Feeds:
Articoli
Commenti
Con la nuova legge sulla lettura, in vigore dal 25 marzo 2020, un libro ha lo stesso prezzo ovunque.
Una libreria vi offre tanto di più, perché i libri devono essere venduti da chi li ama e li conosce: il libraio è un professionista competente ed informato, pronto a consigliarvi, a darvi idee per un regalo, a cercare per voi il libro che desiderate. (grazie a Francesca Ballarini per la grafica)

Una sola parola, logora, ma che brilla come una vecchia moneta: “Grazie!”
(Pablo Neruda)

FINE MAGGIO!!! Le lezioni stanno per terminare, le vacanze per arrivare.

Ma, prima, giunge il momento per un gesto di gratitudine nei confronti di chi ha accompagnato in questi mesi i ragazzi dall’inizio alla fine dell’anno scolastico. Alle maestre, ai maestri, ditelo con un libro, “grazie”!

Qualche suggerimento? Eccolo!

E se non trovate nulla ricordate: Atlantide ha sempre una soluzione: i nostri BUONI ACQUISTO.

Disegnati da Francesca Ballarini in esclusiva, dell’importo che desiderate, soluzione ideale per rivolgere un pensiero, un grazie, a chi ha accompagnato giorno dopo giorno i ragazzi nella loro crescita.

Potete, come sempre, contattarci via email all’indirizzo info@atlantidelibri, via tel. o WhatsApp (0516951180) o attraverso i social per maggiori informazioni o consigli.

Questa volta ci serve davvero sostegno, collaborazione.

Il 2 e il 3 luglio insieme ad altri soggetti (editori, librerie, scrittori amici…) ospiteremo un mini festival, tra Fontanelice e il B&B La Gramadora. Una tappa di questo percorso, Parole, Passi, Sogni, iniziato lo scorso anno (https://ilibridimompracem.it/manhattan/parole-passi-sogni-il-28-e-29-agosto-assieme-a-noi/) ,  proseguito in aprile a Marano,  e che si preannuncia interessante, originale, fecondo per fare nascere relazioni tra diverse realtà. Tra autori e lettori, associazioni culturali, Comuni, editori.

Una festa tra la Pianura Padana e l’Appennino, per ritrovare amici uniti da passioni comuni, quali la montagna e i cammini che l’attraversano, il valore sociale della lettura e degli spazi collettivi che promuovono cultura, la voglia di fare rete con idee e progetti.

Ci auguriamo di vedervi ospiti, per prima cosa, per condividere questa nostra emozione, e che diffondiate il messaggio alle persone che conoscete.

Gli argomenti trattati e gli ospiti che interverranno saranno in grado di incontrare i gusti di diversi tipi di pubblico, lettori e non!

Sappiamo di poter contare su di voi! Grazie!

Per il programma definitivo dovrete attendere ancora qualche settimana!

Intanto, prendete nota dei giorni, e restate sintonizzati!


è arrivata questa meraviglia, da Suzy Lee, per Corraini. Per tutti gli amanti dei bei libri!

Suzy Lee torna con un nuovo libro che parte da lontano, per la precisione da Vivaldi e dalle sue Quattro stagioni: l’autrice coreana sceglie di portare sulla carta l’estate, con i suoi giorni di sole, i giochi d’acqua, ma anche i cieli che si rannuvolano e i temporali improvvisi. L’orchestra sale sul palco, si prepara e… lo spettacolo ha inizio! Sulle pagine bianche si alternano i musicisti che suonano, concentrati e rapiti, e i bambini che giocano nel caldo pomeriggio estivo. Un pomeriggio che ripercorre, imprevedibile e cangiante, i tre movimenti con cui Vivaldi ha messo in musica questa stagione: ben presto si alza il vento, si scatena un acquazzone, per poi lasciare di nuovo posto al sole. In un’esplosione pirotecnica eppure sempre magistralmente equilibrata, Suzy Lee ci conduce tra pagine che evocano la musica di Vivaldi e la fanno risuonare nelle orecchie di chi legge (e guarda): quelle di Estate sono tavole senza parole, ma tutt’altro che silenziose. Le immagini, a cui è riservato il ruolo di protagoniste assolute, sono accompagnate da un testo essenziale che riprende e rende attuale il sonetto che accompagnava questo concerto di Vivaldi, in una versione fruibile da un pubblico di ogni età.

