Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘libri medioevo bologna’

Martedì 17 maggio 2011 alle 18
alla libreria Trame in via Goito 3/C a Bologna
ospiteremo Giuseppe Boy con “Poesie sparse, serata di poesie anche a richiesta”.
Nell’occasione verrà presentata la sua raccolta “Autoritratto di uomo palloso”.

Raccogliere le poesie sparse e leggerle per diffonderle nell’aria.
Dirle, viverle, anche cantarle per creare un dialogo in una atmosfera informale e rilassata, con un bicchiere di vino in mano e la musica affianco.
“Poesie sparse” è uno spettacolo per le case, per i locali e le comunità: una serata di poesie e musica da condividere in ambienti ristretti, familiari, caldi.
A volte arricchito dalla partecipazione di occasionali ospiti musicisti. Si accompagna con un rinfresco o un aperitivo o una cena.
Le poesie sparse sono di autori diversi, conosciuti o sconosciuti, provenienti da paesi diversi in epoche diverse.
Giuseppe le raccoglie, le legge, le dice, le canta e alcune le suona, accompagnandosi con la chitarra.

E poi ci sono le “poesie a richiesta”: ognuno può portare una o più poesie, scritte in modo leggibile. Tutti potranno sentire le loro poesie preferite e quelle che hanno scritto senza aver mai avuto il coraggio o l’occasione di leggerle in pubblico.

Giuseppe Boy è nato a Cagliari nel 1959 è attore, regista e poeta, direttore artistico dell’associazione culturale L’Eptacordio.
In teatro ha portato, oltre alle sue poesie, le opere di Emanuel Carnevali, Pier Paolo Pasolini, Giacomo Leopardi e altri.
Da vent’anni realizza da solo o  insieme a diversi musicisti, recital-concerti in cui associa la poesia alla musica e dirige laboratori e seminari sulla interpretazione della poesia.
Dal 2009 porta nelle case e nei locali  “Poesie sparse” serata di poesie e musica da condividere in ambienti ristretti, familiari, caldi.
Le sue poesie sono state presentate nel recital-concerto Incontrotempo (2003) e nel corso di Poesie sparse. Alcune sono state pubblicate nella rivista telematica Pensamentus.
“Autoritratto di un uomo palloso” è la sua prima raccolta pubblicata.

Libreria TRAME società cooperativa
via Goito, 3/c  40126 Bologna
PI e CF 02571921200
Iscr. alb. soc. coop. A 162756

telefono e fax 051 233333
da lun a ven 9.00 19.30
sab 11.00 19.30
info@libreriatrame.com
http://www.libreriatrame.com

_________________________________________________________________________________________

mercoledì 18 maggio – ore 18  – Biblioteca Comunale “Casa Bondi” – Castenaso

WOLFANGO HORN  presenta  RACCONTI DAL MEDIOEVO BOLOGNESE (Nemo Editrice)

Introduce GIORGIO TONELLI – Assessore alla Cultura Comune di Castenaso

Conversa con l’autore ROLANDO DONDARINI – Università di Bologna

Con proiezione di immagini tratte da corali e antifonari medievali

Sarà presente il gruppo rievocatori storici medievali dell’Associaizone “Gli amici di Leo”

Al termine aperitivo con l’autore

Cosa faceva nel 1500 il pittore Giorgione a Bologna? E che c’entra Caravaggio con Bologna e San Domenico di Guzman fondatore dell’ordine dei domenicani? E gentile Budrioli, la più famosa strega messa al rogo a Bologna, era una strega o una santa? E che cos’era l’astronomia “mistica” che si studiava in un convento di San Giovanni in Persiceto? Un viaggio nell’antica Bologna: crimini che si intrecciano ad intrighi e lotte per la supremazia tra potenti famiglie, la presenza della Santa Inquisizione, la passione dei nobili per  arti, magia e alchimia. Scenari realistici, trame fosche e personaggi inquietanti tra creazione fantastica e realtà storica, in quattro  avvicenti gialli storici.

