Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘prezzo dei libri’

Italian Senate

Image via Wikipedia

il 20 luglio il Senato ha approvato in via definitiva la nuova disciplina sul prezzo dei libri.

resta l’obbrobrio delle promozioni , che gli editori potranno continuare a fare, in modo da rendere incomprensibile quale sia il vero prezzo del libro (tre per due, -25%, -30%, radice quadrata del numero delle pagine, ecc), promozioni che hanno portato ad aumenti sostanziosi soprattutto nel campo dei tascabili.

resta la precarietà della legge: tra dodici mesi si potrà già cambiare, è approvata ma in via sperimentale. sic.

un brodino, vediamo se potrà servire a sostenere le piccole realtà, o se i grandi gruppi potranno continuare a spadroneggiare impuniti…

 

il testo della legge potete trovarlo sul sito dell’Associazione dei Librai:

http://www.aliass.org/

 

 

 

Read Full Post »

Un appello (condiviso da Atlantide) di Edizioni Nottetempo:
Gentili e cari amici,

La legge sul prezzo del libro sta andando in discussione alla Commissione Cultura del Senato. Il primo incontro avverrà martedì prossimo.

Il Senatore PD Vincenzo Vita da  noi  contattato ha accettato di rappresentare l’opposizione. Andremo  a trovarlo  oggi  portandogli le ragioni che abbiamo discusso insieme a molti di voi nell’ultimo anno e mezzo. E’ importantissimo e urgente avere il maggior numero possibile di adesioni sia da parte degli editori che dei librai che ritengono questa legge inadeguata.

Per chi non si sentisse sufficientemente informato rimando al blog leggesulprezzodellibro.wordpress.com dove troverà le leggi, italiana e straniere, gli articoli e le discussioni sull’argomento.

Vi prego di mandare  al più presto  la vostra adesione direttamente su questo blog <sceglieteilibri@gmail.com   >

Read Full Post »

a cura di sei editori indipendenti italiani: instar libri, iperborea, marcos y marcos, minimum fax, nottetempo, voland, un blog per sollecitare un cambiamento della legge sul libro:

http://leggesulprezzodellibro.wordpress.com/

Una legge all’italiana, il solito mezzo condono temporaneo per accontentare un po’ tutti.

La questione sul prezzo del libro andrebbe affrontata con un più ampio progetto di promozione della lettura, che veda coinvolti le istituzioni, gli editori e le librerie, e rivolto a tutti i cittadini, da 0 a 99 anni. Un Paese senza adeguati indici di lettura rischia di fare la fine che stiamo facendo, non ha speranze sul piano sociale ed economico.

Detto questo, la legge non porta sostanziali novità ad un settore dove tutti fanno di tutto: sconti promozioni regali e gadget, che non fanno altro che appiattire il panorama culturale favorendo i grandi gruppi, e alla fine non favoriscono il consumatore, visti gli aumenti praticati dagli editori sui prezzi dei libri, aumenti di certo non neutralizzati da sconti e promozioni.

( A tal proposito è stato da poco pubblicato in Francia un interessante documento, presentato al Ministro della Cultura, riguardante l’andamento del mercato del libro in relazione agli effetti della Legge Lang, che ha sancito il prezzo fisso del libro. Analizzando la situazione di 24 Paesi, il relatore conclude che “Non è utile riformare la Legge Lang” , perchè non ha condotto ad un rincaro dei libri, ha permesso la pluralità della proposta culturale, favorendo in definitiva l’innovazione dell’intero settore editoriale.

Trovate qui il rapporto:

SITUATION DU LIVRE, Évaluation de la loi relative au prix du livre et Questions prospectives : Hervé GAYMARD / Rapport à la Ministre de la Culture et de la Communication

http://www.culture.gouv.fr/culture/actualites/rapports/rapport_gaymard.pdf

In Italia, invece , posso citare un rapporto di Liber ( http://www.liberweb.it/index.html):

Prezzo medio dei libri per ragazzi, 2007: 10,8 euro

Prezzo medio dei libri per ragazzi, 2008: 11,71 euro

Fonte rapporto 2009 di Liber  )

Solo una legislazione seria come quella in vigore in Francia o Germania può contribuire a creare un mercato maturo, rispettoso delle diversità culturali e che sia terreno fecondo per lo sviluppo delle idee.

Read Full Post »

Prima gli aumenti, poi lo sconto.

Marzo, tempo di sconti sugli Oscar Mondadori per le librerie che aderiscono all’iniziativa, con pubblicità, cartelloni ecc ecc. Febbraio invece è stato tempo di aumenti: parecchi testi del catalogo Oscar, pagine e pagine di comunicazioni, sono stati aumentati di prezzo (ben oltre la tiepida inflazione) , anche con aumenti significativi, giusto appena prima dell’inizio della campagna sconti. Tutto questo la dice lunga sul rispetto per il consumatore, e sul valore del prezzo del libro, sull’annosa questione del prezzo fisso.
Gli sconti, in effetti, comportano un aumento del prezzo dei libri!

Read Full Post »

è appena stato pubblicato in Francia un interessante documento, presentato al Ministro della Cultura, riguardante l’andamento del mercato del libro in relazione agli effetti della Legge Lang, che ha sancito il prezzo fisso del libro. Analizzando la situazione di 24 Paesi, il relatore conclude che “Non è utile riformare la Legge Lang” , perchè non ha condotto ad un rincaro dei libri, ha permesso la pluralità della proposta culturale, favorendo in definitiva l’innovazione dell’intero settore editoriale

Trovate qui il rapporto:

SITUATION DU LIVRE, Évaluation de la loi relative au prix du livre et Questions prospectives : Hervé GAYMARD / Rapport à la Ministre de la Culture et de la Communication

http://www.culture.gouv.fr/culture/actualites/rapports/rapport_gaymard.pdf

Read Full Post »