Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘presentazioni libri’

 

 

giovedì 12 ottobre – MUV Museo della civiltà Villanoviana – Loriano Macchiavelli presenta UNO STERMINIO DI STELLE.
 
ORE 21 – Via Tosarelli 191 – Villanova di Castenaso Bo.
 
Saluto del Sindaco Stefano Sermenghi – L’assessore alla cultura Giorgio Tonelli intervista l’autore.
 
A seguire, rinfresco offerto da Coop Reno Castenaso.
 
Libreria Atlantide sarà presente con un bookshop tematico.
 
MUV Museo della civiltà Villanoviana – Tel 051 780021
“Bologna non è più la stessa, la gente non sorride più.” È da qualche tempo, precisamente dall’anno del terremoto in Emilia, che Sarti Antonio, sergente, va ripetendo con tristezza questa frase. A dargli ragione ancora una volta arrivano i fatti. Si sta occupando della scomparsa di Nanni Rolandina, una bella ragazza di anni diciannove e occhi turchini, quando viene chiamato d’urgenza dal cantiere del nuovo stadio del Bologna che sorgerà nella località archeologica di Villanova, dove Rosas ha fatto una scoperta interessante. Dagli scavi – per la gioia del capocantiere e dell’impresa costruttrice che dovranno sospendere i lavori – sono emerse, una dopo l’altra, tredici mummie di epoca etrusca, perfettamente conservate. Alcuni particolari risultano subito inquietanti. Intanto i corpi superano,, i due metri di altezza, hanno il cranio enorme e dodici di loro hanno i femori spezzati come se fossero stati sottoposti a un antico rito funebre. Ai piedi di una delle mummie c’è un omphalos, una pietra con l’incisione di un demone che impugna una mazza. Il mattino dopo Sarti Antonio è convocato di nuovo al cantiere per una macabra novità: nella notte i cadaveri sono diventati quattordici. Accanto alle mummie c’è il corpo dell’architetto Bonanno, progettista dello stadio e direttore dei lavori. Anche lui ha i femori spezzati. E anche ai suoi piedi c’è una pietra ricoperta di segni enigmatici. Chi odiava così tanto l’architetto da inscenare una cerimonia ancestrale? E Rolandina, la ragazza che ha fatto perdere le sue tracce, ha qualcosa a che fare con il mistero? In soccorso di Sarti giungono il talpone Rosas e le sue conoscenze archeologiche. I due avranno modo di rifletterci, come al solito, davanti a un buon caffè sotto i portici, ma per l’occasione proseguiranno le ricerche anche di fronte a un bel cestino di tigelle e crescentine sull’Appennino. È qui, attorno all’antico centro oracolare di Montovolo, che affondano le radici il mistero del demone etrusco e quello, ancora più intricato, di una portantina che viene da un passato di stragi e delitti. Dopo cinque anni di assenza, “Uno sterminio di stelle” segna il ritorno di Sarti Antonio, il personaggio più longevo e amato di Loriano Macchiavelli, alle prese con un caso nuovo e al tempo stesso antichissimo.

Read Full Post »

giovedì 25 maggio, giorno di eventi. Lisa Laffi nella Biblioteca di Castel San Pietro alle 17,30 (vedi articolo precedente), Simona Vinci a Medicina alle 20:45.

Il serpente e la rosa, La prima verità. Due ottimi libri, parola di libraio!

https://www.facebook.com/events/199681613884003

“Giovedì 25 maggio nella Sala Auditorium di Medicina sarà presente la scrittrice Simona Vinci, intervistata da Caterina Cavina. L’autrice presenterà “La prima verità” romanzo vincitore del Premio Campiello 2016 e del premio Libro dell’Anno 2016 di Radio3 Fahrenheit – Sezione gruppi di lettura.
Il libro è edito da Einaudi nella collana Einaudi Stile Libero.
L’evento è organizzato dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Medicina con la collaborazione dell’Associazione Donne in Rosa.”

 

Il bookshop tematico è a cura di libreria Atlantide

 

 

 

Read Full Post »

Ultimo appuntamento del ciclo Autori in Biblioteca, in collaborazione con Libreria Atlantide: con Lisa Laffi, per parlare del suo premiatissimo Il serpente e la rosa. Consigliato dai librai!

Giovedì 25 maggio,

Biblioteca di Castel San Pietro Terme, ore 17:30

Autori in Biblioteca: Lisa Laffi

 

 

Lisa Laffi, giornalista imolese, presenta il suo primo romanzo “Il serpente e la rosa”.

 

Quando Bianca Riario è costretta ad abbandonare Roma per ritirarsi nella residenza di Forlì, è ormai rassegnata ad un ruolo di secondo piano all’ombra della madre Caterina Sforza. Tra congiure e lotte per mantenere il potere, Bianca e Caterina tengono tra le mani le sorti della Romagna anche quando ogni speranza sembra vana.