Informazioni dettagliate: http://www.comune.castenaso.bo.it

Biblioteca comunale “Casa Bondi – tel. 051/788025

_________________________________________________________________________________________________

ALLA LIBRERIA IRNERIO,
VIA IRNERIO, 27 BOLOGNA

MERCOLEDI’ 18 MAGGIO ALLE 18,00
LUIGI BERNARDI presenta, con
GRAZIA LOBACCARO e ONOFRIO CATACCHIO:

“CARRIERA CRIMINALE DI CLELIA C.
Un’epopea camorristica”
(Blackvelvet edizioni)
Sceneggiatura di Luigi Bernardi – disegni di Grazia Lobaccaro

“FANTOMAX. Non temerai alcun male”
(Coconino press – Fandango)
sceneggiatura di Luigi Bernardi – disegni di Onofrio Catacchio interviene OTTO GABOS

Mercoledì prossimo alla Libreria Irnerio due presentazioni al prezzo di una: il prolifico Luigi Bernardi ha sceneggiato due storie a fumetti di recentissima uscita, e le presentiamo insieme ai rispettivi disegnatori, Grazia Lobaccaro che ha disegnato “Clelia C.” e Onofrio Catacchio che ha dato un volto (e un fisico) al Fantomax bernardiano.

I tre avranno come interlocutore OTTO GABOS, sceneggiatore e disegnatore, e a breve autore per ragazzi.

Le due storie che vengono presentate mercoledì sono differenti, ma ruotano entrambe intorno al concetto di male.
“Carriera Criminale di Clelia C.” svela l’ambientazione nel sottotitolo: un’epopea camorristica.
Vengono descritte – e rafforzate dalle immagini – le tappe della discesa agli inferi di Clelia C., ragazza della Napoli borghese che non immagina quello che le riserva il futuro: sei omicidi condotti in anni diversi, sei perni intorno ai quali ruotano soldi, sesso, ricatti, guerre di bande, avvenimenti storici e quotidiani, vendette trasversali e dirette.
Dalla Napoli dei colletti bianchi fiancheggiatori della camorra alla Ginevra delle banche d’affari e dei fondi di investimento, dal Miracolo del Nordest degli anni Novanta fino alla conquista dei mercati asiatici, “Carriera criminale di Clelia C.” è un viaggio in quella parte di società che ha preferito fondersi con il poter ecriminale non per resa o paura, quanto per puro guadagno e interesse personale.
E quato sia verosimile la storia di questa ragazza è avvalorato dalla prefazione che accompagna il volume, scritta da Raffaele Marino, procuratore aggiunto al Tribunale di Torre Annunziata.

Con “Fantomax” Bernardi e Catacchio ci regalano una nuova interpretazione dell’eroe d’altri tempi, come potrebbe tornare ai giorni nostri: l’impersonificazione del Male che si protrae in maniera esoterica lungo una linea di discendenza che di adepto in adepto scavalca lo spazio e il tempo. Ogni volta che un Fantomax muore, un altro prende il suo posto. Non importa la tradizione, l’identità, l’Io. La missione è quella che conta. E mentre gli scenari parlano di guerre, eco-catastrofi e crisi finanziarie, Fantomax agisce nell’ombra, obbedendo alla sola logica del Male. In più, questa volta a incarnare l’eroe (o anti-eroe) è una donna, con un inferno interiore terribile e angosciante, valore aggiunto di non poco interesse (si sa che le donne hanno un universo interiore ben più interessante da esplorare…) Fantomax è un mito rivisitato, una fantastoria mozzafiato che rilegge in controluce drammi e paure della nostra contemporaneità grazie alla mano di Onofrio Catacchio e Luigi Bernardi, che diventa anche un vero e proprio omaggio a due indiscussi maestri del fumetto contemporaneo, Magnus e Pazienza.

Mercoledì assisteremo sicuramente ad un incontro interessante e denso, reso possibile anche dalla compresenza-collaborazione a Bologna di due delle principali case editrici di fumetto oggi attive, Blackvelvet e Coconino, che contribuiscono in maniera determinante a rendere Bologna sempre più capitale del fumetto italiano.

In conclusione, un omaggio al grande Edoardo Sanguineti, che nel marzo 2001 scriveva una poesia interessante:

“Vota bene!”
“vuoto è il votare per chi a vuoto vota, onesto è ostare agli orridi ottimati, turpe trimurti turlupinatrice, acre alleanza arcirevisionistica:
barbari bruti benitoberluschi, eridanoidi evertenti e esterofobi, neoneri neonazionalsocialini:
eleggi, ergo, gli estremocomunisti.”
(da: “Varie ed eventuali. Poesie 1995-2010”, Feltrinelli)

Ma era il 2001, era tutto diverso (o no?)

Vi aspettiamo!
Cinzia, Manuela, Raffaella, Rita

per informazioni:
Libreria Irnerio
Via Irnerio, 27 Bologna
tel e fax 051251050
e-mail libreria.irnerio@libero.it
blog: http://www.libreriairnerio.blogspot.com

Read Full Post »