Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘gianluca morozzi’

 

Libreria Atlantide curerà il bookshop per questa rassegna:

 

BAGNARA DI ROMAGNA: QUATTRO APPUNTAMENTI CON “TRAME”,

LA RASSEGNA LETTERARIA DEDICATA AL ROMANZO

Dal 3 al 24 novembre in Rocca gli incontri con Matteo Cavezzali,

Gianluca Morozzi, Laura Falqui e Lisa Laffi

 

A Bagnara di Romagna prende il via la settima edizione di “Trame”, la rassegna letteraria dedicata al romanzo che mette in campo quest’anno quattro appuntamenti, nelle domeniche dall’3 al 24 novembre nella sala consiliare della Rocca sforzesca.

 

Domenica 3 novembre il primo appuntamento della rassegna sarà con Matteo Cavezzali e il suo libro Nero d’inferno (Mondadori). Il libro racconta la storia di Mario Buda, altrimenti noto come Mike Boda. In America Boda’s Bomb è diventato sinonimo di autobomba, e per le imprese di Mike Boda è stata scritta la prima legge antiterrorismo del mondo. Matteo Cavezzali è nato e vive a Ravenna, il suo primo romanzo è Icarus – Ascesa e caduta di Raul Gardini (Minimum fax, 2018), vincitore del Premio Volponi Opera Prima/Premio Stefano Tassinari 2019. Ha scritto testi per il teatro e collabora con diversi giornali e riviste. Ha fondato e dirige il festival letterario ScrittuRa che si svolge a Ravenna.

 

 

Domenica 10 novembre sarà ospite Gianluca Morozzi con Dracula ed io (Tea). Dracula è un vampiro molto più vecchio di quanto ci abbia raccontato Bram Stoker. Ha imparato da moltissimo tempo ad andare in giro di giorno. Basta vestirsi in modo adeguato e camminare il più possibile nell’ombra (Bologna, con i suoi portici, è perfetta). Non teme l’aglio, l’acqua santa, la croce o il frassino. Ha case, affari, figli e discendenti in tutto il mondo. A Bologna ha due diversi appartamenti, in pieno centro storico. Periodicamente, Dracula torna a Bologna per vari motivi, tra cui la partita a scacchi con Indaco, che, come Dracula, è virtualmente immortale. Gianluca Morozzi è nato nel 1971 a Bologna, dove vive. Musicista, conduttore radiofonico, tiene corsi di scrittura creativa ed è direttore editoriale di Fernandel. Autore di saggi, racconti, graphic novel, tra i suoi numerosi romanzi ci sono Blackout, L’era del porco, Radiomorte, L’Emilia o la dura legge della musica, Lo specchio nero e Gli Annientatori.

 

Domenica 17 novembre spazio a Laura Falqui e al suo libro Il mago dell’Appennino (La Mandragora). In queste pagine il conte Cesare Mattei, signore della Rocchetta di Riola di Vergato, rinasce a nuova vita tra realtà e immaginazione, sulle tracce di una personalità amante del segreto. L’autrice ha disegnato una biografia immaginaria, dove la narrazione del fantastico si unisce alle atmosfere della Bologna ottocentesca, del paesaggio tosco-emiliano, tra evocazioni occultiste e suggestioni cosmiche. Laura Falqui è saggista, drammaturga e specialista di arti visive. Studiosa del Preraffaellitismo inglese, ha dedicato a questo argomento una trilogia di saggi in volume e diversi altri scritti.

