Feeds:
Articoli
Commenti

Posts contrassegnato dai tag ‘eventi culturali’

chef per gaia-page-001

Read Full Post »

Ayrton Senna driving for McLaren at the 1991 U...

Ayrton Senna driving for McLaren at the 1991 United States Grand Prix. (Photo credit: Wikipedia)

Dal 17 aprile troverete in libreria “Suite 200.L’ultima notte di Ayrton Senna”, un libro di Giorgio Terruzzi, scrittore e giornalista, esperto di Formula Uno. Il libro è dedicato alle ultime ore passate qui a Castel San Pietro dal pilota, nell’Hotel Castello.   (qui, la scheda del libro : https://buoneletture.wordpress.com/2014/04/08/anteprima-per-suite-200-lultima-notte-di-ayrton-senna-di-giorgio-terruzzi/

 

Il  libro sarà presentato in anteprima da Giorgio Terruzzi nell’ambito dell’evento “Ayrton Senna Tribute  1994/2014″. Il giornalista, con Ezio Zermiani e Luisa Tosoni, incontreranno amici, appassionati e tifosi proprio in quell’albergo

 Hotel Castello  mercoledi 30 aprile 2014 alle ore 21:00.

Per partecipare
(ingresso libero)
30 Aprile 2014, ore 21:00
Hotel Castello
Castel San Pietro Terme
Viale delle Terme 1010/B
Telefono 051.943509

ecco qualche notizia in più sull’evento:

http://www.f1passion.it/2014/03/senna-tribute-suite-200-lultima-notte-di-ayrton/ 

e un articolo di Giorgio Terruzzi sul campione:

 http://www.scribd.com/doc/216733316/Giorgio-Terruzzi-su-Senna-Gq

Enhanced by Zemanta

Read Full Post »

Giovedì 10 aprile 2014 – ore 18,00
Biblioteca comunale Casa Bondi – Castenaso

CLAUDIO BOLOGNINI
presenta il suo ultimo romanzo

MANI IN ALTO . IL ROMANZO DELLA BANDA CASAROLI

Nella Bologna del secondo dopoguerra prende il via la breve carriera criminale di un gruppo di ragazzi che, dopo avere vissuto l’orrore della guerra, non riescono ad accontentarsi di una vita “normale”.

Introduce
GIORGIO TONELLI

Intervista a cura di
CESARE CIONI

con spezzoni tratti dal film del 1962 di Florestano Vancini

Al termine aperitivo con l’autore gentilmente offerto da Coop Reno Castenaso

Il Libro

Una banda criminale nata per scommessa:

«Se è croce faremo una vita onesta di lavoro e sacrificio,
se è testa metteremo a segno qualche bel colpo
e ci compreremo l’automobile».

Nella Bologna del secondo dopoguerra prende il via la breve carriera criminale di un gruppo di ragazzi. Daniele Farris, ex brigata nera; Romano Ranuzzi “il Bello”, ex partigiano; e Paolo Casaroli, ex membro della X Mas, si sono conosciuti nel carcere di San Giovanni in Monte e la loro amicizia è destinata a lasciare una scia di morte.
Dai primi piccoli furti passano rapidamente alle rapine in banca, fino a un colpo troppo grosso per loro: il Banco di Sicilia in viale Trastevere a Roma.
Tra sogni di ricchezza e nichilismo si consuma la tragedia di tre giovani che dopo aver vissuto l’orrore della guerra non volevano accontentarsi di una vita normale.

L’autore
Claudio Bolognini è nato il 24 agosto 1954 a Bologna, dove vive. Ha già pubblicato diversi romanzi e racconti, tra i quali L’albero dei rusticani (2000), Apache! Ovvero l’esordio di Piulina in serie A (2003), Il posto delle viole (2008), La casa di Garibaldi (2009) e La ballata di Dante Canè (2010), Tana libera tutti (2013)

Libreria Atlantide curerà il bookshop

Read Full Post »

cavina caterina funo

Read Full Post »

 

Fu il fondatore negli anni  Trenta del secolo scorso del Gruppo speleologico bolognese, grande conoscitore della storia geologica del nostro Appennino.

Ecco una splendida mostra a lui dedicata:

Itinerari fra Natura, Geologia, Storia e Preistoria del Territorio Appenninico attraverso l’opera di Luigi Fantini

(San Lazzaro di Savena, 24 Feb 14) Sarà inaugurata sabato 1° marzo alle ore 16 nella Sala di Città del Palazzo Comunale di San Lazzaro di Savena (via Emilia 92) la mostra Ricercaro Appenninico dedicata alla vita e all’opera di Luigi Fantini.