Un libro in cui la capacità di Suzy Lee di raccontare in modo nuovo e originale una storia nota – come aveva fatto in Alice in Wonderland – si unisce a quello stile amato da lettrici e lettori di tutto il mondo a partire dalla Trilogia del limite, fatto di linee nette, contrasti di colore e tecniche diverse che si incontrano sulla pagina.

#suzylee #estate #corraini

https://corraini.com/it/estate.html

PER la seconda, terza, e quarta immagine.

È meglio scoprire di essere stati ingannati sul prezzo che sulla qualità della merce. (Baltasar Graciàn)

CASTELLO: STRADE DI PAROLE, anche questa seconda edizione mette insieme un mosaico variegato di stili, con un comune denominatore, la validità delle proposte.

Venerdì scorso la nostra ospite è stata Veronica Galletta, ancora in corsa per il Premio Strega. Il prossimo appuntamento è con Eliselle e il suo Il collegio, libro per ragazzi ambientato durante la Seconda guerra mondiale che affronta tematiche come le leggi razziali, la lotta delle donne, la Liberazione. Sempre il 27 maggio incontreremo Laura Fusconi, (“una scrittura all’insegna di grazia e freschezza”, scrive Ermanno Paccagnini), a seguire l’ironia padana di Jacopo Masini, Roberto Camurri con il suo ritorno a Fabbrico, luogo d’elezione dei suoi romanzi.

E abbiamo cominciato con l’editore Miraggi, che della qualità dei libri proposti ha fatto la sua bandiera, presentando, nella tappa castellana del suo INCIPIT GRAND TUR Luca Quarin.

Eccellenza evidente anche nella scelta degli altri editori rappresentati nel ciclo: Minimum Fax, EnneEnne, Einaudi Ragazzi, Nottetempo, Exorma.

“Il miglioramento della Qualità è la principale fonte di riduzione dei costi. Una cattiva Qualità ha costi enormi ben documentabili” scrive Tom Peters (grande esperto di management). Discorso che può essere declinato anche nel mondo dell’editoria: abbassare sempre l’asticella proponendo libri tutti uguali fatti per inseguire le mode e conquistare la vetta della classifica inquina e squalifica sempre più il panorama culturale, destinato a diventare riflesso di una società sempre più standardizzata e manipolabile.

Altro obiettivo del ciclo: portare i libri in alcuni luoghi del paese, con il doppio intento di farli conoscere e quello di animare le vie, gli angoli, i giardini, perché Castel San Pietro si fregia della qualifica di Città che legge, e ci tiene a rendere nota la cosa. La cultura fuori dalla libreria, come simbolo di resistenza di un centro che vuole restare vivo, accogliente, popolato da una comunità attenta a questi temi.

Se ci riusciremo, sarà anche merito vostro, che continuate a sostenerci, a seguirci!

(PS, anche per gli appuntamenti fuori dal ciclo cerchiamo di seguire lo stesso principio: Erika Maderna, Paolo Casadio, Roberto Matatia, Vanni Santoni, la rivista Alea, Paolo Malaguti, Bruno Giorgini e prossimamente Luigi Nacci sono la dimostrazione di ciò).

#libri #eventi #librerieindipendenti #cittàchelegge

Venerdì 27 maggio, ore 18.00 – Giardino degli Angeli, via R. Tosi

Presentazione del libro di LAURA FUSCONI

I giorni lunghissimi della nostra infanzia (Nottetempo ed).

Introduce l’incontro Alberto Alberici.

Intervista a cura di Stefano Domenichini.

“So già tutto in questo istante, riesco a vedere il contorno della mia vita come quando capitano quelle giornate pazzesche d’inverno e in fondo al cielo lucidissimo si vedono le Alpi”.