 

“Trame” chiude domenica 24 novembre con L’ultimo segreto di Botticelli (Tre60) di Lisa Laffi. Anno 1482: Botticelli sta terminando la Primavera, un dipinto che sarà celebrato come una vetta assoluta dell’arte. Ma anche un enigma, forse impossibile da sciogliere. È una metafora dell’amore platonico o il suggello di un patto segreto, sottoscritto da Caterina Sforza, che mira a unire Milano, Roma e Firenze sotto un’unica bandiera, per liberare l’Italia? Anno 1526: la giovane Luce, esperta di erbe e ricette curative, viene trascinata al cospetto della marchesa Bianca Riario Sforza, la potente figlia di Caterina. La ragazza è convinta che Bianca la voglia denunciare all’Inquisizione per la sua attività di guaritrice, ma la marchesa, appassionata alchimista, la prende sotto la sua protezione. L’abilità di Luce è tale che, quando il fratello di Bianca, Giovanni dalle Bande Nere, viene ferito in battaglia, la marchesa chiede proprio a lei di curarlo. Ma Bianca non può prevedere la passione che nasce tra la giovane donna e il celebre condottiero. Un sentimento che rischia di stravolgere i suoi veri piani, infinitamente più diabolici di quelli che Luce ha immaginato. Bianca fa allora in modo che il fratello parta per la battaglia decisiva e manda Luce a Mantova, con la scusa di proteggerla. Sarà lì che Luce apprenderà il reale significato della Primavera. E dovrà comunicarlo a Giovanni, prima che sia troppo tardi. Lisa Laffi è un’insegnante, laureata in Conservazione dei Beni Culturali. Collabora con diversi giornali ed è autrice teatrale e di saggi di storia locale.

 

Quest’ultima presentazione precede la Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, che sarà celebrata lunedì 25 novembre a Bagnara di Romagna con la Camminata in Rosso. L’iniziativa partirà alle 20 dalla sede del Municipio (piazza Marconi 2).

 

Tutti gli appuntamenti inizieranno alle 17 e sono a ingresso libero; conducono gli incontri Lisa Emiliani e Sara Malerba della cooperativa “Il Mosaico”. Per ulteriori informazioni, visitare il sito http://www.comune.bagnaradiromagna.ra.it, oppure chiamare i numeri 0545 905501 e 0545 905514.

 

La rassegna è organizzata dal Comune di Bagnara di Romagna in collaborazione con la cooperativa “Il Mosaico”.

 

UFFICIO STAMPA

Unione dei Comuni della Bassa Romagna

Tel. e fax 0545 011840

Mail ufficiostampa@unione.labassaromagna.it  

Read Full Post »

Nuovo mese. E calendario degli appuntamenti di Atlantide aggiornato, in libreria e nei dintorni.
in grassetto quelli in Atlantide.

Martedi 15 ottobre, ore 20,30. Biblioteca Comunale di Imola, Lisa Laffi presenta L’ultimo segreto di Botticelli, Tre60 edizioni.

Venerdi 18 Ottobre, ore 21, Auditorium Medicina  –
Alì Ehsani, Stanotte guardiamo le stelle, Feltrinelli

Venerdi 18 Ottobre, ore 20,30 Golf Club Castel San Pietro
Michele Naldi, La fabbrica di S.Francesco e i Minori Osservanti in Castro Sancti Petri, Terra Storia Memoria – nell’ambito della Festa della Storia 2019

Martedì 22 ottobre, ore 21, Biblioteca Comunale di Medicina
Lisa Laffi, L’ultimo segreto di Botticelli, Tre60 edizioni

Martedì 29 ottobre, ore 20,30 ,Libreria Atlantide.
Antonio Castronuovo, Suicidi d’autore, Stampa Alternativa

Presentato da Giorgio Zabbini – In collaborazione con Associazione Culturale Viaemiliaventicinque.