La mostra resterà allestita fino al 23 marzo per poi diventare itinerante secondo il seguente calendario:

  • 29 marzo – 27 aprile Museo di Arti e Mestieri – Pianoro
  • 3 maggio – 1° giugno Centro Visita Villa Torre – loc. Settefonti Ozzano Emilia
  • 12 luglio – 3 agosto Sala “G. Baldassarri” via Roma, 58 Loiano
  • 9 agosto – 7 settembre Sala conferenze del municipio Monghidoro
  • 13 settembre – 12 ottobre Museo Archeologico “L. Fanini” Monterenzio
  • 18 ottobre – 16 novembre Biblioteca comunale Ozzano Emilia

ricercaro appennino-page-001

Read Full Post »

CIRCOLO BRIGATA 36 IMOLA
 
sabato 22 febbraio alle ore  21,
Valerio Evangelisti presenta IL SOLE DELL’AVVENIRE, con Daniele Barbieri – accompagnato dalla canzoni di  Roberto Zani
 
Valerio Evangelisti, Il sole dell’avvenire, Mondadori
Valerio Evangelisti, distaccandosi dai temi narrativi che lo hanno reso noto come scrittore, racconta in questo romanzo di ampio respiro le vicende di alcune famiglie di braccianti e contadini romagnoli, dall’epoca post-risorgimentale alle soglie del 1900. Sono storie minute, in cui si intrecciano momenti ora drammatici ora briosi. Assieme disegnano un quadro ben più grande, esteso a tutta l’Emilia Romagna e all’Italia. La trasformazione agricola di una regione, la bonifica di territori malsani, l’affermarsi del movimento cooperativo e di quello socialista, con le sue varie anime spesso conflittuali, la lenta e sanguinosa conquista della democrazia. Ciò è visto con gli occhi di protagonisti solo in parte consapevoli dello scenario grandioso in cui si muovono. Attilio, l’ex garibaldino che sperimenta tutte le forme e le miserie del precariato; Rosa, vittima predestinata ma non docile dello sfruttamento e dell’arroganza di chi comanda; Canzio, il ribelle per indole, refrattario all’ideologia e attratto dall’azione. Assieme a costoro una folla colorita di personaggi turbolenti e litigiosi, spesso realmente esistiti; trascinati in vicende politiche e umane che li porteranno dalle pianure e dai colli di Romagna alle paludi dell’Agro romano, fino ai campi di battaglia in Grecia. Umili costruttori di un Sole dell’Avvenire che non sorgerà mai, quanto meno nelle forme che speravano. Inizio di una trilogia estesa per un settantennio…

Allora, il CSA Brigata 36 è in Via Riccione 4, Imola (BO)

Ingresso con tessera

https://www.facebook.com/collettivo.imola

Read Full Post »

Colori e Sapori di Natale 2013 - locandina - web(2)-page-001

Read Full Post »

un altro incontro con Eraldo Baldini. Per parlare del Natale…

Museo del Castello – Bagnara di Romagna
Dopo Trame di vita, una nuova presentazione con Eraldo Baldini.

Lunedì 16 dicembre, ore 21
Eraldo Baldini e Giuseppe Bellosi 
Tenebroso Natale. Il lato oscuro della Grande Festa 

Cristiano e pagano, moderno e antico, culto dei morti e rituali di purificazione, scongiuri e divinazioni: questo nasconde, nell’epoca dei computer e dei viaggi spaziali, il nostro modo di vivere il Natale, il Capodanno e l’Epifania. È la notte a cavallo fra il 24 e il 25 dicembre. Comincia il solstizio d’inverno, i giorni cessano di accorciarsi e il tempo della luce si allunga. Da molti secoli, prima che la Chiesa ne faccia la sua ricorrenza più importante, quella notte è insieme di festa e di sortilegio, di mistero e di timore. È ancora così: in tutte le regioni d’Italia, le tradizioni relative ai giorni che vanno dal 24 dicembre al 6 gennaio portano con sé i segni di un’arcaica complessità che non sempre combaciano con l’immagine di allegria e di dolcezza alla quale siamo abituati. Nella cultura tradizionale quelle ore sono considerate piene di presenze inquietanti e pericolose, di streghe e di spiriti. La stessa Befana e coloro che questuano in suo nome altri non sono che defunti circolanti nella dimensione terrena. Bisogna saperli accogliere, saperci convivere. Con una vastissima raccolta delle tradizioni e delle superstizioni sparse sul territorio italiano, alla scoperta di materiali sorprendenti e spesso dimenticati, Eraldo Baldini e Giuseppe Bellosi svelano il fascino ambiguo e i tanti significati di quei giorni magici. Laterza Edizioni

Rocca sforzesca Piazza IV Novembre, 3 Bagnara di Romagna (RA)
Per info. http://www.comune.bagnaradiromagna.ra.it/, 0545905501,
Il mosaico Cooperativa, www.ilmosaicocooperativa.com
3316995930.

In collaborazione con Libreria Atlantide.

