Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for the ‘per bambini e ragazzi’ Category

un bel dono di inizio autunno da Salani, il nuovo libro di David Almond, dall’autore di Skellig. Non serve aggiungere altro!
La canzone di Orfeo, David Almond, Salani
tradotto da G.Iacobaci W. Ricketss
Claire adora la sua amica Ella. Sono inseparabili da quando giocavano insieme da piccole e da allora Claire protegge la sua dolce, svagata bellezza. Ora condividono con i loro amici i sogni di libertà e invincibilità che solo a diciassette anni si possono avere.
Durante una gita sulle spiagge del Northumberland, Claire e i suoi amici sfidano la notte alle fiamme di un falò, dormono nelle tende e si risvegliano al canto di uno sconosciuto, comparso dal nulla. Il suo nome è Orpheus: chi lo ascolta si perde nella sua musica, rapito da un incanto antico e nuovissimo. Ed Ella ne sarà rapita più di tutti, così tanto che Claire non sa se esserne felice o preoccupata. Ma Ella e Orpheus non possono sfuggire al loro amore, è come se lo aspettassero da sempre.
Un romanzo che è come un canto, il racconto di una grande amicizia e di un primo amore, dell’irrefrenabile vitalità e dell’immensa fragilità a cui espongono. Una riscrittura sorprendente del mito di Orfeo ed Euridice, un inno alla gioventù avventata, all’amore totalizzante e alla vita senza paure, nello stile lirico e visionario di Almond

Read Full Post »

A SPASSO CON I LIBRI SELVAGGI, nella Valle del Sillaro, in compagnia di Francesca Casadio Montanari

 

E questa nostra vita, via dalla folla, trova lingue negli alberi, libri nei ruscelli, prediche nelle pietre, e ovunque il bene.

(William Shakespeare)

Abbiamo organizzato per il prossimo 29 settembre 2018  una passeggiata particolare, rivolta ai più piccoli. Una passeggiata “speciale” perché andremo a spasso con i libri selvaggi, osservando eventuali tracce di animali, ascoltando i rumori della natura e le storie che verranno narrate.

 

La passeggiata si svolgerà lungo la valle del Sillaro e sarà guidata da Francesca Casadio Montanari, educatrice ambientale, autrice de Storia di Querciantica e de Il segreto di Codirosso (https://lacasadifra.wordpress.com/ ). Francesca ha già proposto iniziative simili a Ozzano e in Valsamoggia.

 

Il ritrovo sarà alle ore 10.00 e durerà un paio d’ore. Il percorso, rivolto a bambini dai 6 (anche 5 se amano camminare) ai 10 anni, sarà accompagnato da letture e osservazioni della  natura circostante.

 

Cosa portare:

 

– una bottiglietta d’acqua

– abbigliamento comodo: pantaloni lunghi, scarpe comode (tipo ginnastica o trekking o comunque adatte a terreno eventualmente bagnato o con presenza di fango), cappellino.

 

Numero massimo partecipanti: 20. Quota di partecipazione € 3,50.  Per questo motivo è necessaria la prenotazione.

L’iniziativa sarà la prima di una serie di appuntamenti dedicati al tema della montagna, con il patrocinio del Comune di Castel San Pietro Terme. Gli altri incontri, per gli adulti, si terranno in libreria.

Se interessati, contattateci via mail (info@atlantidelibri.it ) o direttamente in libreria. I restanti dettagli, come ad esempio il luogo di ritrovo e zona del percorso, vi saranno comunicati nella prossima comunicazione.

Per partecipare sarà necessaria la prenotazione.

 

Un caro saluto e a presto, sperando di vedervi a spasso nella natura!

