Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘STORIETTE E STORIETTE TASCABILI’

non inseguiamo il “like” in più, strombazzare il titolo pompato dalle macchine micidiali del marketing editoriale, ci piace invece segnalare le proposte più originali, meritevoli: come questa nuova raccolta di Luigi Malerba, letture che fanno bene all’animo e lo rendono lieve.
 
LUIGI MALERBA, STORIETTE E STORIETTE TASCABILI, QUODLIBET
 
 
«Peccato che non ho le ali, pensò la mucca» – L. M.
 
Brevi storielle semplici, come esempi dell’inverosimile e acuta stupidità umana. Piene della migliore comicità di Malerba. I personaggi pensano molto ma pensano solo coglionerie, e spesso coglionerie ingegnose: Agrippone che cerca di produrre maiali a sei zampe; il bambino Tonino che fa l’anarchico per raggiungere all’inferno lo zio; Cesarino che non sopporta il passato remoto ma vive bene lo stesso; e poi il dirottatore di treni, il pittore che dipinge i rumori, e così via. Ma è una comicità piena di benevolenza verso questi stupidi eccentrici e la loro superiore stupidità. Questa è la raccolta completa delle Storiette e Storiette tascabili.
 
 
L’autore
Luigi Malerba
 
Luigi Malerba, nato a Parma e vissuto a Roma (1927-2008), è uno dei migliori scrittori del Novecento italiano. Ha scritto romanzi memorabili: Il serpente (1966), Salto mortale (1968) per citare i suoi primi; raccolte di racconti: Testa d’argento (1988), Dopo il pescecane (1979); cronache di viaggi, nonché personalissime stravaganze, come Le galline pensierose (1980, e 2014 l’edizione completa Quodlibet). Ha lavorato per il cinema e per diversi giornali.

Read Full Post »