Read Full Post »

e come corollario al  nostro incontro di Domenica 24 con Eraldo Baldini, nella Rocca di Bagnara di Romagna (ore17, per presentare lo splendido NEVICAVA SANGUE) un bel saggio sulla disastrosa campagna di Napoleone in Russia, fresco di pubblicazione:

MARCIA FATALE

 

Read Full Post »

Domenica 17 novembre, Rocca di Bagnara di Romagna.
TIMIRA (Einaudi editore), un incontro con Wu Ming 2 e Antar Mohamed. Terzo appuntamento con Trame di vita.

 

«Siamo tutti profughi,
senza fissa dimora nell’intrico del mondo.
Respinti alla frontiera da un esercito di parole,
cerchiamo una storia dove avere rifugio».
Dai primordi del fascismo
alla fine della Guerra Fredda,
settant’anni di storia visti con gli occhi
di un’italiana dalla pelle scura.

Domenica 17 ottobre, alle 17, il terzo appuntamento con Trame di vita ( il ciclo di incontri con l’autore in programma nelle domeniche di novembre nella Rocca di Bagnara), vedrà intervenire Wu Ming 2 e Antar Mohamed, intervistati da Lisa Emiliani per presentare con TIMIRA il frutto di diversi anni di lavoro, di accurate ricerche storiche.

La “vita” che andremo a conoscere grazie a questo avvincente romanzo è quella di Isabella Marincola, madre di Antar. Il periodo storico che scorre parallelo alla sua esistenza è quello del colonialismo e del postcolonialismo italiano in Somalia, di certo non frequentato dalla storiografia ufficiale. Timira, questo è il nome con cui è conosciuta in terra africana, nata a Mogadiscio da madre somala e padre italiano, ha vissuto tra Africa ed Europa, lottando per affermare i suoi diritti di cittadina italiana. Grazie all’alternarsi di finzione narrativa e realtà storica, con foto e documenti d’epoca, la seguiremo da un continente all’altro, percepiremo le vicende d’Italia da una diversa angolazione: “settant’anni di storia visti con gli occhi
di un’italiana dalla pelle scura”.

Gli autori.
Wu Ming 2 fa parte fin dalle origini del collettivo di scrittori che col nome Luther Blissett ha pubblicato il romanzo Q (Einaudi). Agli inizi del nuovo millennio il gruppo ha cambiato nome in Wu Ming (che in cinese mandarino vuol dire «anonimo»). Ogni membro del collettivo, in ordine alfabetico, è contraddistinto da un numero. I nomi anagrafici dei singoli, ancorché non segreti, non rivestono alcuna importanza. Conta solo quello che si scrive. Con Einaudi Stile Libero ha pubblicato 54, Guerra agli umani, Altai e la raccolta di racconti Anatra all’arancia meccanica.

ANTAR MOHAMED è nato a Mogadiscio nel terzo anniversario dell’indipendenza somala. Cresciuto sotto il regime di Siad Barre, vive in Italia dal 1983, dove ha studiato, scritto, recitato, mediato conflitti, tradotto e insegnato.

A degna conclusione del ciclo,la domenica successiva, 24 novembre, Eraldo Baldini presenterà Nevicava sangue, fresco di pubblicazione: l’intensa epopea di Francesco, dalla Romagna rurale del 1812 alla triste campagna di Russia vestendo l’uniforme dell’esercito napoleonico.

Gli appuntamenti, gratuiti, sono condotti da Lisa Emiliani e avranno inizio alle ore 17,00; a seguire, per chi lo desidera, visita guidata al museo ed alla Rocca ad un prezzo speciale per i partecipanti.

Rocca Sforzesca, Piazza IV Novembre, 3 Bagnara di Romagna (RA) Per info. http://www.comune.bagnaradiromagna.ra.it/, 0545905501, Il mosaico Cooperativa, http://www.ilmosaicocooperativa.com/ 3316995930.

In collaborazione con Libreria Atlantide – Castel San Pietro (BO)

La scheda del libro:

In un capolavoro del neorealismo, Riso amaro di Giuseppe De Santis, oltre a Silvana Mangano in hot pants compare una strana mondina nera. Il suo nome è Isabella Marincola, ma in Somalia si farà chiamare Timira. Donna appassionata e libera, nata nel 1925 a Mogadiscio, è una figura nascosta e leggendaria, uno scrigno di storie intrecciate, tra Europa e Africa, che questo libro per la prima volta disseppellisce.
Timira è un «romanzo meticcio» che mescola memoria, documenti di archivio e invenzione narrativa. Scritto da un cantastorie italiano dal nome cinese, insieme a un’attrice italosomala ottantacinquenne e a un esule somalo con quattro lauree e due cittadinanze. Per interrogare, attraverso l’epopea del passato, un tempo che ci vede naufraghi, sulla sponda di un approdo in fiamme.
Questo tempo dove ci salveremo insieme, o non si salverà nessuno.

Timira – Isabella Marincola

timira

Read Full Post »

Older Posts »

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 303 follower