Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for the ‘il mondo delle librerie indipendenti’ Category

 

presentiamo l’editore Lietocolle, che continua eroicamente a proporre i suoi testi:

Molti anni fa, Michelangelo Camelliti cominciò a creare piccoli libri di poesia nel retrobottega della sua cartolibreria. Da allora, LietoColle è cresciuta pur rimanendo una piccola casa editrice.Rimangono invariati due desideri, e l’impegno ad esaudirli: cercare e affiancare la qualità di giovani poeti, curare la relazione con gli autori e le autrici, in un reciproco dialogo umano e professionale.Negli ultimi anni, abbiamo voluto segnare cambiamenti radicali all’interno del lavoro editoriale; tra questi, la gratuità delle edizioni senza vincoli d’acquisto, e l’investimento – in luogo della partecipazione a fiere e vetrine editoriali – in approfondimenti di studio letterario rivolti prevalentemente al pubblico degli studenti, con vere e proprie lectio magistralis tenute da autorevoli personalità della poesia contemporanea.Ogni scelta in LietoColle è frutto di confronto e condivisione fra l’editore e alcuni strettissimi collaboratori, che operano a titolo gratuito e volontario, per la sola passione comune della scrittura poetica.Siamo convinti che onestà, lavoro e passione siano ingredienti imprescindibili. Con l’occasione vogliamo offrire a tutti voi la possibilità di ordinare i nostri libri direttamente dal nostro sito.

 

 

 

Alda Merini – Eroticamore

Introduzione di M. Camelliti e nota d’apertura di Gabriela Fantato. Poesia, riflessioni, annotazioni diaristiche e il racconto erotico di Dina e Mario in cui si lecita anche la più intima e trasgressiva carezza.

 

Dario Bellezza – La vita idiota

Versi disperati, questi de La vita idiota, della lucente disperazione ch’è appannaggio urgente solo della “meglio gioventù”. Poi, la vita ordinaria ha sempre il sopravvento. Ed un poeta come Dario Bellezza sentiva il morso raggelante dell’omologazione

 

Alda Merini – Lettera ai figli

“Se vi penso mi giunge immediato al cuore un sonno ristoratore, un sonno quasi di morte. Ogni volta che vi partorivo, dopo mi addormentavo in pace, sicura di aver compiuto il mio destino”.

 

Ko Un – L’isola che canta

“… rifiuto le mode recenti tendenti a interpretare una poesia considerandola un testo. Nessuna poesia può rimanere su una scrivania o su uno schermo di Internet. Le poesie non esistono in antologie materiali. L’universo, lo spazio, l’immensità del tempo sono il loro palcoscenico più consono”. Nascendo dalla correlazione cosmologica, dalla necessità esistenziale, dal silenzio, la parola di Ko Un “non ha quasi bi¬sogno di parole… il poeta della parola diventa così poeta dei silenzi”. I significati del vivere (il tempo, l’amore, la nascita, la morte) sono colti come “ritmo” e come “eco” di un fluire sensoriale.

 

La vela bianca

Certo, nessuno anela a una tempesta!

Eppure tu, bianca vela lì fuori nel mare,

tu, nel profondo del cuore, desideri che la tempesta arrivi.

Perché solo nella tempesta

riesci ad essere viva.

Oh, bianca vela di pazienza e desiderio nello scuro mare blu!

Battaglia!

Il mio sguardo non si stacca da te.

Per l’erba sotto i miei piedi,

anche una brezza gentile è tempesta.

Ko Un (LietoColle 2009)

 

 

 

 

Giampiero Neri – Erbario con figure

Un erbario, in quanto selezione di piante tenute in perfetto ordine, costituisce un tentativo esplicito di catalogazione della natura. Si potrebbe così pensare che in questo Erbario con figure di Giampiero Neri (Lietocolle, 2000) la schedatura botanica corrisponda alla serie dei testi. Un lettore potrebbe anche ipotizzare una collocazione idilliaca di queste poesie, in un ambiente stilizzato e dai tenui sfondi paesaggistici in cui il male, il dissenso e il conflitto rimangono assenti. Non è così. La staticità dell’immagine evocata (la serie di esemplari botanici) rimanda invece a componimenti concisi, in cui sono sottese situazioni di violenza e sopraffazione, emblematiche dei rapporti sociali all’interno dei consorzi animali, vegetali e umani.

 

http://www.lietocolle.com/

 

 

 

 

Read Full Post »

Auguri in poesia per i lettori da Libreria Atlantide

GABRIELA MISTRAL – E’ scesa la neve

 

E’ scesa la neve, divina creatura,

a visitare la valle.

E’ scesa la neve, sposa della stella,

guardiamola cadere:

Dolce! Giunge senza rumore, come gli esseri soavi che temono di far male.

Così scende la luna, così scendono i sogni….

guardiamola scendere.

Pura! Guarda la valle tua, come sta ricamandola di gelsomino soffice.

Ha così dolci dita, così lievi e sottili, che sfiorano senza toccare

 

Auguri sinceri di Buon Natale, per un Sereno Anno Nuovo, e di tante buone letture per il 2015, di editori piccoli e grandi, sempre scelte in una libreria indipendente!

Grazie per l’affetto che ci avete dimostrato anche nel corso di questi ultimi dodici mesi.

