Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘Swing Time’

Boom! Ecco finalmente Swing Time, giudicato da molte riviste come uno dei dieci migliori libri in lingua inglese del 2016. Siamo molto curiosi, Zadie Smith è una vera protagonista della scena culturale contemporanea, oltre che una narratrice potente!

 

Zadie Smith,

Swing Time, Mondadori

Tradotto da Silvia Pareschi

 

La loro pelle ha la stessa sfumatura di bruno, hanno lentiggini negli stessi punti e sono alte uguali. Quel sabato mattina del 1982 non sono ancora amiche né nemiche, si rivolgono appena la parola. Eppure una forza invisibile le collega, sulla soglia della loro prima lezione di danza. Tracey e la narratrice di questa storia sono simili, ma anche diverse. Tracey ha riccioli seducenti raccolti con nastri di raso, minigonne e un sorriso vivace. Ha un talento luminoso per la danza. La narratrice ha intelligenza e un naso severo, una tendenza alla malinconia. Ha i piedi piatti ma un intuito anticipatore per la musica. Amiche, complici, rivali. Alla prima lezione di danza arrivano accompagnate dalle madri, che non potrebbero essere più opposte. Obesa, vestita di strass e marchi vistosi, chiassosa ed entusiasta del talento della figlia, quella di Tracey. L’altra così bella da non avere bisogno di trucco o gioielli, forse nemmeno di sua figlia, una femminista protesa verso il salto sociale nel mondo colto e radical chic. Malgrado le loro madri, l’amicizia tra le due ragazzine cresce, strettissima, alimentata da una competizione sotterranea. Poi di colpo finisce. Sono diventate grandi, ognuna deve fare i conti con il proprio talento: Tracey entra in un prestigioso corpo di ballo ma la vita non si rivela così facile come era stato danzare a sette anni, la narratrice diventa assistente di una cantante famosa tirannica e magnetica. È per seguire i capricci filantropici della star che la storia si sposta in Africa, in un territorio dove si viaggia indietro nel tempo per trovare le proprie radici e si balla, proprio come Tracey. Zadie Smith torna a raccontare l’amicizia assoluta e inquieta tra adolescenti, il mondo dei sobborghi multiculturali, l’attrazione perturbante per coloro che sono animati da un talento e nascondono un segreto. La danza in queste pagine diventa la scrittura stessa di Zadie Smith, che ha grazia naturale, non perde mai il ritmo e sa raccontare con affilata precisione le ambizioni e le ingiustizie sociali, i desideri degli adolescenti e i sogni della nostra epoca.

 

Read Full Post »

 

 

Londra, quella spensierata degli anni 80, inizio anni 90, storia di due amiche con un sogno, diventare ballerine di tip tap. Il nuovo romanzo di Zadie Smith è stato giudicato da diverse testate come uno dei migliori libri del 2016: lo pubblicherà Mondadori, nel corso del 2017, e siamo certi sarà uno dei protagonisti della nuova stagione..

 

Swing Time, Zadie Smith

 

La scheda, dal sito Penguin:

 

An ambitious, exuberant new novel moving from north west London to West Africa, from the multi-award-winning author of White Teeth and On Beauty

 

Two brown girls dream of being dancers – but only one, Tracey, has talent. The other has ideas: about rhythm and time, about black bodies and black music, what constitutes a tribe, or makes a person truly free. It’s a close but complicated childhood friendship that ends abruptly in their early twenties, never to be revisited, but never quite forgotten, either…

 

Dazzlingly energetic and deeply human, Swing Time is a story about friendship and music and stubborn roots, about how we are shaped by these things and how we can survive them. Moving from North-West London to West Africa, it is an exuberant dance to the music of time.

 

Praise for Zadie Smith:

 

‘Smith is the most naturally gifted young novelist around – with a fastidious ear for dialogue and a lethally quiet comic touch. Above all, she can move us’ Times Literary Supplement

 

‘[Smith] packs more intelligence, humour and sheer energy into any given scene than anyone else of her generation’ Sunday Telegraph

 

‘Her dialogue sings and soars; terse, packed and sassy. Smith is simply wonderful: Dickens’s legitimate daughter’ Independent on NW

 

‘Captivating. Funny, sexy, weird, full of acute social comedy. [Zadie Smith] is up there with the best around’ Evening Standard on NW

 

‘Intensely funny, richly varied, always unexpected. A joyous, optimistic, angry masterpiece. No better English novel will be published this year’ Daily Telegraph on NW

 

‘Exceptionally accomplished… Smith displays a remarkable talent for embracing all the possibilities of language, and time and again she produces images that shout out in their brilliance… An outstanding novelist’ Observer on On Beauty

 

‘Like Forster, Smith possesses a captivating authorial voice – at once authoritative and nonchalant, and capacious enough to accommodate high moral seriousness, laid-back humour and virtually everything in-between’ New York Times on On Beauty

 

 

 

Read Full Post »