Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘libri sui naufragi’


il fascino del naufragio (per chi ne vede le immagini..) in un brillante saggio;

Naufragi
Immagini romantiche della disperazione
Esperanza Guillén
Traduzione di Claudia Marseguerra, Bollati Boringhieri

“Oh, quanti marinai, quanti capitani Felici sono partiti per lidi lontani, Spariti dentro questo orizzonte grigio! Sorte ingrata di voi poveri esseri perduti! Scivolate nelle distese scure E la vostra fronte urta scogli sconosciuti”. Victor Hugo, Oceano nox (1836)
Ci sono immagini che rimangono conficcate nella mente, che attraggono e terrorizzano allo stesso tempo, che ipnotizzano lo spettatore: così il profilo del Titanic che si inabissa nel freddo mare artico, con il suo carico di speranze mai arrivate nel Nuovo Mondo. Un fatto vero, trasformato in mito dal cinema e dalla cultura popolare del Novecento. Ma il fascino grandioso e tremendo del naufragio è molto più antico e affonda le sue radici nell’ideologia romantica, nella commistione tra kantiana estetica del sublime, suggestioni bibliche che vedono nel mare la sorgente del male e analogia tra viaggio reale, fisico e viaggio letterario. Su questo sfondo si proiettano le tante immagini di navi in tempesta o distrutte, arenate, che ci ha trasmesso l’arte ottocentesca. Friedrich, F. E. Church, Turner, John Martin, Géricault, Delacroix, ma anche Victor Hugo, Lord Byron, Maturin, Poe e Novalis: Esperanza Guillén ci accompagna in un viaggio suggestivo, che parla dell’oggi più di quanto non sembri, traghettandoci con mano sicura attraverso le acque di estetica, arte e letteratura.
l’autore
Esperanza Guillén insegna presso la Facoltà di Lettere e filosofia dell’Università di Granada: si occupa di storia dell’architettura e di critica d’arte, con particolare attenzione alle teorie estetiche ottocentesche. In italiano è stato tradotto il suo Arte neoclassica. L’età dell’illuminismo, scritto insieme a Ignacio Henares (Fenice, Milano 2000).

Read Full Post »