 

 Claudia, Marcello e Marco, i librai di Atlantide.

 

albero natale libri

 

Read Full Post »

 

Perchè fare acquisti in una piccola libreria indipendente?

Quando acquistate in una piccola libreria indipendente, come in qualsiasi altra piccola realtà del vostro paese, l’intera comunità ne trae beneficio:

Economicamente

Parte del denaro speso localmente rientra in circolo nella comunità, grazie alle imposte locali e alle addizionali

 

L’ambiente

Compare locale significa meno packaging, meno trasporti, meno traffico e inquinamento

Fare acquisti in un centro storico anziché in un centro commerciale vuol dire meno infrastrutture da costruire in aperta campagna, meno costi per il loro mantenimento, più denaro per la vostra comunità

Comprare locale significa meno packaging, meno trasporti, meno traffico

 

 

La comunità

Il negoziante locale è vostro amico e vicino.

Le piccole realtà del vostro paese contribuiscono a sostenere le attività di scuole e organismi di carità, versando in beneficenza molto più delle catene, in proporzione.

I centri storici esistono da secoli, le piazze sono sempre state il fulcro della comunità, il luogo per incontrare persone e dare vita a nuove idee. Se i centri storici si svuotano, il degrado, sociale e culturale, avanza.

Più piccole librerie, più editori indipendenti . Equazione semplice per contribuire a creare una offerta culturale variegata, valore sostenuto anche dalla Comunità Europea

Più piccole realtà significa più scelta, più diversità culturale, la possibilità di dare vita ad una comunità come nessun’altra, non standardizzata e omologata.

e poi, leggete anche questo bell’articolo:

http://www.huffingtonpost.com/wendy-webb/10-reasons-to-shop-at-you_b_6265420.html

 

buy local

Read Full Post »

DONA ALLA RENNA LA TUA STRENNA.

Libreria Atlantide è punto di raccolta per i bambini dell’Oncologia Pediatrica: dal primo dicembre al 6 gennaio .

Troverete inoltre calendari e biglietti augurali, tazze e magnifici taccuini realizzati da AGEOP

 

AGEOP RICERCA ONLUS

 

http://www.ageop.org/ageop/dona-alla-renna-la-tua-strenna-campagna-di-raccolta-giochi-2014/

 

Dal 1 dicembre al 6 gennaio, partecipate alla Raccolta Giochi e Libri per i bambini dell’Oncologia Pediatrica.

Il vostro dono andrà ai bambini ammalati di tumore di cui Ageop Ricerca Onlus si prende cura.

Ogni gioco donerà un momento di gioia ai piccoli pazienti dell’Oncologia Pediatrica.

Con il vostro dono organizzeremo per loro una grande giornata con Babbo Natale e dopo le feste, diventerà un “premio di coraggio” per asciugare le loro lacrime dopo le manovre dolorose.

Allieterà un compleanno trascorso in ospedale o entrerà in laboratori ludico-creativi con cui Ageop accompagna i bambini ogni giorno ed aiutarli a vivere al meglio la difficile esperienza della malattia. Perché la Cura non finisce con la terapia, ma assume il volto più profondo del “Prendersi Cura”… in ogni momento. Vi Aspettiamo in tutti i nostri centri di raccolta e nei negozi che sostengono il nostro progetto! Grazie!

 

dona alla renna 2013-page-001

Read Full Post »

cartello visto in vacanza:

aquitanie

in Francia, la libreria indipendente è considerata una risorsa per la comunità, da proteggere, anche economicamente, e non solo a parole…

 

Aiuti economici a fondo perduto sono distribuiti alle librerie che ne fanno richiesta, e questo avviene ormai da numerosi lustri. Non c’è bisogno di aggiungere altro, in un Paese in cui lo scorso anno hanno chiuso 150 librerie..

 

http://les-aides.aquitaine.fr/article746.html

 

Objectifs

  • Maintenir un réseau de librairies indépendantes de qualité par le biais de mesures autour
    du conseil
    du développement économique et de l’investissement matériel
    de la professionnalisation des libraires
    de l’animation, de la promotion et de la communication.

 

Read Full Post »

 

ssshh. non ditelo a nessuno che siamo anche alla Festa Lungofiume di Imola…

 

non dire a nessuno

 

(da RULES OF SUMMER, SHAUN TAN)

Read Full Post »

 

con il decreto Destinazione Italia di fine 2013 si era finalmente arrivati alla detraibilità dal reddito degli acquisti per libri, sia di varia che scolastica.  Decreto già approvato, e operativo, dunque;

ora, al momento di chiarire le modalità attuative, tutto cambia, come dice il presidente dell’Ali, Alberto Galla.

“La norma originaria è stata stravolta.  Questo Governo approva i decreti legge, poi si accorge che non ha i fondi per sostenerli, e a quel punto arrivano gli emendamenti che cambiano completamente le carte in tavola…”.

Solo gli studenti avranno diritto ad un bonus, ma tutto è ancora farraginoso e ben poco chiaro.

Da un governo bipolare provvedimenti da disturbo bipolare.  Ecco il comunicato stampa dell’Ali

 

Comunicato Ali detraibilità (2).pdf-page-001

Read Full Post »

Older Posts »