Domenica 3 novembre, Ore 17,00
Rocca di Bagnara di Romagna –
Matteo Cavezzali, Nero d’inferno, Mondadori

Venerdi 8 novembre , ore 20,30 – libreria Atlantide- “Atlante Terzani. Dove cominciano le storie” L’opera di Tiziano Terzani tra viaggi, scoperte e ricerche compiute dal biografo e curatore Àlen Loreti.
Intervista a cura di Corrado Peli

Domenica 10 novembre, ore 17,00
Rocca di Bagnara di Romagna
Gianluca Morozzi, Dracula ed io, Tea

Domenica 17 novembre, ore 17
Rocca di Bagnara di Romagna
Laura Falqui presenta Il mago dell’Appennino, La Mandragora

Venerdi 22 novembre, ore 18, Libreria Atlantide Le edizioni Aska presentano il loro lavoro di editore, con l’autore Tito Barbini Presentazione di Paolo Ciampi

Domenica 24 novembre, ore 17
Rocca di Bagnara di Romagna
Lisa Laffi presenta L’ultimo segreto di Botticelli, Tre60 Edizioni

restate in linea per conoscere i dettagli finali, e per scoprire gli altri appuntamenti che andranno ad aggiungersi.

Read Full Post »

 

Con la presentazione de L’ultimo segreto di Botticelli di Lisa Laffi si è concluso il ciclo Beautiful: Music&Fine Arts e con esso gli incontri con gli autori in libreria per la prima parte dell’anno.

Ringraziamo nuovamente gli autori ospitati in Atlantide e alla Bocciofila di Castel San Pietro:

Laura Falqui, IL MAGO DELL’APPENNINO –

LA LEGGENDA DEL CONTE MATTEI E DELLA SUA ROCCHETTA, La Mandragora

Elena Lamberti , COME UN UCCELLINO SU FILI DI PAROLE, Castel Negrino

Francesco Benozzo, DAVID BOWIE – L’ARBORESCENZA DELLA BELLEZZA MOLTEPLICE, Safarà editore

Luca Martini , Gianluca Morozzi, Luca Ribani, ON THE RADIO – storie di radio, Dj, Rock & Roll, Morellini (alla Bocciofila)

Andrea Vismara, BISESTO -SETTE CANZONI PER LA MORTE, Spartaco Edizioni –

Paolo Cova, LE ARTI E LA SPADA. La committenza artistica dei Templari e dei cavalieri di Malta in Emilia e in Romagna, Persiani editore.

Gabriele Dadati, L’ULTIMA NOTTE DI ANTONIO CANOVA, Baldini + Castoldi

Lisa Laffi, L’ULTIMO SEGRETO DI BOTTICELLI, Tre60

La nostra gratitudine va anche a coloro che hanno curato le interviste, ossia, in ordine cronologico, Raffaele Milani, Muriel Pavoni, Corrado Peli, Alessandro Boriani, Andrea Severi, Simone Orlandini e Lisa Emiliani:avete reso queste serate di grande interesse.

Al ciclo Beautiful si sono alternate altre presentazioni, eccole elencate:

Roberto Matatia (I vicini scomodi, Giuntina) in compagnia di Paolo Casadio

Paolo Ciampi (L’ambasciatore delle foreste, Arkadia) con Valerio Zanotti

Luca Martini (Mio padre era comunista, Morellini) affiancato da Paolo Bassi – e con le letture di Giuseppina Randi.

Vanni Santoni (I fratelli Michelangelo, Mondadori) intervistato da Muriel Pavoni.

La presentazione da parte di Fulvia Lionetti de Non voglio mica la luna – Laboratorio teatro donne e

A spasso con i libri selvaggi, passeggiata – lettura sulle colline di Castel San Pietro, con Francesca Casadio Montanari.

Estendiamo la nostra riconoscenza anche a loro!

 

L’incontro con l’autore di un libro, lo abbiamo provato pure noi, è un’esperienza a tratti imprevedibile, che non sai dove ti può condurre. Forse potrà sembrare una riflessione esagerata ma abbiamo avuto ospiti autori che si sono concessi senza riserve ai presenti, grazie anche alla verve degli intervistatori, condividendo la ricchezza e la bellezza della loro arte scrittoria.