 

I librai di Atlantide

 

https://lacasadifra.wordpress.com/a-spasso-con-i-libri-selvaggi/

 

Read Full Post »

Novità da Orecchio Acerbo, una storia vera piena di umanità, quando l’Italia povera accoglieva. Nell’immediato Dopoguerra 70 mila bambini poveri del Sud vennero accolti da famiglie del Nord per essere sfamati. Grazie all’iniziativa dell’Unione Donne Italiane partirono i cosiddetti “treni della felicità” verso 51 comuni che aderirono all’iniziativa, salvandoli dalla fame Questa storia dimenticata rivive grazie al tratto felice di Davide Calì.
Per saperne di più: Pasta nera, film documentario di Alessandro Piva
I treni della felicità, documentario di Michela Guberti

https://www.orecchioacerbo.com/editore/index.php…
Tre in tutto

di Davide Calì

illustrazioni di Isabella Labate

collana: albi
Una storia fantastica. Una storia vera. La storia di circa settantamila bambini del sud Italia che, finiti il fascismo e la guerra, salirono sui “treni della felicità” per raggiungere, al nord, famiglie di contadini, operai, impiegati che li salvarono da un destino di fame, povertà, malattia. È un bambino a raccontare: la guerra attraverso i boati delle bombe e il fischio delle sirene; la fame; il primo, lunghissimo, viaggio in treno; i canti partigiani e l’incanto del mare e della neve visti per la prima volta. La disperazione per la separazione dal fratello. “E poi, tante signore gentili”. Lo stupore per i due pasti al giorno. Il calore di queste “altre mamme” e le lacrime per la separazione al ritorno a casa, al sud. La gratitudine e l’amore. Fino ad oggi.

Read Full Post »

L’adolescente di casa ha cominciato questo libro. Copertina magnifica, ottimo inizio, decisamente originale. I ragazzi crescono leggendo distopici (distopici?) in cui un bieco potere statale opprime le libertà individuali: proprio dai giovani protagonisti parte la scintilla che scatena il cambiamento..
 
Ink, Alice Broadway, Rizzoli
 
 
Immagina un mondo in cui ogni tua azione, ogni evento della tua vita ti viene tatuato sulla pelle, perché tutti lo possano vedere. Immagina se avessi qualcosa da nascondere…Non ci sono segreti a Saintstone: dall’istante in cui si nasce, successi e fallimenti vengono tatuati sulla pelle, così che tutti possano vederli e giudicarti, come un libro aperto. E proprio un libro i morti diventano: la pelle viene asportata, rilegata e consegnata ai familiari, come antidoto all’oblio che è ancora più temibile della morte. A patto che le pagine della vita superino il giudizio del consiglio: in caso contrario il libro viene gettato alle fiamme, e con lui il ricordo di un’intera vita. Quando l’amato papà muore, Leora, sedici anni, è convinta che il giudizio su di lui sarà pura formalità, e invece si rende conto che l’uomo nascondeva dei segreti, ma che di segreti ne cela anche il Consiglio.
 
Tradotto da Chiara Codecà
 
Alice Broadway
 
ha studiato teologia. Vive con il marito nel Lancashire. Adora bere tè e scrivere, e adora farlo nel suo camper giallo.

Read Full Post »

Brave le ragazze che hanno dato vita a questo libro, capace di avvicinare i giovani lettori ad un tema così complicato come quello delle religioni. Per credenti (e non ) di ogni fede, un bel libro per conoscere e comprendere il mondo che ci circonda. Bonus, Francesca vive a Castel San PIETRO, Federica a Imola, Giulia Guerra in provincia di Ravenna. Talenti locali, che potrete incontrare nella Biblioteca di Castel San Pietro, Giovedì 31 maggio alle ore 18.