In due diversi paesi della provincia di Piacenza, nel pieno degli anni novanta, tre bambini vivono e raccontano, ognuno dal proprio punto di vista, una lunghissima giornata. Susanna, Annalia e Matteo incrociano esperienze, storie familiari, dolori. Sono solo bambini, eppure hanno già una perdita e una ferita con cui fare i conti, hanno già conosciuto la rabbia, il senso di impotenza, la commozione e la speranza. Susanna, Annalia e Matteo non si arrendono, cercano di trovare il loro posto in un mondo adulto che non comprendono del tutto, ma che li condiziona.

Laura Fusconi (Piacenza, 1990) è una scrittrice italiana. Si è laureata in Graphic Design e Art Direction e ha successivamente frequentato la Scuola Holden. Ha pubblicato alcuni racconti su rivista, prima di esordire con il romanzo Volo di paglia nel 2018 (Fazi).

Stefano Domenichini. Scrittore, avvocato, vive a Reggio Emilia. Ha pubblicato i romanzi Acquaragia (Perdisa Pop, 2010), con cui si è classificato secondo al “Premio Chiara” 2010, L’otto orizzontale (Fallone Editore, 2018), Storia ragionata della sartoria americana nel secondo dopoguerra e altre storie (Autori Riuniti, 2019). Ha scritto i racconti Il Bristol nero, Acquaragia e Apertura alla Napoleone contenuti rispettivamente nelle antologie Amore e altre passioni (Zona, 2005), Lama e Trama 3 (Zona, 2006) e In Viaggio (Il Gattaccio Edizioni, 2017). Altri racconti sono stati pubblicati sulle riviste “Poetarum Silva”, “Sdiario” e “Crack”. Nel 2020 è uscito Non sapevo che passavi (Arkadia Editore).

Le nuove scelte dei giurati de L’INDISCRETO, le classifiche di qualità per le categorie fumetti, poesia, saggistica, narrativa, volte a segnalare i migliori libri di autori italiani usciti tra febbraio e maggio 2022 . 600 giurati!

Alberto Ravasio, La vita sessuale di Guglielmo Sputacchiera, Quodlibet

(narrativa) – Daniela Brogi, Lo spazio delle donne, Einaudi (saggistica) – Fabio Pusterla, Da qualche parte nello spazio, Le Lettere (poesia) – Marco Galli, Il nido, Coconino (fumetti) sono i vincitori.

La Classifica di qualità dell’Indiscreto è stilata tre volte l’anno, a metà dei mesi di febbraio, maggio e ottobre (più un voto speciale di fine anno sulla letteratura straniera), secondo intervalli proporzionati agli archi della produzione editoriale, interpellando i votanti in merito ai migliori libri italiani di narrativa, saggistica, poesia e fumetto del periodo immediatamente precedente.

Narrativa

1) Alberto Ravasio, La vita sessuale di Guglielmo Sputacchiera, Quodlibet

2) Giordano Meacci, Cittadino Cane, industria & letteratura

3) Giorgio Fontana, Il mago di Riga, Sellerio

Saggistica

1) Daniela Brogi, Lo spazio delle donne, Einaudi

2) Antonella Anedda, Le piante di Darwin e i topi di Leopardi, Interlinea

3) Roberto Calasso, Sotto gli occhi dell’Agnello, Adelphi

Poesia

1) Fabio Pusterla, Da qualche parte nello spazio, Le Lettere

2) Valerio Magrelli, Exfanzia, Einaudi

3) Gianni Montieri, Ampi margini, LiberAria

Fumetto

1) Marco Galli, Il nido, Coconino

2) Marino Neri, La tempesta, Oblomov

3) Theo Szczepanski, La grande crociata, Neo

sul sito trovate le classifiche complete

«Preparati ad ascoltare cose che tra gli uomini mai sono state udite prima, e di cui gli Elfi parlano di rado.»

Domani, prende il via una lunga avventura… La pubblicazione de LA STORIA DELLA TERRA DI MEZZO, dodici volumi.

