Feeds:
Articoli
Commenti
Con la nuova legge sulla lettura, in vigore dal 25 marzo 2020, un libro ha lo stesso prezzo ovunque.
Una libreria vi offre tanto di più, perché i libri devono essere venduti da chi li ama e li conosce: il libraio è un professionista competente ed informato, pronto a consigliarvi, a darvi idee per un regalo, a cercare per voi il libro che desiderate. (grazie a Francesca Ballarini per la grafica)

Classifica di qualità – giugno – settembre  2021 Le nuove scelte dei giurati de L’INDISCRETO, le classifiche di qualità per le categorie fumetti, poesia, saggistica, narrativa, autori italiani.

  • Tre volte l’anno L’Indiscreto stila, grazie a un pool di “grandi lettori” composto da critici, librai, riviste letterarie, editor, traduttori, giornalisti culturali, scrittrici e scrittori, delle classifiche librarie alternative a quelle di vendita, sulla base di una valutazione qualitativa da parte degli addetti ai lavori. Pubblichiamo oggi la Classifica di Qualità di ottobre 2021, riferita ai libri usciti tra 11 maggio e febbraio e 30 settembre. – Noi riportiamo qui sotto i primi tre per ogni categoria, la classifica completa la trovate qui: https://www.indiscreto.org/classifica-di-qualita-ottobre-2021/?fbclid=IwAR3aEvfc9c5Ka7nbuXvypz9xlsT-4ry2ss6eTUA_Jvatd4Cz6n46bf6JPlI

Narrativa

1) Davide Orecchio, Storia aperta (Bompiani)

2) Michele Mari, Le maestose rovine di Sferopoli (Einaudi)

3) Matteo Trevisani, Libro del sangue (Atlantide)

Saggistica

1) Roberto Calasso, Bobi (Adelphi)

2) Matteo De Giuli, Nicolò Porcelluzzi, Medusa (Nero)

3) Chandra Livia Candiani, Questo immenso non sapere (Einaudi)

4) Fabio Deotto, L’altro mondo (Bompiani)

Poesia

1) Francesca Matteoni, Ciò che il mondo separa (Marcos y Marcos)

2) Marco Simonelli, Litania nervosa (Valigie Rosse)

3) Alessandra Carnaroli, 50 tentati suicidi più 50 oggetti contundenti (Einaudi)

Fumetto

1) Aa. Vv., Nessun rimorso (Coconino)

2) Davide Reviati, Ho remato per un lord (Coconino)

3) Vincenzo Filosa, Paolo Bacilieri, Bob 84 (Panini)

Il settore dei trasporti è responsabile del 30% delle emissioni totali di CO2 in Europa, di cui il 72% viene prodotto dal solo trasporto stradale ( fonte Parlamento Europeo), ogni anno nel mondo 1,3 milioni di persone perdono la vita a causa di incidenti stradali (3.300 in Italia, circa il triplo delle morti sul lavoro), nonostante ciò il tasso di mobilità sostenibile (trasporti pubblici + bici) è ferma alla quota che avevamo ad inizio millennio, il 37%.

Vi aspettiamo questa sera all’incontro con Stefano Maggi, docente universitario a Siena, per parlare di Mobilità sostenibile.(biblioteca comunale di Castel San Pietro, ore 20,30)

Il miglior libro di narrativa secondo le classifiche qualitative de L’INDISCRETO: In ottima compagnia, diciamo noi!

Classifica di ottobre 2021 – Narrativa 1) Davide Orecchio, Storia aperta (Bompiani)

2) Michele Mari, Le maestose rovine di Sferopoli (Einaudi)

3) Matteo Trevisani, Libro del sangue (Atlantide)

4) Alessandro Piperno, Di chi è la colpa (Mondadori)

5) Bernardo Zannoni, I miei stupidi intenti (Sellerio)


https://www.bompiani.it/catalogo/storia-aperta-9788830105348


Storia aperta, Davide Orecchio
“Chi siamo noi?”, ci chiediamo all’inizio di questo romanzo. “Noi siamo ignoranti. Noi siamo, in miliardi di pixel, gli eredi”, coloro che vivono ormai fuori della linearità storica, dove il solo modo per capire i nostri padri è studiare. Così, in principio c’è un padre bambino, appena nato e già pronto ad affrontare il Novecento perché è un “bambino diacronico”, “creatura della durata”. Grazie alle parole che ha scritto – perché i bambini diacronici hanno lasciato montagne di parole, con le loro grafie sghembe, i loro dattiloscritti, telegrammi, articoli, faldoni – possiamo seguirne i passi attraverso il secolo breve, che non lo è stato affatto per chi come lui lo ha vissuto in ogni suo palpito. L’educazione fascista, l’amore con Michela, l’Etiopia, il fronte greco-albanese; la consapevolezza, l’adesione al comunismo, la Resistenza; la militanza politica che assorbe ogni altra vocazione, anche quella di padre, di scrittore; il terrorismo, poi il destino del partito, le verità, la perdita di identità; la vecchiaia come un “brodo sugli occhi” attraverso cui cercare di credere ancora. Questa la sorte di Pietro Migliorisi, protagonista di Storia aperta ed eteronimo di tanti uomini e donne della sua generazione: Davide Orecchio li riporta in vita attraverso una vertiginosa tessitura delle proprie parole e di quelle (in larghissima parte inedite) lasciate dal padre Alfredo Orecchio, insieme ai testi di molti comprimari, di cui nella Nota finale è offerto un toccante catalogo. In queste pagine avviene una moderna nékyia, la rievocazione di coloro che vissero in un tempo altro, nel quale splendeva il sole dell’avvenire, e si compie l’impresa di un romanzo in cui la polvere di tante voci ne compone una sola. Davide Orecchio insegue il mistero di un padre sconosciuto, ne indaga le traiettorie possibili, si impone un ferreo rigore documentario ma al tempo stesso permette alla fantasia di colmare lacune, sognare destini. Nel silenzio del passato, nel buio dell’inchiostro, cerca la luce.


