Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘Le donne di mio padre’

Quante verità ci vogliono per fare una bugia? Si deve partire da questa frase per cominciare la conoscenza di questo libro, che ruota attorno alla vita avventurosa di Faustino Manso, un magico viaggio nell’Africa del Sud vista attraverso le voci di diversi narratori collegati al protagonista, che nel tempo ne seguiranno le tracce. Agualusa sa come descrivere le caotiche ed energiche città africane, le identità perdute e la ricchezza di spirito dei suoi abitanti, andando oltre gli stereotipi, cogliendone una essenza che sa di speranza. Un libro ambizioso per la struttura, che cerca di coniugare il postmoderno e le caratteristiche della vivace narrazione africana. Uno scrittore da tenere d’occhio, esponente di spicco di un continente dalle molte voci originali!

Josè Eduardo Agualusa, Le donne di mio padre, La nuova frontiera
Chi era mio padre? Per trovare una risposta a questa domanda, Laurentina si mette in viaggio alla ricerca delle proprie radici. Da Luanda fino alla Zambesia, passando per le ferite ancora aperte del Sudafrica, un viaggio scandito dalle rivelazioni delle tante donne amate da Faustino Manso e da incontri indimenticabili : pianisti senza mani e vendicatori insonni, contrabbandieri di diamanti ed eroi dimenticati, un contrabbasso stregato e il più bel film della storia del cinema.
Un romanzo straordinario che attraversa l’Africa come un oceano notturno alla ricerca di una risposta, pur sapendo che la verità, in fondo, è solo l’unica risorsa di chi non ha immaginazione.

José Eduardo Agualusa è nato nel 1960 a Huambo, in Angola e oggi vive tra Lisbona, Rio de Janeiro e Luanda. Giornalista ed editore, è soprattutto l’autore di alcuni tra i romanzi più apprezzati negli ultimi anni dai lettori portoghesi e brasiliani. Le sue opere, alcune delle quali saranno presto adattate per il cinema, sono state tradotte nelle principali lingue europee. In Italia, laNuovafrontiera ha già pubblicato i romanzi Quando Zumbi prese Rio (2003) e Il venditore di passati (2008), vincitore dell’Independent Foreign Fiction Prize, prestigioso riconoscimento attribuito ogni anno al miglior romanzo straniero tradotto in inglese.

Read Full Post »