Feeds:
Articoli
Commenti

4 dicembre 1993 -4 dicembre 2020. 27 anni di Atlantide

Altra risposta non posso darvi che “grazie”, e ancora “grazie”.(William Shakespeare)

Il nuovo mese si apre con un appuntamento importante per i librai: venerdì 4 dicembre saranno 27 le candeline sulla torta di Atlantide.

Vi piace il manifesto realizzato per noi da Francesca Ballarini (la trovate su instagram, @_francesca_ballarini e su FB, https://www.facebook.com/profile.php?id=100010985790535 )?

E’ giunto così il momento di dire grazie di cuore alla nostra clientela, capace di seguirci con affetto anche in questi ultimi mesi di un anno turbolento, all’altezza della sua proverbialità (anno bisesto, anno funesto)! Dimostrando che un libro è per sempre, non solo un regalo per il Natale! E che il sostegno al commercio locale comincia ad essere un fine da perseguire quotidianamente.

Noi continuiamo il percorso, cercando di proseguire tenendo fede ai nostri principi, coltivando il rapporto di fiducia e di dialogo con i nostri lettori, dando spazio anche ai piccoli editori, proponendo occasioni di incontro con gli autori (anche online, ora), sostenendo nei limiti delle nostre possibilità attività come Ageop Ricerca, Radio Immaginaria, il Teatro al Jolly di Dario Criserà, le lotterie scolastiche….Mantenere vitale la nostra comunità, renderla unica, un impegno che cerchiamo di onorare con la teoria e la pratica!

Sospesi buffet e festeggiamenti, il giorno del compleanno troverete scontato del 5% il nostro assortimento. Il massimo concedibile per legge con le nuove disposizioni. Abbiamo però in serbo ugualmente qualche sorpresa: dopo le 18 del 4 dicembre troverete un canale youtube (https://www.youtube.com/user/TheAtlantidelibri/videos… ). Sarà proprio Dario Criserà a stupirvi con alcune letture dedicate al libro.

E presto proporremo altri contributi di autori ed artisti, letture di brani di libri, poesie, per un mese di dicembre da ricordare….#bookshop#independentartist#independentbookshop@_francesca_ballarini https://www.facebook.com/profile.php?id=100010985790535

Con la nuova legge sulla lettura, in vigore dal 25 marzo 2020, un libro ha lo stesso prezzo ovunque.
Una libreria vi offre tanto di più, perché i libri devono essere venduti da chi li ama e li conosce: il libraio è un professionista competente ed informato, pronto a consigliarvi, a darvi idee per un regalo, a cercare per voi il libro che desiderate. (grazie a Francesca Ballarini per la grafica)

