Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘libri goya’

per noi Goya è un sommo artista, la sua arte rimane a testimoniare la sua grandezza. Non la pensava in questo modo Javier, il suo unico figlio, che invece vedeva in lui un egoista incapace di pensare agli affetti familiari: IL QUADRO NERO ci consegna con le sue tre voci narranti una vicenda fatta di rabbia, rivalità, sentimenti contrastanti. Un delizioso romanzo storico!

Il quadro nero, Dehnel Jacek, Salani

Saturn Devouring His Son, c. 1819–1823. Oil mu...

Saturn Devouring His Son, c. 1819–1823. Oil mural transferred to canvas, 143cm x 81cm. Museo del Prado, Madrid (Photo credit: Wikipedia)

Francisco Goya, una leggenda vivente, una personalità esplosiva, pittore acclamato presso le corti reali di tutta Europa, ma agli occhi del suo unico figlio Javier un mostro gaudente, un egoista che vive solo per l’arte, incapace di dare amore a chi lo circonda. Tre diverse voci, intrecciate tra loro, narrano in questo romanzo gli ultimi anni di vita del grande pittore spagnolo, fuggito in esilio a Bordeaux con la sua ultima amante, Leocadia e la figlia di lei, Rosario. Ascoltiamo così Francisco, Javier e Mariano – padre, figlio e nipote – uniti e separati dall’arte e da sentimenti confusi d’affetto, di rabbia, di rivalità. Francisco a Bordeaux dipinge e soffre per l’assenza di Javier, che da Madrid lancia le sue accuse contro un padre colpevole di aver sempre represso le sue passioni, di averlo costretto a un matrimonio non voluto, di aver forse, addirittura, insidiato sua moglie, fino a farlo dubitare della paternità di Mariano, che dal canto suo idolatra il nonno. Nemmeno la morte di Francisco riesce a spezzare questo claustrofobico e inquietante microcosmo. E su tutto aleggiano, terribili e bellissime, le “Pitture nere” della Quinta del Sordo – tra le quali spicca quel “Saturno che divora i suoi figli” che molto può spiegare di un rapporto impossibile – e che sono oggetto di una incredibile rivelazione finale, un colpo di scena degno di un thriller.

Read Full Post »