LE CLASSIFICHE COMPLETE LE TROVATE QUI:https://www.indiscreto.org/classifica-di-qualita-ottobre-2021/?

Per le piccole realtà le presentazioni conducono a stabilire legami che restano, non si esauriscono nel breve spazio della serata in libreria.

Così, sentivamo la necessità di rivedere dal vivo alcuni autori, amici tra loro, e di riproporli al pubblico di Castel San Pietro, in considerazione del buon numero di estimatori che vantano da queste parti.

È nata l’idea di una serata speciale che siamo molto lieti di annunciare, in cui

TRE scrittori torneranno a trovarci per parlarci dei progetti in arrivo,

delle loro ultime fatiche, dei libri che amano…

Venerdi 22 ottobre, ore 20,30, libreria Atlantide

Paolo Ciampi, più volte in Atlantide con L’aria ride. In cammino per i boschi di Sibilla e Dino, Tre uomini a piedi. Tre giovani cinquantenni sulla Via degli Dei, la fatica, i ricordi, le prese in giro, le migliori lasagne di sempre, L’ambasciatore delle foreste. (nella foto con Paolo Casadio)

La sua ultima fatica è IL MARAJA DI FIRENZE.

Paolo Casadio, presentato in Atlantide con Il bambino del treno, Piemme

Roberto Matatia, ha presentato in Atlantide I vicini scomodi. Storia di un ebreo di provincia, di sua moglie e dei suoi tre figli negli anni del fascismo, La Giuntina.

Prenotazione allo 051 6951180 – Info@atlantidelibri.it Green pass obbligatorio

si va a Pianoro, per il ciclo PIANOIR. Atlantide curerà il banco libri per questi incontri:

AMBIENTE OGGI E(‘) DOMANI. SECONDA EDIZIONE

La stagione autunnale ci vedrà di nuovo impegnati, insieme agli Assessorati alla Cultura e all’Ambiente di Castel San Pietro Terme e alle Biblioteche Comunali, nella seconda edizione del ciclo dedicato all’ambiente.

GLI APPUNTAMENTI

Venerdì 15 ottobre, ore 20,30. Biblioteca Comunale,

Stefano Maggi, Professore ordinario dell’Università di Siena

Mobilità sostenibile – Muoversi nel XXI Secolo, Il Mulino

 In dialogo con Valerio Zanotti, giornalista.

Tutte le scelte che dobbiamo compiere per non restare bloccati nello smog.

Gli ingorghi fanno salire adrenalina ed emissioni, facendo scendere produttività e qualità della vita. Quali sono le buone pratiche che possono aiutarci a risolvere un problema di tutti? Un maggior numero di treni; metropolitane e tram; piccoli autobus elettrici con passaggi frequenti e puntuali; sistemi efficienti di car e bike sharing; piste ciclabili capillari e ampie che collegano il tessuto urbano; città più verdi e sicure per i pedoni. Le soluzioni a disposizione dei cittadini e degli amministratori per rendere sostenibile la mobilità all’interno dei centri urbani sono tante. Tutte le scelte che dobbiamo compiere per non restare bloccati nello smog.

Prenotazione telefonica allo 051 940064 o via mail:  biblioteca@cspietro.it

A seguire:

Lunedì 8 novembre, ore 20.30, in ATLANTIDE

Fabio Deotto, L’altro mondo. La vita in un pianeta che cambia, Bompiani

Martedì 16 novembre, ore 20.30 – Sala Sassi

Nadia Pinardi, Professoressa ordinaria presso l’Università degli Studi di Bologna, Il cambiamento climatico e la società del futuro.

Venerdì 26 novembre, ore 20,30, in ATLANTIDE

Gabriele Bertacchini, Il pesce è finito.  Lo sfruttamento dei mari per il consumo alimentare, Infinito.

Oltre a questi incontri potrete visitare una mostra fotografica. Dettagli in via di definizione.

Per l’accesso agli incontri sarà richiesto il Green pass.