I GIALLI  consigliati da Atlantide– 
  LEONARDO GORI, LA FINALE, TEA
Ritorna in nuova edizione una delle avventure più belle del Capitano Bruno Arcieri, un thriller sullo sfondo dei Campionati Mondiali di Calcio di Parigi, 1938.
DAVIDE LONGO, LE BESTIE GIOVANI, EINAUDI
Una strepitosa trilogia, di cui LE BESTIE GIOVANI è l’ultimo tassello: “La cosa che mi secca, delle storie di Bramard e Arcadipane, è che non le ho scritte io. Forse non sono mai stato abbastanza felice per farlo. O disperato, non so.” Alessandro Baricco
MAGNUS JONSSON, L’UOMO CHE GIOCAVA CON LE BAMBOLE, PIEMME
Primo libro della TRILOGIA DELL’ODIO, accostata in Svezia a quella di Stieg Larsson, vicenda in cui il passato può fare ritorno per tormentare i sopravvissuti…
STEFANO TURA, IL KILLER DELLE BALLERINE – L’ULTIMO BALLO, LA CORTE
Il primo romanzo di Stefano Tura e il sequel inedito in un unico thriller. Il killer delle ballerine: Rimini, anni ’90. Fabrizio Dentice è un pericoloso psicopatico, condannato e rinchiuso in un manicomio per l’omicidio di cinque cubiste. Ma il verdetto non convince Luca Rambaldi, giovane giornalista di provincia e fidanzato di una delle ragazze orrendamente assassinate…
LORENZA GHINELLI, BUNNY BOY, MARSILIO
Il graditissimo nuovo appuntamento con Nina, la bambina sorda già protagonista de Tracce del silenzio: torneranno per lei nuove inquietanti visioni, proprio mentre l’inverno riminese si tinge di rosso sangue… Una favola nera in cui l’autrice esplora con grande maestria i lati oscuri dell’infanzia.
KJELLO OLA DHAL, LA DONNA DI OSLO, MARSILIO
Una vicenda che si snoda dagli anni dell’occupazione nazista in Norvegia agli anni Settanta, storia di una misteriosa scomparsa, di una amicizia, e di una vendetta necessaria per fare i conti con il passato. Un autore bravissimo nel creare attimi di grande tensione sulla pagina!
FRANCESCA SERAFINI, TRE MADRI, LA NAVE DI TESEO
Una sorta di “giallo di formazione” ambientato sulle colline delle estreme propaggini di Romagna, un esordio nel genere stuzzicante da parte di una sceneggiatrice ed editor capace di irretire il lettore, con una bella storia che si nutre anche delle suggestioni offerte dal territorio e da una tavolozza stilistica assai originale, un ottimo registro letterario.
CHARLOTTE LINK, SENZA COLPA, CORBACCIO
Charlotte Link ha iniziato con i romanzi storici, per poi raggiungere il successo con i suoi thriller: amatissima non solo in Germania, ma con crescenti fans anche nel nostro Paese. Trama avvincente, serrata, densa di colpi di scena, protagonisti ben tratteggiati: tutti gli ingredienti per un giallo voltapagina impossibile da abbandonare!
AMY ENGEL, LA CONSUETUDINE DEL BUIO, HARPER COLLINS
Un affascinante noir rurale nel cuore del Missouri, nelle terre dei monti Ozark cari anche a Daniel Woodrell.   «Non solo un thriller sapientemente architettato, ma anche – grazie alle sue indimenticabili protagoniste – una fine analisi del rapporto madre-figlia» – Library Journal
PIERGIORGIO PULIXI, UN COLPO AL CUORE, RIZZOLI
Ogni volta Piergiorgio Pulixi riesce a sorprendere con le sue trame dense, adrenaliniche, proponendo storie specchio della nostra società. Autore premiato e pilastro del nuovo noir italiano.
PIERRE MARTIN, MADAME LE COMMISSAIRE E L’INGLESE SCOMPARSO, BEAT
Una affascinante ambientazione provenzale per questo giallo dai toni leggeri.
SUSANA HERNANDEZ, SCELTE SBAGLIATE, EDIZIONI LE ASSASSINE
