Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘poesie nobel’

Celebrated Swedish poet Tomas Transtromer sign...

Image via Wikipedia

Il poeta Tomas Transtromer ha vinto il Nobel 2011 per la Letteratura. Considerato il maggior poeta svedese vivente, Tomas Transtromer, 80 anni, e’ nato il 15 aprile 1931 a Stoccolma. La sua opera si colloca tra modernismo, espressionismo e surrealismo. Era gia’ stato nella lista dei candidati al Nobel

Era dal 1996, quando fu insignita la polacca Wislawa Szymborska, che non veniva premiato un poeta. Tranströmer è stato premiato, si legge nella motivazione, «perchè attraverso le sue immagini condensate e translucide ha offerto un nuovo accesso alla realtà».

Peccato che in Italia non sia molto seguito dal mondo editoriale: solo due sue raccolte sono state edite, la seconda per Crocetti (dovrebbe essere di nuovo disponibile entro pochi giorni):

Transtromer, Tomas
Titolo:     Poesie / Tomas Transtromer ; prefazione di Stanislao Nievo; traduzione di Giacomo Oreglia
Pubblicazione:     Recanati : CNSL, stampa 1999
Descrizione fisica:     157 p. : 1 ritr. ; 19 cm.

Transtromer, Tomas
Titolo:     Poesia dal silenzio / Tomas Transtromer ; a cura di Maria Cristina Lombardi
Pubblicazione:     Milano : Crocetti, \2001!
Descrizione fisica:     201 p. ; 20 cm
Collezione:     Lekythos ; 33

Voce fondamentale del mondo letterario internazionale, le sue liriche sono state finora tradotte in quarantasei lingue, tra cui bengalese, bulgaro, gaelico, georgiano, giapponese, ungherese, cinese, serbo, ucraino ecc. Testimoniata da notevoli riconoscimenti critici, la sua funzione ispiratrice emerge anche da ammissioni di debiti “creativi” nei suoi confronti da parte di molti poeti: in particolare le giovani generazioni statunitensi, formatesi sui suoi testi letti e studiati nelle università, e polacche, per le quali Tranströmer è da tempo divenuto un vero e proprio cult poet. “Confessioni” di “furti di immagini” giungono da Premi Nobel come Iosif Brodskij; espressioni di stima e ammirazione da Bei Dao, Seamus Heaney e Derek Walcott, che in un’intervista ha proposto per lui il Premio Nobel. Kjell Espmark, poeta e critico membro dell’Accademia di Svezia, afferma che, con Strindberg e Swedenborg, Tranströmer è lo scrittore svedese che più ha influenzato la letteratura internazionale. Le radici della sua poesia affondano nella tradizione modernista, soprattutto simbolista. Vi si avvertono inoltre influenze dell’estetica baudelairiana delle corrispondenze, del programma imagista nonché del Surrealismo nella composizione e scomposizione di immagini che sembrano scaturire direttamente dal sogno. Di T.S. Eliot Tranströmer condivide i concetti di storia e tradizione e il metodo di cogliere, sebbene in forma più impersonale, realtà immanenti attraverso osservazioni oggettive. La raccolta qui presentata costituisce quindi un punto di partenza insostituibile per conoscere la lirica di uno dei maggiori protagonisti della poesia del nostro tempo. Poesia dal silenzio ha vinto l’edizione 2004 del prestigioso Premio Nonino.

Pagina di libro notturno

Sbarcai una notte di maggio
in un gelido chiaro di luna
dove erba e fiori erano grigi
ma il profumo verde.

Salii piano un pendìo
nella daltonica notte
mentre pietre bianche
segnalavano alla luna.

Uno spazio di tempo
lungo qualche minuto
largo cinquantotto anni.

E dietro di me
oltre le plumbee acque luccicanti
c’era l’altra costa
e i dominatori.

Uomini con futuro
invece di volti.

Read Full Post »