 

Siamo certi che il pubblico ha apprezzato la qualità e la varietà delle proposte, e, per dirla con le parole dell’amico Paolo Ciampi:

“…Però le librerie restano i posti dove più di tutti mi sento a casa. I miei amici, certo, potrebbero aggiungere: anche i pub. E dovrei dare loro ragione. In effetti c’è qualcosa che unisce i pub e le librerie e che va oltre il boccale e il libro: ovvero la possibilità di intrecciare conversazioni e in questo modo di sentirsi parte di una comunità.” ( https://passieparole.blog/2018/12/29/il-colibri-il-fuoco-e-le-mie-librerie/ )

 

Questo ci preme, creare occasioni di incontro tra le persone, e offrire spunti di riflessione. Pensare ciò allevia di molto le fatiche profuse per fare sì che tutto si svolga al meglio.

Restate sintonizzati:

Uno, perché i librai abbandonano Atlantide, visto che saranno ospiti di altri eventi nella zona.

Due, come immaginerete, da settembre gli appuntamenti riprenderanno.

 

 

Read Full Post »

 

A Medicina non si soffrirà di certo il caldo torrido previsto per l’estate in arrivo. Torna infatti con i suoi brividi “Miginoir”, la rassegna dedicata alla letteratura gialla e noir. Dopo il successo di pubblico davvero inaspettato dell’anno scorso, si è infatti deciso di replicare, sempre sotto la direzione artistica della scrittrice Caterina Cavina, la collaborazione di Medicina Cultura e dell’Assessorato alla Cultura di Medicina una nuova avventura.

Ecco le date: i primi tre martedì di giugno (4,11 e 18), alle ore 21, nella sala Auditorium di Medicina (via Pillio 1). Novità di quest’anno la musica dal vivo, la scelta “indoor” è stata infatti dovuta alla presenza del pianoforte a coda in sala, il Maestro Carlo Ardizzoni introdurrà alcuni brani degli autori con sonate, tra gli altri, di Chopin, Beethoven, Pachelbel e Verdi.

La prima serata, il 4 giugno, vedrà come ospiti lo scrittore e sceneggiatore Giampiero Rigosi, la sua collega Sofia Assirelli, Gianfranco Nerozzi e Luca Tarenzi. Condurrà la scrittrice Olympia Fox per l’associazione culturale Echidna che vede tra i fondatori lo scrittore medicinese Eugenio Saguatti. Le parole scritte diventeranno voce grazie alla celeberrima Pina Randi, attrice di Ozzano teatro ensamble molto nota e apprezzata. Si parlerà ovviamente de “La Porta Rossa”, ultimo sceneggiato televisivo firmato Assirelli&Lucarelli&Rigosi, e del rapporto che lega il noir con il mondo del fantastico, di ciò che va ben oltre le evidenze raccolte dai Ris e del ragionevole dubbio. Delle linee rosse quindi, di sangue, che conducono in posti immaginari, come ha scritto Nerozzi nel suo  recente Bloodyline (Ink) e di chi dell’unione tra noir e fantastico ne ha fatto un mestiere: Luca Tarenzi.

La seconda serata (11 giugno) vedrà tra i protagonisti Marilù Oliva, reduce del successo de “Le spose sepolte” (H&C), con la nuova attesissima opera che sarà presentata proprio in anteprima nazionale al Miginoir: Musica sull’abisso, sempre di HarperCollins. Con lei una “vecchia”, solo in senso metaforico, volpe del noir locale quale Alessandro Berselli che ha recentemente dato alle stampe “La dottrina del male” (Elliot), chiude il terzetto un altro amico del genere: Paolo Panzacchi che presenta il suo “Il pranzo della domenica” (Laurana). Alcuni brani verranno letti dall’attrice Margaret Capaccio. A condurre la serata sarà lo scrittore Corrado Peli autore de “I bambini delle case lunghe” (menzione al premio Garda).