 

Uno, nessuno, cento Dei. Tu chi sei? Ediz. illustrata

Francesca Guccini,Federica Verrillo

Illustratore: G. Guerra

Editore: La Torretta

 

Federica Verrillo e Francesca Guccini, due insegnanti e ricercatrici, hanno avuto l’idea di intraprendere un viaggio attraverso lo studio delle religioni per dar vita a un libro fruibile da genitori e insegnanti che possa avvicinare i bambini a questo argomento così difficile da decifrare. Hanno incontrato i capi spirituali di tutte le principali religioni presenti in Italia e con la loro preziosa collaborazione hanno creato un connubio tra la ricerca teorica e la pratica religiosa quotidiana. Giulia ha trasformato in immagini tutto quello che loro hanno scoperto. Tra filastrocche e laboratori, lo scopo del libro è quello di insegnare divertendo le principali caratteristiche delle religioni più diffuse e di educare al rispetto della fede altrui. Le religioni trattate sono: buddhismo, cristianesimo nelle sue tre confessioni più diffuse ovvero cattolicesimo, cristianesimo ortodosso e protestantesimo, ebraismo, induismo, islam, sikhismo, Testimoni di Geova. Uno spazio è poi dedicato anche ai non credenti. Età di lettura: da 7 anni.

 

Read Full Post »

“Mamma di pancia,
mamma di cuore
 
ma cosa importa
dove nasce l’amore”
 
Sonia Maria Luce Possentini, Dove nasce l’amore, Curci
 
Quasi un silent book, splendidamente illustrato da Sonia Maria Luce Possentini, dedicato all’amore tra genitori e figli, e, in particolare, al tema dell’adozione. I brevi testi sono ispirati alla canzone di Lorenzo Tozzi, Mamma di pancia, mamma di cuore, ascoltabile online con il QR Code all’interno del libro. Perché ogni bimbo cresca consapevole di essere frutto di un’autentica scelta d’amore, indipendentemente dal suo luogo di nascita. –

Read Full Post »

sì, l’autrice sa come non concedere un attimo di respiro al lettore, con la sua prosa serrata, viva e palpitante, ricca di sensazioni, emozioni, in ogni riga. Dopo l’eccellente Riparare i viventi, vale la pena leggere questo Corniche Kennedy (in realtà scritto molto prima), giunto molto tempo dopo l’apparizione (se vi è stata) sugli schermi del film omonimo. Un trionfo della sfrontatezza dell’adolescenza, della pienezza di una vita fatta di quotidiane esplosioni di “tutto”, in questo incrociarsi di vite. I ragazzi della piattaforma, un commissario e una ragazza agiata danno vita ad un magnifico ritratto di gioventù. Un libro destinato anche ai ragazzi dai 16\17 anni. E una nota. In Francia, Paese dove vige il prezzo fisso dei libri, il tascabile costa 6,80 euro. Chi scommette che in Italia costerà di più?

 

 

Corniche Kennedy,

Maylis De Kerangal,

Traduttore: M. Baiocchi

Editore: Feltrinelli

 

Sul lungomare di Marsiglia, una piattaforma sotto la corniche Kennedy è il quartier generale dove tutti i giorni si ritrovano Eddy, Mario, Loubna e il resto della banda. Ragazzi fra i tredici e i diciassette anni: giovani, belli, chiassosi, eccitati, vulnerabili. Si lanciano dalla scogliera sfidandosi tra loro, sfidando le autorità e sfidando soprattutto se stessi, alla ricerca di quell’ebbrezza che li porta a spingere sempre più in là i loro limiti. Dietro le veneziane degli eleganti edifici dall’altra parte della strada, c’è chi li osserva tra disgusto e rapimento; tra di loro, un commissario con qualche conto in sospeso con il passato e una ragazzina agiata di nome Suzanne. La banda, i ragazzi e le ragazze, ma anche lo sbirro, Sylvestre Opéra, che dietro il binocolo osserva i movimenti della marmaglia . La storia prende a tratti i toni del giallo. E tira dentro il lettore in una comunione dei sensi e degli elementi, in un tempo e in uno spazio dilatati. Con un linguaggio denso e una scrittura pulsante che scandisce il ritmo della storia, Maylis de Kerangal ci racconta l’equilibrio precario dell’adolescenza colta nella sua meravigliosa pienezza.

 

 

IL TRAILER DEL FILM

Read Full Post »

Older Posts »