Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘eventi emilia’

IL PRIMO APPUNTAMENTO DEL NUOVO ANNO. Con Dario Criserà, per il compleanno di Atlantide, abbiamo raggiunto quota 60 eventi nel corso del 2018. (per le foto, vi rimandiamo alla nostra pagina fb, https://www.facebook.com/libreria.atlantide.  Qualcuno ospitato in libreria, altri realizzati in collaborazione con altre realtà, biblioteche, associazioni. In diversi casi siamo stati solo il bookshop dell’iniziativa, o abbiamo fornito in conto vendita i volumi. Un impegno notevole, sopratutto per quelli realizzati tra le mura di Atlantide. Ora, pausa. (anzi, no, un evento esterno ci attende a Pianoro, per BiblioIncanto). Gli incontri in libreria riprenderanno venerdì 8 febbraio, e sarà per noi molto importante, prendete nota. Con Roberto Matatia, per parlare de I VICINI SCOMODI:
 
Storia di un ebreo di provincia, di sua moglie e dei suoi tre figli negli anni del fascismo, La Giuntina
 
 
È l’estate del 1938. Nissim è un ebreo greco, da pochi anni trasferitosi in Italia. Le sue capacità gli hanno permesso di raggiungere la tranquillità economica. L’apice del suo successo è una casa di mattoni rossi che sorge nella via più elegante di Riccione, di fronte alla spiaggia e, soprattutto, a pochi metri dalla villa dell’uomo più potente dell’epoca: il Duce. Una posizione ambita e invidiata da uomini di potere, fossero gerarchi o industriali. Mentre l’estate prosegue fra feste, ricevimenti, vita di spiaggia, l’atmosfera, per gli ebrei, comincia a farsi pesante. Una vicinanza così evidente di una famiglia di ebrei alla residenza di Mussolini è decisamente inopportuna. Così, sempre più insistenti iniziano le pressioni degli sgherri del regime sul povero Nissim affinché venda la villa. Nissim resiste disperatamente, finché le leggi razziali non cadono come una mannaia anche su di lui. Le minacce di violente ritorsioni costringono la famiglia a cedere per pochi soldi la famosa villa e a cercare di sopravvivere nella condizione di paria in cui la legislazione razziale li ha ridotti.
La figlia Camelia ci ha lasciato una preziosa testimonianza di quegli anni: alcune lettere giunte fino a noi in modo fortunoso. L’innocenza dell’adolescenza è più forte della crudeltà del mondo adulto e, pur vivendo in un mondo sconvolto dall’odio e dalle violenze verso la sua «razza», Camelia ci racconta i suoi sogni e i suoi progetti, ma anche il suo tormento per la famiglia, fino all’ultima lettera d’addio, scritta al suo amato, pochi istanti prima di essere portata via per quello che sarà il suo ultimo viaggio.

Read Full Post »

Autunno pieno, Natale ormai in vista. Ma prima, l’appuntamento con

il COMPLEANNO di ATLANTIDE si avvicina.

Il 4 dicembre festeggeremo i 25 anni di attività: 1993 – 2018, dunque.

Un quarto di secolo per la vostra libreria.

 

Tanti libri sono transitati sugli scaffali di Atlantide nei decenni.

Abbiamo sempre cercato di suggerirvi quelli che reputiamo degni di

attenzione, di grandi editori e di piccoli, con un occhio attento alla

qualità. Anche in futuro continueremo su questa strada, coltivando il

rapporto di fiducia e dialogo con i lettori, sostenendo le attività

benefiche del territorio, perché questo resti vivo;  proporremo nuove

occasioni di incontro con gli autori: in libreria, all’aria aperta, ma anche in

collaborazione con le biblioteche della zona, e con il Comune di Castel

San Pietro. Già qualcosa bolle in pentola per i primi mesi del 2019…

Grazie di cuore alla nostra clientela che ha continuato a seguirci con

affetto anche in questi ultimi dodici mesi!

Nella giornata di martedì 4 dicembre, nostro COMPLEANNO,  troverete

qualche leccornia per festeggiare insieme. Alle ore 20,45 ospiteremo Dario Criserà, con un intervento

teatrale, brani da Ulisse- Non è obbligatorio essere eroi, e un’anteprima da I prolissi sposi,

il nuovo spettacolo di primavera 2019.

Vi aspettiamo!

 

 

Read Full Post »

Grazie a Nicola Arcangeli e a Fabio Mongardi, a Corrado Peli, e a Clown Bianco editore, presente in sala! E agli intervenuti! Appuntamento al 2019 per le presentazioni, ma prima vi aspettiamo il 4 dicembre con il compleanno di Atlantide.

