2019 ore 21

CHIARA MOSCARDELLI

Torna a grande richiesta la protagonista di Volevo essere una gatta morta, che ancora single dopo 10 anni

decide di spacciarsi per vedova, così da non essere più additata come zitella dalla società. Chiara Moscardelli presenta Volevo essere una vedova (Einaudi, 2019) con Lidia Mastroianni

 

martedì 25 giugno 2019, ore 21

Loredana Lipperini

Magia Nera  (Bompiani, 2019) raccoglie una serie di racconti che utilizzano i registri della fiaba classica, del fantasy e del romanzo di genere. Loredana Lipperini presenta il suo ultimo lavoro conversando con Anna Folli. Serata in collaborazione con l’Associazione Focus D

 

martedì 2 luglio 2019, ore 21

Antonio Fusco

Una nuova indagine, la quinta, per il commissario Casabona, protagonista dei romanzi di Antonio Fusco.

L’autore parla del suo ultimo lavoro Alla fine del viaggio (Giunti, 2019) con il giornalista Luca Balduzzi

 

martedì 9 luglio 2019, ore 21

Laura Pariani

Il gioco di Santa Oca (La Nave di Teseo, 2019) è una vicenda ambientata nel Seicento lombardo. Autrice poliedrica pluripremiata presenta la sua ultima opera narrativa conversando con la giornalista Annarita Briganti

 

martedì 16 luglio 2019, ore 21

Mauro Covacich

Una lettura con musica tratta dal nuovo romanzo Di chi è questo cuore (La Nave di Teseo 2019) candidato al premio Strega 2019. Un racconto che lo stesso Mauro Covacich interpreta dal vivo, accompagnato al pianoforte da Stefano Sacher

 

martedì 23 luglio 2019, ore 21

Viola Di Grado

Viola Di Grado presenta a Imola il suo ultimo romanzo Fuoco al cielo (La Nave di Teseo 2019), una grande storia d‘amore ispirata a un fatto di cronaca. L’autrice ne parla con la giornalista Annarita Briganti.

 

Libreria Atlantide di Castel San Pietro, insieme a Libreria Mondadori Franchising di Imola cureraranno i bookshop tematici.

 

https://www.facebook.com/events/455791808568677/

 

Read Full Post »

 

A Medicina non si soffrirà di certo il caldo torrido previsto per l’estate in arrivo. Torna infatti con i suoi brividi “Miginoir”, la rassegna dedicata alla letteratura gialla e noir. Dopo il successo di pubblico davvero inaspettato dell’anno scorso, si è infatti deciso di replicare, sempre sotto la direzione artistica della scrittrice Caterina Cavina, la collaborazione di Medicina Cultura e dell’Assessorato alla Cultura di Medicina una nuova avventura.

Ecco le date: i primi tre martedì di giugno (4,11 e 18), alle ore 21, nella sala Auditorium di Medicina (via Pillio 1). Novità di quest’anno la musica dal vivo, la scelta “indoor” è stata infatti dovuta alla presenza del pianoforte a coda in sala, il Maestro Carlo Ardizzoni introdurrà alcuni brani degli autori con sonate, tra gli altri, di Chopin, Beethoven, Pachelbel e Verdi.

La prima serata, il 4 giugno, vedrà come ospiti lo scrittore e sceneggiatore Giampiero Rigosi, la sua collega Sofia Assirelli, Gianfranco Nerozzi e Luca Tarenzi. Condurrà la scrittrice Olympia Fox per l’associazione culturale Echidna che vede tra i fondatori lo scrittore medicinese Eugenio Saguatti. Le parole scritte diventeranno voce grazie alla celeberrima Pina Randi, attrice di Ozzano teatro ensamble molto nota e apprezzata. Si parlerà ovviamente de “La Porta Rossa”, ultimo sceneggiato televisivo firmato Assirelli&Lucarelli&Rigosi, e del rapporto che lega il noir con il mondo del fantastico, di ciò che va ben oltre le evidenze raccolte dai Ris e del ragionevole dubbio. Delle linee rosse quindi, di sangue, che conducono in posti immaginari, come ha scritto Nerozzi nel suo  recente Bloodyline (Ink) e di chi dell’unione tra noir e fantastico ne ha fatto un mestiere: Luca Tarenzi.

