Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘libri illustrati bambini’

 

“La vita bella è quella che uno si sceglie”: così afferma il protagonista adulto di questo libro, all’inizio, chiamando  in causa  una bambina invitata ad “entrare nelle pagine”. Da un grande disegnatore e fumettista francese un inno al potere della fantasia, capace di far muovere il mondo (e anche noi pigri lettori): quanta bellezza abbiamo attorno, la natura, l’arte, i paesaggi, e quante cose possiamo gustarci facendo leva sulla curiosità e sull’immaginazione!

 

 

La vita bella,

di Floc’h , Emme

Qui l'”immagine” diventa “magia”. Afferrate la mano che Floc’h vi tende, entrate nel suo libro, fatevi accompagnare da lui, da una bambina e dal suo coniglietto. Mettetevi in prima fila, da dove si vede tutto, non chiudete gli occhi, non allacciate le cinture. Si parte verso la Vita Bella! Vi chiederete: ma che cos’è la Vita Bella? È una vita in cui nulla è impossibile. Una vita in cui si realizzano i desideri più dolci, le fantasie più folli, i sogni più arditi, grazie al più saggio e stravagante dei maghi. La vostra vita, se lo vorrete. La vita che voi disegnerete. Età di lettura: da 6 anni.

 

floch

Read Full Post »

ci si innamora dalla prima pagina di questo albo, si vorrebbe davvero che incontrasse il favore di tanti giovani lettori. All’inizio fu ….. IL PRURITO: che poi si rivela essere un ORSO, che come certi altri bipedi inizia ad incontrare sul suo cammino alcuni quesiti, Chi sono, sono felice, posso pensare insieme ad un  altro abitante del bosco..
Wolf Erlbruch, vi dovrebbe far pensare a La grande domanda, l’anatra la morte e il tulipano, Due che si amano. Qui è accompagnato dalle parole di Oren Lavie, compositore e musicista, che è stato capace di dare un tono quasi musicale alla storia, sospesa tra ironia e filosofia, questo percorso “di formazione” che condurrà l’orso ad intraprendere un cammino in cui si si può perdere, ma che vale la pena affrontare!

L’orso che non c’era , Wolf Erlbruch
Oren Lavie, Edizioni E.o

 

 

IL LIBRO

Una magnifica favola per ragazzi illustrata da uno dei più grandi illustratori del mondo, il tedesco Wolf Erlbruch, autore di capolavori come La grande domanda, L’anatra, la morte e il tulipano, La fabbrica delle farfalle, Due che si amano e altri ancora. È la storia di un orso in cerca della propria identità. Gira per il bosco chiedendo agli altri animali: “Chi sono? Sono felice? Sono bello? Siamo amici? A cosa stai pensando? Posso pensare assieme a te?”. Incontra la Mucca comoda, la Lucertola pigra, il Penultimo Pinguino, la Tartaruga Taxi e nella Favolosa Foresta si chiede quali sono i vari tipi di silenzio. Una storia ricca di immaginazione e di filosofia, semplice, ironica e intelligente, illustrata dai meravigliosi disegni a colori di Wolf Erlbruch. Un bellissimo regalo di per il Natale dei bambini!

 

NOTA SULL’AUTORE

L’autore

Oren Lavie, nato a Tel Aviv nel 1976, è compositore, musicista e drammaturgo. L’orso che non c’era è il suo primo libro.

 

L’illustratore

Wolf Erlbruch è nato a Wuppertal, in Germania, ed è considerato uno dei più importanti illustratori europei. Nel 2006 ha vinto il premio Andersen. Nel 2003 ha vinto il premio speciale alla carriera del Deutscher Jugendliteraturpreis e nel 2004 il Bologna Ragazzi Award per la categoria fiction.

ORSO

 

Read Full Post »

Ingrid e Dieter Schubert, Uguali ma diversi, Lemniscaat

Ingrid e Dieter Schubert vivono ad Amsterdam, un bel posto per far volare la fantasia…. Gli studi di disegno li hanno portato alla collaborazione con Piet Klaasse. Che li ha condotti in quella fantastica arte che è l’illustrazione per bambini.

Il loro primo libro è stato “There’s a Crocodile Under my Bed!”, il grande successo di pubblico lo hanno ottenuto con Monkey, tradotto anche in Italia sempre da Lemniscaat, poi sono venuti tanti altri successi (il delizioso Ombrello rosso è sempre loro), tutti accomunati dalla spettacolare attenzione alla qualità delle illustrazioni, di quelle che si vorrebbero sempre vedere nei libri per bambini: il loro modo di presentare gli animali è impareggiabile, e in questa loro nuova fatica ne troverete a bizzeffe, an

animali che vanno su e animali che vanno giù, animali bagnati e animali asciutti, animali grandi e animali piccoli: insomma, tanti animali uguali… ma diversi! Proprio come gli esseri umani!

schubert

Read Full Post »