 

Read Full Post »

lo streaming di venerdì pomeriggio, con Maria Beatrice Masella intervistata dai reporter di Radio Immaginaria, è  disponibile on line qui: vale la pena ascoltarla! La galassia dei ragazzi è un caleidoscopio che va oltre lo stereotipo di “sdraiati”. Sanno stare insieme, lavorare in gruppo, impegnarsi, andare oltre le apparenze e superare le differenze. Un bell’esempio per tanti adulti, non credete?

http://radioimmaginaria.it/content/675-due-chiacchiere-con-maria-beatrice-masella

 

 

Read Full Post »

Gli APPUNTAMENTI di Atlantide

LIBRERIA ATLANTIDE 21 NOVEMBRE, Ore 20,30

FABIO MONGARDI (Il verme – Parallelo45 ed.ni) e NICOLA ARCANGELI (Rimini Graffiti – Clown Edizioni), due autori di noir

intervistati dallo scrittore CORRADO PELI (I bambini delle Case Lunghe – Time Crime)

 

Il verme, Parallelo45 edizioni

Una serie di omicidi di reduci dai campi di concentramento nazisti inducono un ispettore ormai prossimo alla pensione a indagare su dolorosi fatti della nostra storia recente.

Fabio Mongardi è nato e vive a Faenza. Prima di cominciare a scrivere ha lavorato in fabbrica, in teatro e nei campi. Ha pubblicato con le case editrici Mobydick, Giraldi e, in Germania, con la Scherz Verlag e la S. Fischer, dove si è fatto conoscere ed apprezzare con un romanzo poliziesco ambientato a Sant Antonio di Medicina.  Con Parallelo45 edizioni, nel 2015, ha dato alle stampe il romanzo inchiesta “Il caso Manzoni”, sulla drammatica e discussa strage dei conti Manzoni Ansidei di Lugo, finalista al Premio Mario Pannunzio di Torino, di cui ha scritto anche una riduzione sceneggiata, che sarà rappresentata prossimamente in teatro.

Il romanzo Il verme, pubblicato nel 2018 con Parallelo45 edizioni, è risultato finalista al Premio Arcangela Todaro-Faranda come inedito. Suoi racconti hanno vinto diversi premi, fra cui Orme gialle e, nel 2005, Graphie. Non ama il calcio.

 

 

 

Rimini Graffiti – Il valzer dei cani, Clown Bianco Edizioni

Un telefono che squilla di prima mattina non porta bene”. È questo il pensiero che attraversa la mente di Léonard Beck quando si appresta a rispondere alla telefonata con cui la ex moglie Roberta lo avvisa del ritrovamento del cadavere di Antonio Pesaresi, uno sbandato e alcolizzato che negli anni di gioventù era stato il suo migliore amico. Per Léonard, che ora ha sessantatré anni e vive a Milano, inizia un lungo viaggio a ritroso nel tempo, che lo porta a ripercorrere le tappe della sua adolescenza, a partire dalla traumatica separazione dei genitori, che lo costrinse a trasferirsi dalla California alla Rimini del boom turistico degli anni Sessanta. I ricordi di una città che non c’è più si intrecciano a quelli dei primi amori, delle amicizie, delle passioni, della musica. Ma anche a quelli della paura e del dolore. E della morte. Perché a Rimini c’è una storia d’orrore non raccontata. E ora i cani stanno per tornare… Nicola Arcangeli tesse una trama che, tra passato e presente, evoca le più belle atmosfere dello Stephen King di It e Stand by Me.

 

Nicola Arcangeli (1972), bolognese, ha esordito con il racconto Per un bicchiere di Bonarda pubblicato nell’antologia Il vino e la sua magia (Estro-Verso, 2010). Nel 2012 ha pubblicato il suo primo romanzo, scritto in collaborazione con Emanuela Tumiatti, Lo specchio delle sue brame (Giraldi Editore). L’autore vanta anche una partecipazione all’antologia 99 rimostranze a Dio (Ottolibri, 2013) con il racconto Call Center e all’audiolibro MPTales vol. 1 (Ottolibri, 2014) con il racconto Alfio. Sempre nel 2014 è uscito il suo secondo romanzo Dove oggi è già domani seguito nel 2016 dal sequel Solo il vento lo ascoltava, editi entrambi da Giraldi Editore a cui si aggiungono varie partecipazioni ad antologie tra cui Più veloce della luce (2017) edita da Pendragon nella collana “Glam”. Rimini Graffiti è il suo ultimo romanzo, pubblicato nel 2018 da Clown Bianco

 

Corrado Peli, nasce a Castel San Pietro nel 1974. È scrittore e giornalista. Ha scritto per Fanucci True Crime I bambini delle Case Lunghe.