La seconda serata (11 giugno) vedrà tra i protagonisti Marilù Oliva, reduce del successo de “Le spose sepolte” (H&C), con la nuova attesissima opera che sarà presentata proprio in anteprima nazionale al Miginoir: Musica sull’abisso, sempre di HarperCollins. Con lei una “vecchia”, solo in senso metaforico, volpe del noir locale quale Alessandro Berselli che ha recentemente dato alle stampe “La dottrina del male” (Elliot), chiude il terzetto un altro amico del genere: Paolo Panzacchi che presenta il suo “Il pranzo della domenica” (Laurana). Alcuni brani verranno letti dall’attrice Margaret Capaccio. A condurre la serata sarà lo scrittore Corrado Peli autore de “I bambini delle case lunghe” (menzione al premio Garda).

L’ultima notte di Miginoir, il 18, sarà mostruosa. La serata sarà dedicata infatti ai mostri, in carne e ossa oppure vergati sulla carta stampata. Protagonisti Otto Gabos, illustratore, e Alex Boschetti, sceneggiatore per graphic novel e scrittore (“Un interminabile inverno”, Alphabeta Verlag). Ospite sarà un “teratologo”: il professore Lorenzo Montemagno Ciseri autore del saggio “Mostri, la storia e le storie”. Con lui un autore “mostruoso” (per la mole di libri che riesce a scrivere) Gianluca Morozzi che appena dato alle stampe “Dracula ed io” (Tea). A presentare lo scrittore e studioso Matteo Bortolotti che di mostruosa ha solo la sua cultura. A ogni serata sarà presente la Libreria Atlantide in versione “banchetto” per poter comprare i libri.

Per maggiori informazioni:

www.miginoir.it

oppure

https://www.facebook.com/Miginoir-2225745017710629/

 

 

 

 

Read Full Post »

SABATO 8 GIUGNO, ORE 18

Piazza XX Settembre, Castel San Pietro

 

All’interno dell’edizione 2019 del Giugno Castellano, l’incontro con Alberto Alberici, che, intervistato da Elisabetta Monti, presenterà il suo ultimo romanzo Ero

 

 

Read Full Post »

MERCOLEDI’ 5 GIUGNO  2019, ORE 20,30.

Lisa Laffi presenta L’ultimo segreto di Botticelli (Tre60 editore).

Intervista a cura di Lisa Emiliani.

Prima presentazione in Italia.

Si conclude con questo settimo incontro il ciclo Beautiful: Music & Fine arts che ha preso il via il 22 febbraio 2019, con il patrocinio del Comune di Castel San Pietro Terme. In questi mesi in libreria, e non solo, abbiamo proposto testi che avessero al centro la Bellezza, espressa attraverso l’arte, la musica e, ovviamente, la letteratura: saggi, romanzi storici, thriller, saggi.

Epilogo degnissimo: in libreria sono numerosi gli estimatori di Lisa Laffi, il suo Il serpente e la rosa  (I doni delle Muse edizioni, 2015) continua ad essere consigliato dai librai di Atlantide e ad essere richiesto grazie al passaparola dei lettori. Così, dopo avere accompagnato Lisa in diverse presentazioni nelle biblioteche della zona, ci fa davvero molto piacere poterla ospitare con il suo nuovo libro, definito dal suo nuovo editore  “una nuova travolgente voce nel panorama italiano del romanzo storico”.

C’è un altro motivo che ci spinge a credere possa essere una presentazione da non perdere: Lisa colloquierà con Lisa Emiliani, storica dell’arte,  che, oltre ad essere amica di lungo corso dei librai di Atlantide, ha già intervistato l’autrice in diverse occasioni.

 

  1. Botticelli sta ultimando La primavera, uno dei più celebri ed enigmatici ritratti del Rinascimento.
  2. La giovane Luce viene condotta al cospetto di Bianca Riario, Marchesa di San Secondo.

Due diversi momenti storici, un unico filo conduttore…

Una storia di amori, intrighi, complotti, vendette

SCHEDA

1482 Botticelli sta terminando la Primavera, un dipinto che sarà celebrato come una vetta assoluta dell’arte. Ma anche un enigma, forse impossibile da sciogliere. È una metafora dell’amore platonico? O il suggello di un patto segreto, sottoscritto da Caterina Sforza, che mira a unire Milano, Roma e Firenze sotto un’unica bandiera, per liberare l’Italia? 1526 La giovane Luce, esperta di erbe e ricette curative, viene trascinata al cospetto della marchesa Bianca Riario Sforza, la potente figlia di Caterina. La ragazza è convinta che Bianca la voglia denunciare all’Inquisizione per la sua attività di guaritrice, ma la marchesa, appassionata alchimista, la prende sotto la sua protezione. L’abilità di Luce è tale che, quando il fratello di Bianca, Giovanni dalle Bande Nere, viene ferito in battaglia, la marchesa chiede proprio a lei di curarlo. Ma Bianca non può prevedere la passione che nasce tra la giovane donna e il celebre condottiero. Un sentimento che rischia di stravolgere i suoi veri piani, infinitamente più diabolici di quelli che Luce ha immaginato. Bianca fa allora in modo che il fratello parta per la battaglia decisiva, e manda Luce a Mantova, con la scusa di proteggerla. Sarà lì che Luce apprenderà il reale significato della Primavera. E dovrà comunicarlo a Giovanni, prima che sia troppo tardi…