Premio Cubelles noir per il miglior romanzo noir, finalista al premio Valencia Negra.. Un avvincente noir rurale (siamo nell’angolo più povero della Catalogna), quattro voci narranti a raccontare il proprio punto di vista su certi fatti accaduti… “esplorare le miserie nascoste nelle relazioni familiari e di coppia. Tutto ciò di cui ci vergogniamo e che occultiamo sotto il tappeto: le menzogne, il rancore, l’invidia, la slealtà”.
LAURA LIPPMAN, LA DONNA DEL LAGO, BOLLATI BORINGHIERI
Baltimora, anni Sessanta. Due sparizionI e un’aspirante giornalista sulle tracce della verità. Successi del passaparola: «Lippman ci racconta un mystery classico attraverso il prisma di molti personaggi, e in tutti si sente il riverbero delle tensioni razziali e femministe della Baltimora degli anni Sessanta» – Vanity Fair
LARRY WATSON, UNO DI NOI, MATTIOLI 1881
Grandi temi come il dovere, la giustizia, il passato, la famiglia e i suoi legami affiorano nell’universo narrativo di Larry Watson, uno che sa scrivere come pochi, con una prosa precisa ed evocativa. Ancora una volta sono  gli anni dell’immediato dopoguerra e i paesaggi del Dakota protagonisti di questo dramma animato dalla risolutezza di una donna nel voler sistemare alla sua maniera una ingiustizia e dai dilemmi del marito, sceriffo in pensione .
MARCO VICHI, RAGAZZE SMARRITE, GUANDA
Fine marzo 1970, il commissario Bordelli giunto al traguardo dei sessanta anni non vorrebbe trovarsi di fronte a casi complicati…
TONY HILLERMAN, IL CANTO DEL NEMICO, HARPERCOLLINS
Il primo libro con il tenente della polizia navajo Leaphorn , una serie di grande successo che prese il via nel 1970. Profondo conoscitore del mondo dell’ovest statunitense e delle riserve indiane, nelle sue opere miscela temi polizieschi, thriller e spiritualismo indiano. Un gradito ritorno in libreria!
PAOLA BARBATO, L’ULTIMO OSPITE, PIEMME
“Questa non è una storia di fantasmi. E’ la storia degli scrichciolii nelle case vuote, è il vento, una porta che si chiude. Non è niente. Potrebbe essere tutto.”
FRANCOIS MORLUPI, COME DELFINI TRA PESCECANI, SALANI «Una miscela perfetta di umorismo, scorrevolezza e tensione narrativa» – Piergiorgio Pulixi L
LORENZA GHINELLI, BUNNY BOY, MARSILIO
Rimini, le voci che tormentano Nina, la ragazza sorda già protagonista de Tracce del silenzio, tornano a farsi sentire, proprio mentre nuovi inquietanti delitti insanguinano la città
FREDERIC DARD, I BASTARDI VANNO ALL’INFERNO, RIZZOLI Dall’ideatore del Commissario Sanantonio, un noir degno di Simenon.
DEON MEYER, L’ULTIMA CACCIA,E.O
Un thriller mozzafiato sullo  sfondo del feroce scontro politico nel Sudafrica di oggi, tra nostalgici dell’apartheid, squali del nuovo potere e persone rimaste fedeli al messaggio di Mandela
REBECCA KAUFFMAN, LA CASA DI FRIPP ISLAND, SUR
Da una autrice amatissima dai librai, una insolita murder story in cui bisogna scoprire la vittima oltre che l’assassino.  Rebecca Kauffman indaga le dinamiche familiari e i rapporti tra le persone, con la precisione e la tenerezza che i lettori della Casa dei Gunner hanno imparato ad amare.
DAVID PEACE, TOKYO RICONQUISTATA, IL SAGGIATORE Un autore eccellente nell’indagare le pieghe della storia. Dopo Red Riding Quartet, dedicato al declino della potenza industriale inglese, David Peace volge il suo sguardo al Giappone dell’immediato Dopoguerra, con una trilogia qui conclusa degna dei noir di James Ellroy.
CAMILLA GREBE, SOTTO LA CENERE, EINAUDI
«Camilla Grebe mescola gli ingredienti del genere e ci consegna storie mai ovvie, piene di sentimenti e sempre coinvolgenti». – Frankfurter Allgemeine Zeitung E qua ci gustiamo un bel giallo svedese!
 