L’ultima notte di Miginoir, il 18, sarà mostruosa. La serata sarà dedicata infatti ai mostri, in carne e ossa oppure vergati sulla carta stampata. Protagonisti Otto Gabos, illustratore, e Alex Boschetti, sceneggiatore per graphic novel e scrittore (“Un interminabile inverno”, Alphabeta Verlag). Ospite sarà un “teratologo”: il professore Lorenzo Montemagno Ciseri autore del saggio “Mostri, la storia e le storie”. Con lui un autore “mostruoso” (per la mole di libri che riesce a scrivere) Gianluca Morozzi che appena dato alle stampe “Dracula ed io” (Tea). A presentare lo scrittore e studioso Matteo Bortolotti che di mostruosa ha solo la sua cultura. A ogni serata sarà presente la Libreria Atlantide in versione “banchetto” per poter comprare i libri.

Per maggiori informazioni:

www.miginoir.it

oppure

https://www.facebook.com/Miginoir-2225745017710629/

 

 

 

 

Read Full Post »

MERCOLEDI’ 5 GIUGNO  2019, ORE 20,30.

Lisa Laffi presenta L’ultimo segreto di Botticelli (Tre60 editore).

Intervista a cura di Lisa Emiliani.

Prima presentazione in Italia.

Si conclude con questo settimo incontro il ciclo Beautiful: Music & Fine arts che ha preso il via il 22 febbraio 2019, con il patrocinio del Comune di Castel San Pietro Terme. In questi mesi in libreria, e non solo, abbiamo proposto testi che avessero al centro la Bellezza, espressa attraverso l’arte, la musica e, ovviamente, la letteratura: saggi, romanzi storici, thriller, saggi.

Epilogo degnissimo: in libreria sono numerosi gli estimatori di Lisa Laffi, il suo Il serpente e la rosa  (I doni delle Muse edizioni, 2015) continua ad essere consigliato dai librai di Atlantide e ad essere richiesto grazie al passaparola dei lettori. Così, dopo avere accompagnato Lisa in diverse presentazioni nelle biblioteche della zona, ci fa davvero molto piacere poterla ospitare con il suo nuovo libro, definito dal suo nuovo editore  “una nuova travolgente voce nel panorama italiano del romanzo storico”.

C’è un altro motivo che ci spinge a credere possa essere una presentazione da non perdere: Lisa colloquierà con Lisa Emiliani, storica dell’arte,  che, oltre ad essere amica di lungo corso dei librai di Atlantide, ha già intervistato l’autrice in diverse occasioni.

 

  1. Botticelli sta ultimando La primavera, uno dei più celebri ed enigmatici ritratti del Rinascimento.
  2. La giovane Luce viene condotta al cospetto di Bianca Riario, Marchesa di San Secondo.

Due diversi momenti storici, un unico filo conduttore…

Una storia di amori, intrighi, complotti, vendette

SCHEDA

1482 Botticelli sta terminando la Primavera, un dipinto che sarà celebrato come una vetta assoluta dell’arte. Ma anche un enigma, forse impossibile da sciogliere. È una metafora dell’amore platonico? O il suggello di un patto segreto, sottoscritto da Caterina Sforza, che mira a unire Milano, Roma e Firenze sotto un’unica bandiera, per liberare l’Italia? 1526 La giovane Luce, esperta di erbe e ricette curative, viene trascinata al cospetto della marchesa Bianca Riario Sforza, la potente figlia di Caterina. La ragazza è convinta che Bianca la voglia denunciare all’Inquisizione per la sua attività di guaritrice, ma la marchesa, appassionata alchimista, la prende sotto la sua protezione. L’abilità di Luce è tale che, quando il fratello di Bianca, Giovanni dalle Bande Nere, viene ferito in battaglia, la marchesa chiede proprio a lei di curarlo. Ma Bianca non può prevedere la passione che nasce tra la giovane donna e il celebre condottiero. Un sentimento che rischia di stravolgere i suoi veri piani, infinitamente più diabolici di quelli che Luce ha immaginato. Bianca fa allora in modo che il fratello parta per la battaglia decisiva, e manda Luce a Mantova, con la scusa di proteggerla. Sarà lì che Luce apprenderà il reale significato della Primavera. E dovrà comunicarlo a Giovanni, prima che sia troppo tardi…