 

Biblioteca di Castel San Pietro Terme: tel. 051-940064 – biblioteca@cspietro.it

 

Sul suo blog potrete leggere della recente presentazione a Imola, nella Rocca Sforzesca, seguita da 290 persone: http://lisalaffi.blogspot.it/http://lisalaffi.blogspot.it/

 

 

Read Full Post »

Un appuntamento: giovedì vi portiamo in viaggio lungo il CAMMINO DI SANTIAGO, in compagnia di Andrea Bandini e di Maffy.
Biblioteca di Castel San Pietro Terme
Tel. 051-940064

giovedì 18 maggio ore 17.30
in collaborazione con Libreria Atlantide
ANDREA BANDINI presenta il suo libro “Il mio cammino a Santiago in compagnia di Maffy” Itaca Edizioni.
L’autore descrive 35 giorni di cammino in un percorso di 928 chilometri a piedi insieme al suo cane Maffy alla ricerca della serenità e di un modo nuovo di vedere le cose. Completano il racconto i pensieri più intimi del suo diario personale, alcune foto estemporanee e i commenti in diretta degli amici su
Facebook e Whatsapp.
Andrea Bandini imolese, risiede sui monti di Castel del Rio con Muffy, un border collie conosciuto al canile di Imola. Le sue passioni sono viaggiare e fotografare Risale al 1988 il suo primo viaggio in Algeria e da allora non ha mai smesso privi-
legiando paesi che non hanno subito evidenti contaminazioni. Presta opera volontaria all’Ospedale di Montecatone.

 

 

Read Full Post »

 

un ciclo di incontri nella biblioteca Comunale di Castel Guelfo, realizzati in collaborazione con Atlantide:
dal 5 maggio, con Chaimaa Fatihi e il suo NON CI AVRETE MAI: LETTERA APERTA DI UNA MUSULMANA ITALIANA AI TERRORISTI.
Intervenite numerosi! Il bookshop è a cura di Atlantide.

La scheda del libro, edito da Rizzoli:
Da Parigi a Bruxelles, i terroristi, inneggiando ad Allah, hanno seminato morte e paura negli ultimi mesi, ma qual è la reazione dei tanti musulmani che vivono oggi in Europa? A risponderci in questo libro è la voce, fermissima e dolce, di Chaimaa Fatihi, una ragazza di 23 anni, nata in Marocco e cresciuta in provincia di Mantova, studentessa di Legge. Cittadina italiana di seconda generazione, musulmana, fiera di essere parte integrante della nostra società nonostante abbia spesso dovuto fare i conti con i pregiudizi contro la religione islamica. La stessa ragazza che, all’indomani della strage al Bataclan, ha scritto una lettera aperta ai terroristi che è stata ripresa in prima pagina da “la Repubblica” e poi da diverse altre testate. Ebbene, verso i terroristi, i musulmani come Chaimaa provano orrore e si sentono in prima linea per combatterli, unendosi in un formidabile esercito di coraggio e non violenza. Chi uccide non è un vero fedele dell’Islam – una religione basata sui valori della pace e della gentilezza -, ma un efferato criminale. Leggendo la storia di Chaimaa, scopriamo come abbia raggiunto l’obiettivo dell’integrazione senza rinnegare la propria cultura d’origine e, allo stesso tempo, capiamo quanto in comune ci sia fra lei e una sua coetanea di famiglia da sempre italiana.

Read Full Post »

La prossima settimana, con Alberto Alberici e il suo Ceralacca, in una insolita location:

 

Giovedì 4 maggio dalle ore 18:30 alle ore 20:00

Dalfiume Nobilvini

Via Madonnina, 3041, 40024 Castel San Pietro Terme

il primo romanzo di Alberto Alberici
Ceralacca (ed. Minerva)
A seguire … un brindisi con l’autore
04/05/2017 ore 18.30 presso Dalfiume Nobilvini

 
la scheda de Ceralacca, edito Minerva edizioni

Il protagonista cerca il volto della ragazza della prima volta perché non sa chi sia. All’improvviso scoprire l’identità della ragazza diventa un’esigenza imprescindibile che lo porterà a ripercorrere se stesso. Una ricerca tra locali bolognesi, tra le vie della città in un crescendo con finale a sorpresa.

 

Read Full Post »

Nadia Terranova, ospite speciale alla premiazione della diciottesima edizione del  concorso Raparelli, con il suo splendido GLI ANNI AL CONTRARIO, EINAUDI

LA SCHEDA DEL LIBRO

Messina, 1977. Aurora, figlia del fascistissimo Silini, ha sin da piccola l’abitudine di rifugiarsi in bagno a studiare, per prendere tutti nove immaginando di emanciparsi dalla sua famiglia, che le sta stretta. Giovanni è sempre stato lo scavezzacollo dei Santatorre, ce l’ha con il padre e il suo “comunismo che odora di sconfitta”, e vuole fare la rivoluzione. I due si incontrano all’università, e pochi mesi dopo aspettano già una bambina. La vita insieme però si rivela diversa da come l’avevano fantasticata. Perché la frustrazione e la paura del fallimento possono offendere anche il legame più appassionato. Perché persino l’amore più forte può essere tradito dalla Storia.

Libreria Atlantide, sponsor del concorso, sarà presente con un banchetto tematico

 

http://www.comune.ozzano.bo.it/internet/Guida-ai-servizi/Biblioteca/18-Concorso-Livio-Raparelli-per-poesie-e-racconti-brevi

Per conoscere i dettagli dell’evento, cliccate qui: e partecipate! L’occasione per incontrare una ottima autrice, parola di libraio!

Read Full Post »

Older Posts »