 
I PIU’ GRADITI DEGLI ULTIMI MESI:
I libri di Domingo Villar, Ilaria Tuti, Louise Penny, Dolores Redondo, Cristina Cassar Scalia
, Corrado Peli




fino al 30 luglio il venerdi è SUPER se pagate con SATISPAY. L’applicazione vi offre un cashback del 20%! Questo venerdi, il 16, il 23 e il 30! #satispay

eccoli, pronti ad uscire dalle scatole! Tre, da Valérie Perrin, Edizioni E.o. Dall’autrice de CAMBIARE L’ACQUA AI FIORI, il nuovo romanzo, in vetta alle classifiche di Francia, ora anche in Italia. Primo giorno in libreria!


tradotto da Alberto Bracci Testasecca.


Mi chiamo Virginie. Di Nina, Adrien ed Étienne, oggi Adrien è l’unico che ancora mi rivolge la parola. Nina mi disprezza. Quanto a Étienne, sono io che non voglio più saperne di lui. Eppure fin dall’infanzia mi affascinano. Sono sempre stata legata soltanto a loro tre.»


1986. Adrien, Étienne e Nina si conoscono in quinta elementare. Molto rapidamente diventano inseparabili e uniti da una promessa: lasciare la provincia in cui vivono, trasferirsi a Parigi e non separarsi mai.2017. Un’automobile viene ripescata dal fondo di un lago nel piccolo paese in cui sono cresciuti. Il caso viene seguito da Virginie, giornalista dal passato enigmatico. Poco a poco Virginie rivela gli straordinari legami che uniscono quei tre amici d’infanzia. Che ne è stato di loro? Che rapporto c’è tra la carcassa di macchina e la loro storia di amicizia?

reggetevi forte. In arrivo SOTTO LA FALCE, il memoir di Jesmyn Ward. 15 luglio!


Negli ultimi anni, Jesmyn Ward ha perso cinque uomini importanti della sua vita, per varie cause, ma una radice comune: la difficoltà di essere neri nel sud degli Stati Uniti. Ha così deciso di raccontare della sua comunità, della povertà nelle zone rurali del Mississippi. Una testimonianza poetica e graffiante che ha anticipato i temi del Black Lives Matter.

Giovedì 24 giugno ore 18.00

Giardino degli Angeli, Via Remo Tosi, Castel San Pietro Terme

Presentazione de Il sangue degli abeti (Fanucci) di Corrado Peli.

Intervista a cura del giornalista Alessandro Boriani.

Ultimo appuntamento del ciclo di incontri letterari Castello: strade di parole. Rassegna a cura di libreria Atlantide, in collaborazione con l’autore e amico Alberto Alberici, con il patrocinio del Comune e in collaborazione con Pro loco di Castel San Pietro Terme. Evento in collaborazione con Giardino degli Angeli.

Il sangue degli abeti è un giallo in piena regola, un’investigazione che illumina zone d’ombra oscure e dimenticate ed evoca un passato che sembrava sepolto e torna a chiedere giustizia.

La scheda del libro:

Il maresciallo Morra si muove da re nel suo piccolo regno di Roccacupa, un paesino sugli Appennini tosco-emiliani. Conosce tutto di tutti, gestisce vizi o piccoli crimini, addirittura chiude un occhio per un giro di prostituzione “perché qualche marito che si sfoga, toglie tensione al matrimonio”. E ora che il Natale è vicino, non vuole nessuna sorta di rotture. Ma un ragazzo scomparso, figlio di una proprietaria di una clinica poco distante e sua vecchia conoscenza, e il ritrovamento di un cadavere rompono quella quiete costruita nel tempo. Sarà l’arrivo del tenente Sandra Pianigiani a sconvolgere la vita di Morra e di Roccacupa e a svelare segreti sepolti nell’abbondante neve scesa nella notte della vigilia… perché il Natale non porta solo doni e si tinge comunque di rosso.

Corrado Peli, nasce a Castel San Pietro nel 1974. È scrittore e giornalista. Nel 2018 pubblica I bambini delle case lunghe, Time crime.

Alessandro Boriani, giornalista e videomaker, si occupa di comunicazione tradizionale e online, con particolare attenzione per i social media.

La rassegna è supportata anche da alcune realtà locali quali Giardino degli Angeli, Lagosteria, Erboristeria Camomilla, E.B. Abbigliamento.

L’incontro si terrà nel rispetto delle normative vigenti, con distanziamento e registrazione dei dati dei partecipanti. Per la necessaria prenotazione contattare Libreria Atlantide: tel. 0516951180; email: info@atlantidelibri.it  . Eventuali posti non assegnati saranno resi disponibili il pomeriggio stesso.

Autori in classe con Atlantide

 Dal 1993 Atlantide svolge una attività di consulenza e vendita diretta a biblioteche e altri enti pubblici, non limitandosi esclusivamente alla fornitura di libri, ma proponendo periodicamente presentazioni con autori che si rendono disponibili all’incontro con il pubblico. Siamo convinti che l’attività di lettura possa essere decisamente arricchita dall’incontro con l’autore, che possa diventare in questo modo esperienza degna di ricordo.