 

 

 

Lisa Laffi è laureata in Conservazione dei Beni Culturali e viva a Imola dove fa l’insegnante. Ha collaborato con diversi giornali ed è autrice di saggi di storia locale. Nel 2015 ha pubblicato il romanzo storico Il serpente e la rosa (ed. I Doni delle Muse), che ha vinto il “Primo premio assoluto” al Concorso letterario “Caterina Martinelli”, il “Premio romanzo storico” al XXVIII Premio internazionale di poesia e narrativa “Val di Magra – Roberto Micheloni” di Aulla e la Menzione d’onore al Concorso Sant’Ambrogio, terza tappa del Torneo Unicamilano.

Lisa Emiliani è laureata in Conservazione dei Beni Culturali ed appassionata da sempre di romanzi storici, lavora per la coop il Mosaico come operatrice museale, ricercatrice e formatrice, organizza eventi culturali ed é una studiosa di Caterina Sforza, passione che condivide con “l’altra Lisa” autrice del romanzo.

 

Ricordiamo con gratitudine e affetto gli scrittori e studiosi che hanno partecipato a Beautiful: Music & Fine Arts e che hanno saputo  donare a quanti hanno assistito agli incontri momenti intensi, di grande levatura: Laura Falqui, Elena Lamberti, Francesco Benozzo, Luca Martini, Gianluca Morozzi, Luca Ribani, Andrea Vismara, Paolo Cova, Gabriele Dadati e Lisa Laffi.

Read Full Post »

Il Ciclo Beautiful: Music & Fine arts non esaurisce le nostre proposte. No no no! In libreria, o in alcune delle biblioteche della provincia, il calendario delle presentazioni a cui parteciperemo si arricchisce sempre più:

 Ecco gli ALTRI APPUNTAMENTI, in libreria, o presso biblioteche della Provincia

CASTEL SAN PIETRO, Libreria Atlantide , 27 marzo, ore 19,00 .

 Non voglio mica la luna – Laboratorio teatro donne – II° appuntamento.

BUDRIO – Biblioteca Comunale di Budrio, 29 marzo, ore 21 –

Barbara Baraldi e Romano De  Marco – ciclo C’est noir – incontri di letteratura noir nella pianura est.

OZZANO EMILIA- Biblioteca Comunale di Budrio,29 marzo, ore 21 –

Luca Martini presenta “Mio padre era comunista” –

letture di Giuseppina Randi

 

 

RASTIGNANO, Biblioteca Don Milani, 4 aprile, ore 21

Gianluca Morozzi presenta “Dracula ed io”

CASTEL SAN PIETRO, Libreria Atlantide , 12 aprile, ore 20,30.

Paolo Ciampi, già ospitato in autunno 2018, presenta il suo nuovo libro “L’ambasciatore delle foreste”. Intervistato da Valerio Zanotti

CASTEL SAN PIETRO, Libreria Atlantide ,17 aprile, ore 20,30.

Luca Martini presenta “Mio padre era comunista”, intervistato da Paolo Bassi.

MEDICINA, Biblioteca Comunale, 18 aprile, ore 20,45

Matteo Matteucci presenta Con parole sue – vita illustrata di Renata Viganò.

CASTEL SAN PIETRO, Libreria Atlantide, 14 maggio, ore 18,30

VANNI SANTONI presenta I FRATELLI MICHELANGELO, Mondadori, intervistato da Muriel Pavoni.

Luogo da destinarsi, sabato 25 maggio.

A spasso con i libri selvaggi. Passeggiata alla scoperta della letture e letture all’aria aperta per bambini sulle colline di Castel San Pietro, in compagnia di Francesca Casadio Montanari

Restate sintonizzati per i dettagli!