Il libro dei racconti perduti. La storia della Terra di mezzo. Vol. 1

di John R. R. Tolkien

Christopher Tolkien (Curatore)

Cinzia Pieruccini (Traduttore)

Bompiani, 2022

DRIN DRIN!

Un annuncio: nel mese di giugno avrete occasione di incontrare qui a Castel San Pietro lui, LUIGI NACCI, il cantore della Viandanza, tanto da dare vita al Festival della Viandanza, il curatore della collana La biblioteca del viandante per Ediciclo. Restate sintonizzati!

“Mettersi in cammino vuol dire scegliere un’altra vita. Una vita semplice, in cui ogni incontro è una porta, ogni volto un viaggio, ogni sentiero una via per esplorare se stessi e il mondo. Farsi nomadi per essere liberi. Un libro prezioso che ci esorta a incamminarci, ciascuno con il proprio passo, verso il nostro destino.”

Appuntamento per i giovani lettori per il ciclo Castello: strade di parole

Venerdì 27 maggio, ore 16.30 – Giardino degli Angeli, via R. Tosi

Presentazione del libro di ELISELLE

Il collegio (Einaudi ragazzi).

Intervista a cura di Nicole Meloni

Un romanzo ambientato durante la Seconda guerra mondiale che affronta tematiche come le leggi razziali, la lotta delle donne, la Liberazione. Una storia di coraggio, amore, amicizia e Resistenza.

Anna ha dodici anni e un carattere impetuoso. La sua numerosa famiglia è stata divisa dalla guerra, e quando i bombardamenti del 1944 colpiscono la sua casa deve spostarsi in un edificio per sfollati, il Vecchio Collegio, una villa ottocentesca ormai lontana dai fasti dell’epoca. Qui stringe amicizia con Gabriella, una bambina che dice di vedere le anime dei morti, e si scontra con Carlo, capo di una banda di ragazzini. Un giorno, Anna e Gabriella, spinte dalla curiosità, decidono di esplorare la soffitta del vecchio edificio. Dopo averne forzato la porta chiusa a chiave, scoprono che una famiglia ebrea si nasconde tra quelle stanze. Così, quando un reparto di SS irromperà nella cornice un tempo idilliaca del Collegio, Anna, per salvare i suoi nuovi amici, dovrà affrontare con coraggio e amore una sfida pericolosa. Età di lettura: 12 +

Gli eventi all’aperto in caso di pioggia saranno rinviati o annullati.

Prenotazione consigliata: via Tel.\WhatsApp – solo testo – 051 6951180, email: info@atlantidelibri.it o in libreria (anche per info).

 Per i dettagli sui singoli appuntamenti: https://www.facebook.com/libreria.atlantide/

Venerdì 13 maggio, ore 18.30 in libreria Atlantide – Veronica Galletta presenta “Nina sull’argine” (minimum fax)

Semifinalista al Premio Strega 2022. Libro del mese di marzo a Fahrenheit Rai Radio 3

“La Galletta con una lingua asciutta, scarna, che pure si accende di tecnicismi, ci restituisce in filigrana temi diversi: il senso di solitudine, l’alienazione sul lavoro, la lotta con la natura nel tentativo di addomesticarla, l’impossibilità di raggiungere la perfezione. La costruzione di un argine si rivela quindi una metafora del nostro tempo, del senso di smarrimento e vulnerabilità individuale e collettivo che attraversa la nostra società.”

Dalla motivazione con cui Gianluca Lioni ha proposto il libro al Premio Strega 2022

Veronica Galletta è nata a Siracusa e vive a Livorno. Da ingegnere, ha lavorato quasi vent’anni per un ente pubblico. Con il romanzo Le isole di Norman (Italo Svevo ed. 2020) ha vinto il Premio Campiello Opera Prima.

Gli incontri, gratuiti, si terranno nel rispetto delle normative vigenti contro la diffusione del Covid-19.  Gli eventi all’aperto in caso di pioggia saranno rinviati o annullati.

Prenotazione consigliata: via Tel.\WhatsApp – solo testo – 051 6951180, email: info@atlantidelibri.it o in libreria (anche per info).