Le nostre collaborazioni si estendono anche al mondo della scuola, segnalando autori disponibili a presentare i propri libri ai ragazzi, e lavorando fianco a a fianco con alcuni editori. Ultimamente infatti Marcos Y Marcos, Feltrinelli, Lapis, il gruppo Einaudi Ragazzi, E.El, Emme, Sinnos,  ed altri ancora hanno cominciato a proporre progetti per le scuole, per avvicinare il mondo dei libri a quello dei ragazzi, proponendo visite di autori nelle classi (al momento solo online, confidiamo nel prossimo anno scolastico), fornendo materiale per laboratori sui testi o sulla lettura espressiva, suggerendo percorsi di lettura, dando vita a progetti di lettura ad alta voce.

In questo caso, solitamente gli editori richiedono l’acquisto di un certo numero di copie del libro dell’autore prescelto.

Atlantide è a disposizione del Vs istituto scolastico, partner essenziale sul territorio in provincia di Bologna, pronta a supportare le Vostre istanze, a cercare insieme a Voi la migliore soluzione per ogni esigenza.

Ringraziamo per l’attenzione, e porgiamo cordiali saluti.

Libreria Atlantide

Giugno 2021

I progetti degli editori:

https://www.edizionilapis.it/scuole

https://www.edizioniel.com/scuole/  – ( doverosa segnalazione per il progetto Biblioteca per un mondo migliore – https://www.edizioniel.com/scuole/piccola-biblioteca-mondo-migliore/, a cura di Alice Bigli)

“Ogni lettura è un atto di resistenza. Di resistenza a cosa? A tutte le contingenze.“ – Daniel Pennac.

grazie a Melissa Magnani e a Francesca Marzia Esposito, per gli incontri del 10 e 11 giugno vi aspettiamo venerdì 18 con MICHELE VACCARI. (dettagli nei post precedenti)

Penultimo appuntamento del ciclo di incontri letterari Castello: strade di parole. Rassegna a cura di libreria Atlantide, in collaborazione con l’autore e amico Alberto Alberici, con il patrocinio del Comune e in collaborazione con Pro loco di Castel San Pietro Terme.

Evento in collaborazione con E.B. Abbigliamento.

Per Zelinda il presente è il 2022, e Genova, la sua città, è messa a ferro e fuoco come nel G8 del luglio 2001. Procreare è diventato un reato, e per Zelinda l’ultima ribellione è la fuga, per mettere in salvo la bambina che porta in grembo a costo della sua stessa vita. Per il Commissario Giuliani il presente è l’8 settembre 2043, quando viene chiamato a indagare sulla morte di un uomo centenario che ha cambiato le sorti del paese. Per Spartaco il presente è sua nipote Egle, la figlia di Zelinda: lui, partigiano, queer, militante, dovrà addestrarla a combattere per sé stessa e per gli Orfani del bosco, i bambini sopravvissuti. Presente, passato e futuro entrano senza bussare nella vita di Egle che, depositaria di una storia familiare e di un potere legato ai sogni, è l’unica in grado di immaginare il cambiamento. Nella Metropoli che è diventata l’Italia, un’oligarchia di uomini anziani, la Venerata Gherusia, ha cancellato istruzione e scienza, avvelenato terre e città, e i cittadini devono scegliere di estinguersi. Ma la scintilla del sogno è così potente da piegare la realtà, aprendo la strada alla rivoluzione.

Scritto in una lingua indomabile, “Urla sempre, primavera” è un romanzo vertiginoso, da leggere come un libro d’avventure. Una storia d’amore e lotta, un sogno lucido e folle dove la natura si supera dando vita a una nuova umanità.

Michele Vaccari nasce a Genova nel 1980. Si occupa di editoria, cinema e comunicazione. Ha coordinato la scrittura del film e del documentario per il progetto Making(of)Love, in uscita per Sky nel 2021. Ha pubblicato Italian Fiction (ISBN 2007), Giovani nazisti e disoccupati (Castelvecchi 2010), L’onnipotente (Laurana 2011), Il tuo nemico (Frassinelli 2017) e Un marito (Rizzoli 2018).

