Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘Lemony Snicket’

ricordate i ragazzi Baudelaire, protagonisti dal destino avverso de UNA SERIE DI SFORTUNATI EVENTI, di Lemony Snicket (alias Daniel Handler)?

 

Bene, ora Lemony porta una nuova mini serie il libreria, e il fiuto da vecchio libraio (insieme alle recensioni della stampa anglosassone…) ci dice che vale la pena seguirla.. La trovate solo nelle librerie indipendenti (ci cascherete?) da giovedi 10 ottobre.

 

ps: che Lemony Snicket ascoltasse i MEN AT WORK, da giovane?

Daniel Handler prepares to "give Lemony S...

Daniel Handler prepares to “give Lemony Snicket a call on the telephone”, at a reading of The End. The event, titled For Crying Out Loud, was held at Capuchino High School, San Bruno, California, USA. (Photo credit: Wikipedia)

 

LEMONY SNICKET, CHI SARA’ MAI A QUEST’ORA? SALANI

 

c’è una città di mare, ma il mare non c’è più, si è ritirato, lasciando un ben triste paesaggio. Qui si consuma il fattaccio, il furto di una statua dai poteri speciali..

 

in questa città fantasma, solo e lontano da amici e parenti, il giovane Lemony Snicket inizia il suo apprendistato in una misteriosa organizzazione che nessuno conosce. Fa domande che non avrebbe nemmeno dovuto pensare.
Ha scritto un racconto dei fatti in 4 volumi che non avrebbero dovuto essere pubblicati. Questo è il primo.

 

Read Full Post »

Brian Szelnik, Lemony Snicket, Neil Gaiman, e cento altri ancora, tutti riuniti in questo libro per proporre ai lettori vicende da brivido da leggersi in un minuto!
aavv.,Storie del terrore da un minuto, Mondadori
Quanta paura puoi avere in sessanta secondi? Tanta, tantissima. Soprattutto se le storie sono le più brevi, terribili e inquietanti che siano mai state scritte. Un bambino che sparisce in un quadro. Due amici che fanno dolcetto-scherzetto in una casa immersa nel buio. Una nonna che parla con le ombre. Un oste che prepara salsicce dall’aria sospetta. Settantadue grandi autori per adulti e ragazzi si sfidano per farti provare un brivido lungo non più di tre pagine. Settantadue storie brevi, dallo humour nero all’horror puro, dopo le quali non potrai più guardare allo stesso modo il gatto in fondo al vicolo, l’armadio dall’anta che cigola e neppure la tua immagine riflessa allo specchio.

Read Full Post »