Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘Peter Pan’

Il re del fiume d’oro, John Ruskin, Medusa
Il Re del Fiume d’Oro è un racconto lieve, una favola che John Ruskin dedicò alla futura moglie, Effie Grey, sorprendendola con una scrittura che vive dentro una fragilità incantata. Ma è davvero solo una favola? O è qualcosa di più? I “Fratelli Neri”, Schwartz e Hans, sono gli imprenditori di un florido sistema di spoliazione radicale dell’habitat, delle persone e del loro lavoro; alla loro spregiudicatezza sembra arridere la fortuna apparentemente cieca che solo il mercato riserva al coraggio della cattiveria. Un sistema così congegnato non può che produrre ricchezza a esclusivo uso dei due “Fratelli Neri”, escludendo tutti gli altri, i contadini per primi. Ci sarà bisogno di Gluck, il terzo dei fratelli, il più vessato e perdente ma in realtà il salvatore, attraverso la sua bontà, di un’etica dell’economia che ridistribuisce la ricchezza prodotta con una misura equa. Questa favola dall’intimo risvolto sociale, dove giustizia e dimensione religiosa convivono in un’etica solidale, spiega il senso della giustizia ai bambini di oggi, spesso distratti dalle infinite attrattive di un mondo che sempre più opera e si comporta come i “Fratelli Neri” della favola.


Favole a colori, Jean de La Fontaine, con le illustrazioni di Marc Chagall, Donzelli
II lupo e l’agnello? In blu e giallo. La volpe e l’uva? In bianco, verde e arancio. Il cavallo e l’asino? In lilla e rosso. Il topo e l’elefante? In tutte le sfumature dell’arcobaleno. Ovvero, gli animali di La Fontaine e i colori di Chagall. L’arguzia della penna e il tocco onirico del pennello. Raramente, nella storia della letteratura e dell’arte, si sono verificati connubi di tale portata creativa, e ancora più raro è che l’esito finale abbia preso la forma di un libro. Avviene ora, per la prima volta in edizione italiana, che alcune delle favole più popolari e amate di La Fontaine scorrano tra le pagine affianco ai dipinti che hanno ispirato. Tutto avvenne tra il 1926 e il 1927, quando il grande artista russo decise di dar vita a un ciclo di quadri dedicato alle storie del celebre maestro francese. L’intento era allestire una serie di mostre a cavallo dell’Europa: Berlino, Bruxelles e Parigi. Le tre mostre, che esposero complessivamente un centinaio di tavole, ebbero un immediato successo, tant’è che tutte le opere trovarono subito un acquirente diverso, e s’inabissarono nei meandri delle collezioni private, lungo le strade del mondo. Di quello straordinario incontro tra l’arte e le lettere si perse dunque memoria. Quando, sul finire degli anni quaranta, esplose la fama internazionale di Chagall, alcuni musei, in testa il MoMa di New York, allestirono le prime retrospettive a lui dedicate: quei «favolosi» animali, un po’ alla volta, cominciarono a uscire dalla tana



Peter Pan nei giardini di Kensington
Barrie James M., Nuovi equilibri

Quella di Peter Pan è la storia di un bambino solo per metà umano che vive nei giardini di Kensington tra fate e animali. Quando volando andrà a rivedere la sua casa, troverà la mamma con in braccio un altro bambino, e anche la piccola Maimie, incontrata per caso nei giardini, malgrado l’amore mostrato nei suoi confronti, lo lascerà per tornarsene nel mondo reale. Eppure Peter Pan è felice lo stesso nel suo mondo al di fuori del tempo, dove può vivere giocando, dove non invecchia mai. L’eterno fanciullo è l’emblema di chi non vuole crescere, ecco perché, a cent’anni dalla sua creazione, piace ancora tanto a grandi e bambini.

Read Full Post »

peter pan

Una storia immortale, quella del ragazzino che non voleva crescere, nella magnifica versione di un grande maestro del fumetto d’oltralpe: Régis Loisel.

Dalla Londra vittoriana alla natura dell’Isola che non c’è, prende vita una favola destinata ai ragazzi e agli adulti, grazie alla personale versione che viene fornita dall’autore: troveremo così Peter Pan nei panni di un ragazzo di strada, creature fantastiche e altre sorprese a fornire (in parte) una sorta di prequel al capolavoro di Barrie
Otteniamo così una favola adulta, profonda, che spazia tra fantasia e realtà, in cui la visione di Loisel mostra la cruda realtà dietro la facciata ovattata della fantasia.

Un vero capolavoro del fumetto, finalmente raccolto in un unico volume ad opera di edizioni BD. Che ringraziamo!

Peter Pan, Régis Loisel, Edizioni Bd

Prima di incontrare Wendy e i suoi fratelli, Peter Pan era un ragazzino di strada catapultato in un mondo fantastico. Il grande maestro del fumetto francese Régis Loisel racconta il retroscena del romanzo di Barrie, percorrendo i passi del bambino che non voleva crescere fino a creare una sorta di “prequel” crudo e adulto della fiaba nota in tutto il mondo. Tra fatine dispettose, pirati sanguinari e creature fantastiche e imprevedibili, Peter diventerà l’eroe spavaldo che tutti conosciamo. Ritenuto uno dei capolavori del fumetto d’oltralpe, Peter Pan arriva in un’edizione definitiva e integrale, per la prima volta in Italia.

Qui, otto pagine in anteprima
http://www.edizionibd.it/volumi.php?id=8

Read Full Post »