Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘romanzi gotici’


una atmosfera vicina ai toni dickensiani quella che si respira nel nuovo libro di Diane Setterfield: l’ascesa e la caduta di William, capace di diventare proprietario dell’opificio di famiglia , ma perseguitato a causa di un fatto apparentemente senza conseguenze avvenuto in piena giovinezza. Una gara tra ragazzi, una sbruffonata, si conclude con l’uccisione di un innocente corvo. Ma certi animali,ì è meglio lasciarli stare, possono essere molto vendicativi… Così accade a William, che dovrà confrontarsi con questa “colpa”…
Il romanzo assume le sfumature del gotico, Diane Setterfield è terribilmente brava nel catturare dalla prima pagina l’attenzione del suo lettore, donandoci squarci perfetti sul mondo della rivoluzione industriale, elevando prima il suo protagonista per poi, creando un senso di crescente disagio, farlo precipitare per porlo di fronte al suo peccato originale.
Ne La tredicesima storia tutto era perfetto, sì, mentre qua si avvertono diverse “smagliature”, e anche il tono generale non è quello del suo primo libro, ma resta secondo noi una lettura coinvolgente.. (e d’ora in poi, attenti a come trattate certi uccelli).
Qualche critico ha parlato di spropositata conseguenza di un atto compiuto in gioventù, ma se pensate a Branduardi e a quanto combinato dalla Pulce d’Acqua, vi renderete conto che l’espediente narrativo è appunto tale! 

Diane Setterfield, Le nere ali del tempo, Mondadori
Trad Granato G. 

Will Bellman ha dieci anni e quattro giorni quando corre con gli amici a giocare nei campi vicino al fiume, dove i corvi scendono in picchiata in cerca di larve. “Scommetto che riesco a colpire quell’uccello” dice euforico, indicando il ramo più alto di una quercia lontanissima. Un’impresa decisamente fuori dalla sua portata. In un silenzio da rito mistico cerca la pietra più adatta, liscia e tondeggiante, carica la sua fionda perfetta, si prepara al lancio con i muscoli tesi e il cervello che calcola la direzione esatta. Will è un tiratore esperto, ha vista buona e mano ferma, si esercita molto. E così la pietra parte in volo, talmente lenta da far sperare che l’uccello nero riesca a volare via. Ma l’uccello non si muove e la pietra completa il suo arco. Il corvo stramazza a terra. Il mattino dopo Will si sveglia con la febbre altissima, e per una settimana suda e urla di dolore nel suo letto, tutte le forze di bambino tese in un’unica grande sfida: dimenticare quello che è accaduto al fiume. Molti anni dopo, Will Bellman è un uomo di successo, dirige il grande opificio di famiglia, ha una bella moglie e figli amatissimi. Improvvisamente, però, una serie di episodi sinistri comincia a distruggere tassello dopo tassello quella vita che ha così magnificamente costruito. Lutti e disgrazie si presentano con sempre maggior frequenza, come le apparizioni dello sconosciuto vestito di nero che sta all’ombra del camposanto.

 


http://www.gettyimages.com/detail/73732999

Read Full Post »

“…quando gli spettri cominciano a minacciare le persone a cui tiene di più, Sarah deve fare tutto il possibile per scoprire i segreti della casa e fermare il corso della storia prima che sia cementato per sempre.”

una casa che sembra stregata, scricchiolii agghiaccianti: si può ben credere che la madre di Sarah non voglia restare molto nella vecchia dimora di Amber House. Di certo non è solamente Halloween il giorno giusto per leggere l’intrigante I SEGRETI DI AMBER HOUSE, scritto a sei mani da una madre e dalle due figlie.., il primo libro di una trilogia giusto dedicata all’antica residenza di Amber House, un romanzo tra il gotico e l’horror dai molti spunti interessanti…

Kelly Moore, Larkin Reed

e Tucker Reed , I segreti di Amber House, Feltrinelli Kids

“Avevo sedici anni la prima volta che mia nonna morì…” – Sarah Parson non è mai stata ad Amber House, l’antica tenuta di famiglia nel Maryland. Non conosce il suo labirinto di siepi, le soffitte misteriose, il grande salone delle feste, né la leggenda dei diamanti nascosti tra le sue mura. Ma ora tutto sta per cambiare.

Il libro

“Chi pensa che si tratti semplicemente di una storia di fantasmi si sbaglia di grosso: questa è una storia con molti livelli di lettura, che gioca con il tempo e l’immaginazione e che è meglio leggere tenendo le luci accese. Sarah è un personaggio carismatico e affascinante e I segreti di Amber House è un romanzo intessuto con maestria, ricco di dettagli e colpi di scena.” Kirkus Reviews

Una forte protagonista femminile, un doppio filo sentimentale, un avvincente mistero da risolvere, una vita da salvare agendo negli interstizi del tempo, in uno “sliding doors” tra passato e futuro.