 

il ciclo Beautiful: Music & Fine Arts, cliccate qui per conoscere gli eventi in programma: https://buoneletture.wordpress.com/2019/02/11/presentazione-de-il-mago-dellappennino-di-laura-falqui-un-nuovo-ciclo-di-incontri-beatiful-music-fine-arts/

 

 

Read Full Post »

 

Venerdì 22 marzo alle ore 20.45 presso l’ex Bocciofila di Castel San Pietro, la libreria Atlantide, in collaborazione con Accademia del Pomelo, presenterà On the radio: storie di radio, DJ, Rock & Roll, (Morellini editore), terzo appuntamento del ciclo Beautiful: music & fine arts, con il patrocinio del Comune di Castel San Pietro Terme.

Saranno presenti: Luca Martini, Gianluca Morozzi, Luca Ribani e Marcello Romeo intervistati da Corrado Peli. A seguire DJ set tematico a cura di Lele Gantone che proporrà quarant’anni di successi radiofonici.

 

Venticinque autori raccontano in questo libro il fenomeno travolgente e dilagante della radio, dagli esordi alle trasmissioni di Stato, dalle radio libere ai grandi network. Si ripercorrono le sensazioni che certe radio, attraverso le voci e le musiche trasmesse, sono state in grado di far vivere o rivivere. Radio antiche come la EIAR, poi diventata RAI, radio libere, come le storiche ma ormai chiuse X Radio, Antenna Uno, TRB o Radio Bologna International, le radio ancora on air come la mitica Punto Radio fondata nel 1975, tra gli altri, da Vasco Rossi e Massimo Riva, o l’indimenticabile Radio Deejay creata nel 1982 da Claudio Cecchetto che ha visto nascere e crescere le più importanti voci della musica italiana. Scrittori, grandi DJ, conduttori radiofonici e musicisti narrano storie incentrate su avvenimenti, fatti, voci o canzoni in cui la radio e il mondo che attorno ad essa gravita o ha gravitato, diventano i veri protagonisti.

Luca Martini nasce a Bologna nel 1971, è presente in numerose antologie e riviste letterarie, ed è autore di circa trecento poesie, monologhi teatrali, una settantina di racconti, romanzi e favole illustrate. Nel 2019 è uscito: “Mio padre era comunista” (Morellini ed.).

 

Luca Ribani nasce a Bologna nel 1961. Frequenta la scuola elementare di scrittura Emiliana di Paolo Nori. Da dicembre 2015 tiene il blog Le parole che non ti ho detto perché non avevo visto le foto con Nicoletta Bianconi e Nicola Dovesi. Ha pubblicato il racconto Il brodo per l’antologia Racconti a tavola (Historica Edizioni, 2017).

 

Marcello Romeo è nato a Tripoli, in Libia, nel 1957. Ha all’attivo diversi album come musicista e cantautore ed è anche regista di numerosi format in teatro e autore di diverse colonne sonore. Cura la rassegna per cantautori “Bologna una città per cantare” e fa parte dell’organizzazione dell’evento “4 marzo sotto casa di Lucio”.

Corrado Peli nasce a Castel San Pietro nel 1974. È scrittore e giornalista. Nel 2018 è uscito I bambini delle Case Lunghe – Time Crime.

 

L’incontro, ad ingresso gratuito, si svolgerà presso l’Accademia del Pomelo – ex Bocciofila di Castel San Pietro T., Viale Terme 740, secondo gli orari indicati.

Il ciclo proseguirà il 5 aprile, tornando negli spazi di Atlantide: Andrea Vismara, musicista, scrittore, Dj, presenterà BISESTO – SETTE CANZONI PER LA MORTE (Spartaco edizioni), originale thriller in cui riecheggiano le note dei Bauhaus e della new wave degli anni Ottanta.

 

Per ulteriori informazioni contattare Libreria Atlantide al numero di telefono 0516951180 o a mezzo email a info@atlantidelibri.it

 

 

 

Read Full Post »

Older Posts »