Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘libri fantastici’

 

Read Full Post »


La parola FINE per una trilogia iniziata nel 1981.

Tito di Gormeghast – 1981 , Gormenghast – 2005 , Via da Gormenghast – 2009 , Adelphi editore

Mervyn Laurence Peake compose la sua trilogia tra il 1946 e il 1959, l’editore italiano, Adelphi, ha finalmente portato a termine la pubblicazione del ciclo cominciata nel lontano 1981. E un’opera sontuosa, arzigogolata e gotica, sospesa tra C.S.Lewis, Charles Dickens,e Matthew Shiel
Il suo ciclo di romanzi (Titus Groan, Gormenghast, Titus Alone) è caratterizzato “da un’atmosfera fantastica surreale. Le vicende sono incentrate sulla fortezza di Gormenghast e sulla famiglia del suo regnante, il Conte Sepulcrio dei Lamenti. Benché il personaggio principale sia il nuovo sovrano Tito, di cui i romanzi raccontano la nascita e le tragiche vicende che ne conseguono, il vero protagonista del romanzo è la fortezza di Gormenghast.

Lo stile dei romanzi è caratterizzato da una prosa barocca e sofisticata, che lo eleva al rango dei più grandi scrittori in lingua inglese.

Le sue opere sono ascrivibili al genere Fantasy, ma la definizione risulterebbe approssimativa: la trilogia di Gormenghast è caratterizzata da atmosfere gotiche che pervadono ambienti scenografici degni di Piranesi; i personaggi compongono una galleria di caratteri che parrebbe tratta da un romanzo di Dickens. Un tono umoristico pervade tutta l’opera anche nelle sue connotazioni più drammatiche, mentre l’ambientazione fantastica non impedisce di introdurre forti elementi di critica sociale. Questo stile barocco e multiforme difficilmente classificabile ha fatto pronunciare allo scrittore C.S. Lewis il più azzeccato commento all’opera di Peake: “Peake ha creato una nuova categoria, il Gormenghastly [gioco di parole fra Gormenghast e ghastly, ossia orrido, spaventoso. Ndr], e già ci meravigliamo di come prima potessimo vivere senza di essa e ci chiediamo come mai nessuno aveva saputo definirla prima di lui”. DA WIKIPEDIA

Read Full Post »