Quando Sarah, suo fratello e la loro algida madre si stabiliscono ad Amber House, la ragazza rimane ammaliata dal fascinoso Richard, che la introduce in un mondo di ricchezze e privilegi, ma è anche attratta dall’enigmatico Jackson, che la coinvolge in un’eccitante caccia ai diamanti scomparsi. Sarah scopre di riuscire a “vedere” la storia della casa e delle persone che vi hanno abitato: vede sua madre da ragazza, incredibilmente affettuosa e felice, o il crudele capitano di mare che perse il tesoro tanti anni prima. E ricomponendo piano piano tutti i pezzi del mosaico, scopre che Amber House nasconde molti segreti, antichissimi crimini e più recenti tradimenti. Dove sono nascosti i diamanti? Chi è responsabile dell’infelicità di sua madre? E quale tragedia riecheggia ancora nelle stanze della casa? Sarah ha bisogno di risposte, in fretta. Perché le sue visioni minacciano la persona che ama di più e lei deve districare la ragnatela del passato, prima che sia troppo tardi.

– Un romanzo intenso, a metà tra il realismo magico e la storia di fantasmi, con un tocco di romance e di glamour classico. Il risultato è qualcosa di ricco, insolito e assolutamente ammaliante. Publishers Weekly

il blog delle autrici:

http://www.amberhouseblog.com/ 

Read Full Post »

“In Tecniche di resurrezione, in misura più accentuata che nei precedenti romanzi, ho mescolato storia e immaginazione a tal punto che, in certi passaggi, nemmeno io distinguo più cosa ho ricavato dalla documentazione e cosa ho inventato” scrive l’autore.

Gianfranco Manfredi, ironico cantautore degli anni Settanta (ricordate Ma non è una malattia o Ma chi ha detto che non c’è?) si è dedicato a molte attività, dal teatro ai fumetti, e si è ormai meritatamente conquistato fama di maggior esponente del gotico italiano.

Dopo “Ho freddo” (sempre edito da Gargoyle) tornano Aline e Valcour de Valmont,coppia di scienziati gemelli alla ricerca di verità scientifiche nell’Europa di inizio Ottocento, scossa dai venti di guerra provocati da Napoleone. Un’epoca in cui le sperimentazioni scientifiche sugli esseri umani e il lavoro anatomico cominciavano a essere sdoganati dall’oscurantismo e dalle accuse di stregoneria, un periodo affascinante e fecondo, ricco di grandi personalità ( come il “nostrano” Giovanni Aldini, che apre il libro). Le accurate rievocazioni di quel mondo si uniscono a quelle dei luoghi, dai bassifondi londinesi ai sontuosi palazzi di Parigi.

Tecniche di resurrezione, Gianfranco Manfredi, Gargoyle

1803. I gemelli Aline e Valcour de Valmont, ricercatrice scientifica lei e medico chirurgo lui, sono tornati in Europa dopo una tragica esperienza americana che ha lasciato in entrambi ricordi angosciosi. A Londra, Valcour assiste a una dimostrazione galvanica dello studioso Giovanni Aldini, condotta sul cadavere di un impiccato. Nel corso dell’esperimento, Valcour rianima un uomo colpito da infarto. Il brillante successo riportato lo precipita però in un agghiacciante intrigo. Proprio mentre gli esperimenti di rianimazione stanno aprendo nuove prospettive alla medicina, un chirurgo folle che si fa chiamare Doctor Ending si rende responsabile di efferati omicidi, trafugamenti di cadaveri e clamorose provocazioni. Nel frattempo Aline si trova a Parigi, nella speranza di recuperare alcuni beni di famiglia sequestrati dopo la Rivoluzione, ed entra in contatto con la corte di Napoleone. In Francia, una generazione di novelli “medici dell’anima” si avvale delle prime esperienze ipnotiche per esplorare i segreti della psiche umana. Un caso in particolare, per quanto tenuto segreto, suscita inquietanti interrogativi. Salvy San Subra, una ex guida di Napoleone durante la campagna d’Egitto, è vittima di un processo di degenerazione cellulare che lo sta progressivamente mummificando. La sua anima è forse posseduta dallo spirito inquieto di un antico egizio? Quando Valcour raggiunge sua sorella a Parigi, scopre che tra il caso di Doctor Ending e quello di San Subra, intercorrono sotterranei quanto inspiegabili legami… La vicenda assume presto i contorni di un incubo che rischia di inghiottire i due fratelli…

il sito dell’autore:

http://www.gianfrancomanfredi.com/home.html

 

Read Full Post »