7 ottobre 2021, PREMIO NOBEL LETTERATURA. Andiamo a ritroso, per conoscere gli ultimi vincitori.

Mario Vargas Llosa, 2010

                “per la sua cartografia delle strutture del potere e per la sua immagine della resistenza, della rivolta e della sconfitta dell’individuo”

Tomas Tranströmer, 2011

“attraverso le sue immagini dense e nitide, ha dato nuovo accesso alla realtà”

Mo Yan, 2012

“che con un realismo allucinatorio fonde racconti popolari, storia e contemporaneità”

Alice Munro, 2013

“maestra del racconto breve contemporaneo”

Patrick Modiano, 2014

“per l’arte della memoria con la quale ha evocato i destini umani più inafferrabili e scoperto il mondo della vita dell’occupazione”

Svjatlana Aleksievič,2015

                “per la sua opera polifonica, un monumento alla sofferenza e al coraggio nel nostro tempo”

Bob Dylan 2016

                “per aver creato nuove espressioni poetiche all’interno della grande tradizione della canzone americana”

Kazuo Ishiguro, 2017

che, in romanzi di grande forza emotiva, ha scoperto l’abisso sotto il nostro illusorio senso di connessione con il mondo”

Olga Tokarczuk, 2018

                “per un’immaginazione narrativa che con passione enciclopedica rappresenta l’attraversamento dei confini come forma di vita”

Peter Handke, 2019

“per un lavoro influente che con ingegnosità linguistica ha esplorato la periferia e la specificità dell’esperienza umana”

Louise Gluck, 2020

                “per la sua inconfondibile voce poetica che con l’austera bellezza rende universale l’esistenza individuale”

2021?


Eco, Christina Rossetti (da Poesie del silenzio)
Vieni a me nel silenzio della notte;

Vieni nell’eloquente silenzio di un sogno;

Vieni con morbide guance e occhi lucenti

Come riflessi di sole sul fiume;

A me torna nel pianto,

O memoria, speranza, amore di anni spenti.

O sogno fino a tal punto dolce, troppo dolce, amaramente dolce,

Per il cui risveglio avresti meritato il Paradiso,

Là dove le anime piene d’amore s’incontrano;

Dove gli occhi desiderosi e assetati

Guardano la porta che lentamente si apre,Li accoglie, e mai più li lascia fuggire.


Ancora vieni a me nei sogni, così che io possa rivivere

La mia vera vita pur nel gelo mortale:

Torna a me nei sogni dove io possa con te scambiare

Battito per battito, respiro per respiro:

E sommesso parlami, lievemente chino,

Come un tempo, amore mio, come un tempo lontano.

in attesa di giovedì, gli ultimi Nobel per la Letteratura restano in attesa di conoscere il nuovo premiato… Eccoli qui, da Vargas Llosa a Louise Gluck. #nobel #nobelletteratura

Ci siamo! Ancora pochi giorni e torneremo

A SPASSO CON I LIBRI SELVAGGI guidati dalla bravissima Francesca Casadio Montanari!

Cosa avrà in serbo Francesca per noi? Quali insetti faranno capolino durante la passeggiata? In quali orme potremmo imbatterci? Quali incontri faremo?

Ancora qualche giorno e lo scopriremo! Nell’attesa alcune indicazioni per sabato:

Luogo e ora di ritrovo: parcheggio del Cimitero Comunale di Castel San Pietro alle ore 9,45. Vi chiediamo di essere puntuali.

Dopo esserci radunati, ci dirigeremo in auto verso le prime colline di Castel San Pietro, a Fiagnano, a 7 km circa dal punto di partenza. Qui inizierà la passeggiata.

Durata dell’iniziativa: circa due ore.

Cosa portare: una bottiglietta d’acqua, abbigliamento comodo, cappellino.

Se li possedete, potrete portare da casa una lente e un piccolo barattolo personale (di vetro o plastica) per osservare i piccoli animaletti che incontreremo.

Sono disponibili ancora pochissimi posti! Per chi non sapesse di cosa si tratta:

Sabato 25 settembre 2021 in mattinata torneremo A spasso con i libri selvaggi: Passeggiata con osservazione della natura e letture di brani di libri alla scoperta delle colline nei dintorni di Castel San Pietro, guidati da Francesca Casadio Montanari, educatrice ambientale, autrice de Storie di Querciantica, Il segreto del Codirosso, Un’amicizia color del sole

https://lacasadifra.wordpress.com/a-spasso-con-i-libri-selvaggi /

Per bambine e bambini dai 5\6 ai 10 anni

Numero massimo partecipanti: 16. Quota di partecipazione € 5 per bambino (gli adulti accompagnano l’iniziativa, ma non pagano).

Se interessati a partecipare, contattateci via mail (info@atlantidelibri.it ), telefono (0516951180) o direttamente in libreria.

È necessaria la prenotazione.  Green Pass non necessario

In caso di maltempo, l’evento sarà annullato. Incrociamo le dita e soffiamo via le nuvole per fare risplendere il sole nella giornata di sabato!