Muriel Pavoni, nasce a Imola. Nel 2011 è uscito il suo libro di racconti dal titolo La discarica degli acrobati sbadati, Giraldi Editore, è coautrice dello spettacolo teatrale a più mani Voci – immagini dal manicomio, T.I.L.T. 2012, e del romanzo collettivo Il libro delle vergini imprudenti, Navarra Editore, 2014. Nel 2015 è uscito: Veduta di pianura con dame, Edizioni la meridiana, nel 2017 è uscito: Fermata al tramonto con cimitero, Augh edizioni. Collabora con l’associazione culturale Viaemiliaventicinque, occupandosi di iniziative culturali, rassegne, incontri con autori, laboratori di scrittura, reading.

Alberto Alberici nasce a Castel San Pietro Terme nel 1965. Dopo studi universitari in economia entra nel mondo della moda dove da oltre trent’anni opera tra Milano, Bologna e Firenze. Appassionato di letteratura e scrittura, pubblica con la casa editrice Minerva due romanzi, “Ceralacca” nel 2017, “Ero” nel 2019. 

Prossimo e ultimo appuntamento della rassegna: giovedì 24 giugno 2021, ore 18.00 – Giardino degli Angeli.  Corrado Peli, autore de Il sangue degli abeti (Time crime), sarà intervistato da Valerio Zanotti.

La rassegna è supportata anche da alcune realtà locali quali Giardino degli Angeli, Lagosteria, Erboristeria Camomilla, E.B. Abbigliamento.

L’incontro si terrà nel rispetto delle normative vigenti, con distanziamento e registrazione dei dati dei partecipanti. Per la necessaria prenotazione contattare Libreria Atlantide: tel. 0516951180; email: info@atlantidelibri.it  .

Eventuali posti non assegnati saranno resi disponibili il pomeriggio stesso.

I BAMBINI DEL SOLDATO MARTIN, LA VERA STORIA DEL VETERANO CHE HA COMMOSSO IL MONDO – DAL 17 GIUGNO – scritto da Matteo Incerti, per Corsiero editore.

Un soldato, una vecchia foto, tre bambini lungo la Linea Gotica.

Quella di Martin Adler, il veterano 97enne americano di origine ungherese e religione ebraica, che ha ritrovato i bambini dell’istantantea scattata in Italia nel 1944 durante la Campagna per liberare la penisola dal nazifascismo. Ma quella, non fu l’unica foto scattata da Martin. La sua 35 millimetri e la penna dei suoi disegni, insieme a memorie tenute nascoste nel suo cuore per settantasei lunghi anni, raccontano le sue battaglie ed i momenti di dolore e gioia. Dal Golfo di Napoli passando per la Linea Gustav, il Volturno, Roma, Firenze, la Linea Gotica bolognese, la Valle del Po con la bassa modenese e mantovana, Verona, le Alpi bellunesi, del Trentino e Sud Tirol, Venezia, il Tirolo austriaco. Decine i volti di donne e bambini, immortalati da Martin, decine di ricordi diventati racconto lungo quel doloroso cammino di libertà e ricerca di giustiza nell’inferno della guerra. Fino alla favola dei Natale del dicembre 2020, quando in un Mondo sconvolto dalla pandemia, il veterano quasi centenario ha ritrovato con un appello sui social network i tre bambini fotografati sull’Appennino bolognese, regalando a tutti una fiaba di vita, pace e speranza che si è propagata in tutti gli angoli del Pianeta! Il miracolo di Natale si ripeterà e riuscirà a trovare nuovi ‘bimbi di guerra’ immortalati nell’Italia del 1944-45? Un percorso, quello di Martin Adler continuato in tempo di pace fino ai giorni nostri aiutando sempre il prossimo. Per volere di Martin Adler e famiglia e dell’autore, una parte dei diritti del libro, andranno in beneficenza al progetto ambientale. di tutela animali e di povertà educante LA SCUOLA NEL BOSCO esempio di educazione ambientale di Siano (Salerno) promosso dall’associazione Impatto Ecosostenibile – Zero Waste Campania