Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘libri donne’

buona Festa della donna. Giorno giusto per augurarci di non dover mai più ascoltare “Voci sulla violenza contro le donne”

http://www.pendragon.it/libro.do?id=2550

AA.VV.
Lasciatele vivere

Voci sulla violenza contro le donne, Pendragon

Curatori: Valeria Babini

Questo volume nasce con l’intento di raccogliere molti punti di vista e molte domande per cercare di capire e combattere una delle piaghe più gravi e dolorose del nostro tempo: la violenza contro le donne. È una questione di (in)civiltà che va affrontata e che in queste pagine, lontano dalle semplificazioni e dalle spettacolarizzazioni, viene analizzata da voci autorevoli della cultura umanistica e scientifica. Uomini e donne i cui interventi costituiscono, nell’insieme, una riflessione multidisciplinare che ha l’obiettivo di coinvolgere tutti noi nella comprensione di questo drammatico problema sociale e di stimolarci a pensare.
Testi di Annarita Angelini, Valeria Babini, Marco Balboni, Fabrizio Battistelli, Remo Bodei, Marianna Bolko, Stefano Ciccone, Carlo Flamigni, Paola Govoni, Dacia Maraini, Lea Melandri, Daniela Minerva, Maura Misiti, Adriano Prosperi, Massimo Recalcati, Cecilia Robustelli, Maria Grazia Ruggerini, Milli Virgilio.

In allegato il docu-film Di genere umano, in cui il regista Germano Maccioni miscela poeticamente voci e volti di intellettuali, studenti e bambini con filmati d’epoca, dando vita a un concerto di punti di vista che parla al cuore.

Read Full Post »

cavina caterina funo

Read Full Post »

Meena, (February 27, 1956 – February 4, 1987) ...

Meena, (February 27, 1956 – February 4, 1987) Afghan feminist and activist on behalf of women’s rights. She founded the Revolutionary Association of the Women of Afghanistan (RAWA) in 1977, a group organized to promote equality and education for women. She was assassinated in Quetta, Pakistan on February 4, 1987. (Photo credit: Wikipedia)

Sophie Scholl e Norma Parenti, staffetta partigiana. Emily Davison, nell’Inghilterra vittoriana, Marla Ruzicka, cooperante uccisa in Iraq. Ritratti di donne coraggiose, diventate martiri per difendere i diritti civili.

L’eredità di Antigone Storie di donne martiri per la libertà ,

Riccardo Michelucci, Odoya editore
Prefazione: Emma Bonino

Un viaggio attraverso quattro continenti, dentro le vite di donne che hanno lottato per i diritti civili e per la conquista della libertà, affrontando fino alle estreme conseguenze il supremo scontro tra la ragion di Stato e la coscienza individuale. Dall’Afghanistan agli Stati Uniti, dall’Argentina al Sudafrica passando per il Vecchio Continente: dieci biografie di donne che hanno incarnato l’antico conflitto tra imperativo morale e potere, divenendo archetipi universali di coraggio e sacrificio.
Storie di moderne Antigoni accomunate dall’insofferenza per l’ingiustizia, che hanno trovato la morte combattendo per un ideale. Storie di partigiane, femministe, militanti di movimenti rivoluzionari, ma anche attiviste politiche e operatrici umanitarie diventate martiri senza volerlo, e che oggi rischiano di essere dimenticate.
Riccardo Michelucci ripercorre le vicende di Sophie Scholl, Franca Jarach e Meena Keshwar Kamal, giovani capaci di sfidare le più spietate dittature del XX secolo. Racconta le vite intense di Marianella García Villas, Ruth First e Anna Mae Aquash, perseguitate e uccise perché difendevano i diritti dei più deboli. Rievoca le battaglie di Emily Davison contro le discriminazioni di genere nell’Inghilterra post vittoriana e quelle di Mairéad Farrell nell’Irlanda vittima del giogo inglese. Di Marla Ruzicka, cooperante statunitense morta in Iraq, e di Norma Parenti, staffetta partigiana divisa tra la maternità e la lotta di liberazione.
Le loro vite coraggiose hanno segnato l’emancipazione umana e sono state un inno alla resistenza contro la barbarie.

“La libertà è sempre la libertà di dissentire.
Chi non si muove, non può rendersi conto delle proprie catene.”
– Rosa Luxemburg -“Io non potevo, per paura di un uomo arrogante, attirarmi il castigo degli dèi.
Sapevo bene che la morte mi attende. Affrontare questa fine è quindi per me un dolore da nulla […].
E se ti sembra che mi comporto come una pazza, forse è pazzo chi di pazzia mi accusa.”
– Sofocle, Antigone –

“C’è una cosa più forte di tutti gli eserciti del mondo,
e questa è un’idea il cui momento è ormai giunto.”
– Victor Hugo –

Autore
Riccardo Michelucci, giornalista, collabora con Avvenire, Left e i periodici del Gruppo editoriale L’Espresso. Con una delle storie contenute in questo libro ha vinto nel 2011 il premio letterario Firenze per le culture di pace, dedicato a Tiziano Terzani.
Per Odoya ha già pubblicato Storia del conflitto anglo-irlandese. Otto secoli di persecuzione inglese. Il suo blog è http://www.riccardomichelucci.it.

Emma Bonino, già vicepresidente del Senato della Repubblica, è una delle figure più influenti del radicalismo liberale italiano. Da sempre impegnata in prima persona nelle maggiori battaglie politiche per i diritti civili, ha dedicato eccezionale attenzione ad aspetti cruciali della “questione femminile” a livello nazionale e internazionale.

 

Read Full Post »