 

L’incontro, ad ingresso gratuito, si svolgerà nei locali di Libreria Atlantide a Castel San Pietro Terme (BO), via Mazzini 93, secondo gli orari indicati.

Per ulteriori informazioni contattare Libreria Atlantide  allo 0516951180 o a mezzo email a info@atlantidelibri.it

 

 

Read Full Post »

 

La prima edizione de Hanna Fou e il mistero delle saline è del 2007, molte lune fa dunque. I librai di Atlantide hanno continuato a proporre il libro ai giovani lettori, con un crescente successo che ha poi accompagnato l’uscita de Hanna, Fou e l’aquilone , e Hanna, Fou e i castelli di sabbia. A distanza di undici anni dall’uscita i tre libri della serie continuano ad essere ristampati e riforniti dalle librerie, caso davvero raro in un mondo editoriale abituato alla velocità, alla necessità di “rottamare” troppo in fretta le opere destinate a essere sostituite dalle novità.

Deliziosi gialli con una memorabile protagonista, il suo cane, e un gruppo eterogeneo e multietnico di amici. Da una scrittrice bolognese d’adozione avventure ambientate nella vicina riviera. Bonus, sono stampati con caratteristiche che li rendono fruibili anche ai ragazzi con difficoltà di lettura.

Vietatissimo mancare all’incontro con Maria Beatrice Masella intervistata dai valorosi reporter di Radio Immaginaria, venerdi 16 alle ore 17,15.

Parleremo naturalmente anche degli altri libri di Maria Beatrice. Romanzi di formazione , a volte corali, da cui emergono figure di adolescenti capaci di confrontarsi con la realtà, tra le lacrime e i sorrisi che è giusto incontrare.
Segnate in agenda l’appuntamento!

Hanna, Fou e il mistero delle saline

Sinnos editore

di Maria Beatrice Masella
ill.B/N di Luisa Montalto

Hanna vive su una barca insieme a suo padre, ha un enorme cane (Fou) che la segue dappertutto, e tantissimi amici! E poi ha un intuito speciale per i misteri…

 

Read Full Post »

Venerdì incontreremo in libreria Franco Faggiani, con il suo La manutenzione dei sensi (Fazi Editore) . Un romanzo sul cambiamento, sulla paternità e sulla giovinezza in cui padre e figlio ritroveranno la loro più vera dimensione solo a contatto con la natura. Un libro che trabocca di umanità e sensibilità autentiche, delicato e terapeutico come una passeggiata in montagna. Ecco una presentazione del volume per Rai Letteratura:
 
 
All’inizio della Manutenzione dei sensi di Franco Faggiani, pubblicato da Fazi, incontriamo due persone chiuse al mondo: Leonardo, un giornalista cinquantenne che ha perso la moglie all’improvviso e prova verso di lei vaghi sensi di colpa, e Martino, il bambino con sindrome di Asperger che ha in affido temporaneo. Il terzo personaggio, la vulcanica Nina, deus ex machina della vicenda, in quanto è stata lei a chiedere al padre di accogliere in casa il minorenne conosciuto in istituto, fa l’osteopata e ha trovato lavoro a Boston. È un libro lieve nel senso migliore del termine quello di Faggiani: racconta con immediatezza il consolidarsi del legame tra Leonardo e Martino attraverso il comune amore per la montagna e delinea in modo credibile la condizione del giovane protagonista e le sue reazioni al mondo esterno. Martino è stato abbandonato dalla madre e il padre si è suicidato in carcere; Leonardo se ne occupa, senza eccessivo impegno, da quando ha otto anni; la diagnosi dell’Asperger non lo preoccupa fino a quando il ragazzo non va alle medie e viene bullizzato dai compagni di classe. Il padre affidatario decide allora di abbandonare Milano e trasferirsi con Martino in una casa isolata dalle parti di Cesana Torinese. L’incontro fondamentale sarà quello con Augusto, un contadino scontroso che prende subito a benvolere Martino, si fa aiutare con le mucche e nei lavori di falegnameria. Più il tempo passa più i due cittadini diventano parte integrante della piccola comunità montana e scoprono di poter contare l’uno sull’altro. Dedicato alla piacevolezza del vivere e del prendersi cura degli altri.
Franco Faggiani, romano ma con radici a Milano, ha lavorato come reporter nelle aree più calde del mondo, si è occupato di economia, ambiente, cronaca, sport e, negli ultimi anni, di enogastronomia. Ha scritto manuali sportivi, guide, biografie, racconti, saggi e testi di libri fotografici.

Read Full Post »

Older Posts »