 

 

 

Lisa Laffi è laureata in Conservazione dei Beni Culturali e viva a Imola dove fa l’insegnante. Ha collaborato con diversi giornali ed è autrice di saggi di storia locale. Nel 2015 ha pubblicato il romanzo storico Il serpente e la rosa (ed. I Doni delle Muse), che ha vinto il “Primo premio assoluto” al Concorso letterario “Caterina Martinelli”, il “Premio romanzo storico” al XXVIII Premio internazionale di poesia e narrativa “Val di Magra – Roberto Micheloni” di Aulla e la Menzione d’onore al Concorso Sant’Ambrogio, terza tappa del Torneo Unicamilano.

Lisa Emiliani è laureata in Conservazione dei Beni Culturali ed appassionata da sempre di romanzi storici, lavora per la coop il Mosaico come operatrice museale, ricercatrice e formatrice, organizza eventi culturali ed é una studiosa di Caterina Sforza, passione che condivide con “l’altra Lisa” autrice del romanzo.

 

Ricordiamo con gratitudine e affetto gli scrittori e studiosi che hanno partecipato a Beautiful: Music & Fine Arts e che hanno saputo  donare a quanti hanno assistito agli incontri momenti intensi, di grande levatura: Laura Falqui, Elena Lamberti, Francesco Benozzo, Luca Martini, Gianluca Morozzi, Luca Ribani, Andrea Vismara, Paolo Cova, Gabriele Dadati e Lisa Laffi.

Read Full Post »

Mercoledì 22 maggio 2019 alle ore 20.30, alla libreria Atlantide di Castel San Pietro Terme si terrà la presentazione del romanzo di Gabriele Dadati, L’ultima notte di Antonio Canova, (Baldini + Castoldi), intervistato da Simone Orlandini.

 

Nel  sesto appuntamento del ciclo Beautiful: Music & Fine arts, iniziativa che ha il patrocinio del Comune di Castel San Pietro Terme, l’autore ci svelerà il lato umano, sensibile e vulnerabile, del grande artista, una lunga confessione al fratello resa nelle ultime ore di vita.

 

Venezia, ottobre 1822. Al secondo piano di Palazzo Francesconi, un uomo è steso nel suo letto di morte. Si chiama Antonio Canova ed è il più grande artista del mondo. Al suo fianco è seduto il fratellastro Giovan Battista Sartori, che prova per lui un immenso amore. Ma ora ad Antonio non importa più essere confortato. Vuole rendere un’ultima confessione prima di andarsene.
È così che torniamo al 1810, quando lo scultore è a corte dell’altro uomo del secolo, Napoleone Bonaparte. Diversissimi, eppure accomunati dal destino di essere rimasti ben presto orfani di padre e di non aver saputo essere padri a loro volta. Tra di loro, nucleo incandescente, Maria Luisa: imperatrice poco più che bambina, pendolo segreto in movimento tra la seduzione del potere e la difesa di una purezza impossibile.
Nel suo lungo e appassionato racconto, Canova rivela al fratello la miccia che ha incendiato e distrutto le loro vite. E trova, nella compassione dell’ascolto e nel conforto del sogno, il vero seme della sua discendenza.

«Di quanta bellezza era stato dunque padre traendola dal marmo, fertile come nessun altro prima e nessun altro mai in seguito.»

 

 

Gabriele Dadati (Piacenza, 1982) ha pubblicato vari libri, tra cui Sorvegliato dai fantasmi (2008), finalista come Libro dell’anno per Fahrenheit di Radio 3 Rai, e Piccolo testamento (2011), presentato al Premio Strega l’anno seguente. Nel 2009 ha rappresentato l’Italia nel progetto «Scritture Giovani» del Festivaletteratura di Mantova.

 

Simone Orlandini fa parte del gruppo di lettura Pegaso e risiede a Castel San Pietro.

 

Il ciclo proseguirà Mercoledì 5 giugno 2019, alle ore 20,30 con la presentazione del libro di Lisa Laffi, L’ultimo segreto di Botticelli, Tre60 editore.

 

Per ulteriori informazioni contattare Libreria Atlantide al numero di telefono 0516951180 o a mezzo email a info@atlantidelibri.it

Read Full Post »

Older Posts »