Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘libri sulla mafia’

scritto con un linguaggio fresco, preciso e calzante da Anselmo Roveda e illustrato  in maniera molto suggestiva da Gianni De Conno , E VALLO A SPIEGARE A NINO  (ispirato ad una storia vera) ci parla di legalità e mafia, visti nel quotidiano: una casa dalle finestre sempre chiuse, che si scoprirà essere abitata da un malvivente. Solo grazie alla legislazione che permette di sequestrare i beni dei mafiosi l’edificio tornerà a “vivere”, spalancandosi al mondo.

Anselmo Roveda , illustrazioni di Gianni De Conno, E vallo a spiegare a Nino, Coccole e caccole

Nino, Federico e Elena sono fratelli. Sulla strada verso scuola si affaccia una casa con le finestre sempre chiuse. Nino è il più piccolo e ha un po’ paura di quel luogo misterioso. Non è il solo a essere curioso: chi ci abita? Che cosa ci fanno dentro? Perché c’è sempre un’automobile parcheggiata fuori?

Trovare risposte è più difficile di quel che sembra, ma Nino è cocciuto e Elena, la sorella grande, ha le idee chiare. Poi finalmente le finestre si spalancano e la casa diventa un centro d’aggregazione per i bambini e i ragazzi del paese. Ma una notte…

Read Full Post »

La MAFIA è la vera protagonista di questo ottimo noir, in cui il protagonista si troverà a dover affrontare nell’arco di un lungo periodo complotti e sporchi intrecci, corruzione e spietatezza. Un libro coinvolgente e di rapida lettura!

Vendetta, Ellory Roger, Giano

Chalmette è un quartiere di New Orleans che è un eufemismo definire malfamato. In uno di questi vicoli, è in sosta una Mercury Turnpike Cruiser. In un’umida notte d’agosto, la polizia scopre il cadavere di un uomo di circa cinquant’anni. Gli esami post mortem accertano che è stato colpito alla testa e al collo con un martello e che gli è stato inciso il cuore. Lungo la schiena, sotto il collo e sopra le spalle, l’uomo presenta uno strano disegno raffigurante la costellazione dei gemelli. La polizia si appresta ad appurarne l’identità, quando l’inchiesta viene secretata e trasferita nelle mani dell’FBl. Il morto, infatti, è un ex poliziotto diventato guardia del corpo di Charles Mason Ducane, governatore dello stato della Louisiana. Accompagnava per le strade di New Orleans la figlia diciannovenne del governatore, Catherine, che è stata rapita. L’agente Schaeffer riceve la telefonata di uno sconosciuto che, con una indefinibile inflessione nella voce, gli intima di portare un certo Ray Hartmann, investigatore speciale a New York, a New Orleans nel giro di ventiquattr’ore, pena la vita della ragazza. È l’inizio di un lungo confronto tra i due uomini, il poliziotto che ha sacrificato la sua vita privata alla lotta ai Cambino e ai Genovese, i clan di Cosa Nostra che regnano a New York, e il killer che ha trascorso l’intera sua esistenza a uccidere al servizio della mafia.

Read Full Post »

Il libro affronta il tema delle infiltrazioni mafiose nelle province lombarde e delle connivenze con i colletti bianchi locali. Ormai i confini stanno stretti a quella che è una delle poche industria in salute del Paese. . .

Polo Nord, di Abati Fabio e Greganti Igor, Selene

Si incontrano a Varese, nel Bergamasco, in una pizzeria sul lago di Garda o lungo la via Emilia. In televisione passano le fiction su Riina e Provenzano, intanto i boss di Cosa Nostra, camorra e ‘ndrangheta, da qualche anno, hanno attaccato anche la “famosa” Padania. Quelli del nord, poi, quando c’è da far girare soldi non hanno scrupoli. Banchieri e bancari “ci stanno”, così come imprenditori e professionisti. E per i padrini del sud diventa tutto molto facile, traffico d’armi e truffe finanziarie comprese. Se servono aziende, le si trova tra quelle in fallimento. Una testa di legno e il gioco è fatto. L’imprenditorialità mafiosa prende corpo così tra il Mincio e l’Oglio, all’ombra delle pinete del Varesotto, ai piedi delle Prealpi Orobiche. Un’indagine di due giornalisti per smitizzare, chiarire, denunciare che questo Paese che in molti vogliono diviso è nella realtà unificato dal denaro e dalle organizzazioni criminali, con la compiacenza di molte persone “per bene”.

Read Full Post »