Feeds:
Articoli
Commenti
sui principali media c’è poca diversità culturale per quanto riguarda le recensioni dei nuovi libri: sono sempre quei venti autori che si accaparrano la maggior parte degli spazi a disposizione. Siamo certi che anche le opere di Berry Wendell, l’America rurale della comunità immaginaria di Port William, meriterebbero attenzione. Ecco il suo recente

sui principali media c’è poca diversità culturale per quanto riguarda le recensioni dei nuovi libri: sono sempre quei venti autori che si accaparrano la maggior parte degli spazi a disposizione. Siamo certi che anche le opere di Berry Wendell, l’America rurale della comunità immaginaria di Port William, meriterebbero attenzione. Una chiave anche per capire il sentimento di sgomento nei confronti di un progresso rapace..Ecco il suo recente La memoria di Old Jack, fresco di stampa.
 
 
 
Pochi romanzieri trattano personaggi e lettori con il rispetto che Wendell Berry esibisce i questa vicenda toccante. “La memoria di Old Jack” è una fetta di succulenta cultura americana».
– The New York Times Book Review
 
Il romanzo più ironico, malinconico e «ingiusto» di Wendell Berry.
 
In una torrida giornata di settembre del 1952 «Old Jack» Beechum ripercorre gli avvenimenti della sua esistenza, meditando sugli errori commessi e osservando con disincanto e talvolta umorismo il mondo intorno a sé.
 
Dalla morte del primo figlio alla rottura con la moglie, dal sogno di diventare proprietario terriero al rischio di perdere tutto, la vita di Old Jack è trascorsa sotto il segno di uno stoicismo quotidiano attraverso cui il protagonista ha imparato ad accettare i propri limiti, restando fedele al mondo rurale cui appartiene.
 
La memoria di Old Jack rivela i drammi e la ricchezza di una realtà apparentemente semplice. Il flusso dei ricordi personali diviene autentica memoria collettiva, in cui affiorano i temi cari allo scrittore americano: l’attaccamento alla terra e il valore della comunità e dell’identità rurale contrapposti alle ambizioni della società contemporanea, alla sua cieca venerazione per il progresso e, in ultima analisi, la sua corsa verso l’autodistruzione


Wendell Berry

5 agosto 1934

Romanziere, poeta e critico culturale, ma anche agricoltore, attivista ecologista, pacifista, Wendell Berry è nato nel 1934.
Autore di saggi, romanzi, raccolte di poesie, ha ricevuto una lunga serie di riconoscimenti e fellowship e ha insegnato in diverse università nordamericane. Critico di quella che chiama l’«economia faustiana» del nostro tempo, Berry intreccia la riflessione poetica e spirituale sui valori della vita rurale con i temi del rispetto ambientale e dell’agricoltura sostenibile, pronunciando una condanna impietosa dell’American Way of Life. Oggi vive con la moglie in una fattoria del natio Kentucky. Jayber Crow è il suo primo romanzo tradotto in italiano. Nel Texas, la regista Laura Dunn ha realizzato il primo documentario sull’autore americanoLook & See: A Portrait of Wendell Berry.

 

Il “Manifesto del contadino impazzito” di Wendell Berry, letto da Sandro Lombardi e tratto dal libro “Mangiare è un atto agricolo”, traduzione di Vincenzo Perna, Edizioni Lindau. Video di Igor Mendolia.

 

 

24 gennaio 1916. Nasce a Ferrara Arnoldo Foà, grande attore, splendida voce. Ascoltatelo leggere I GIUSTI di Jorge Luis Borges, e anche tutto quello che trovate sul web:

I giusti (Jorge Luis Borges)
Un uomo che coltiva il suo giardino, come voleva Voltaire.
Chi è contento che sulla terra esista la musica.
Chi scopre con piacere una etimologia.
Due impiegati che in un caffè del Sud giocano in silenzio agli scacchi.
Il ceramista che intuisce un colore e una forma.
Il tipografo che compone bene questa pagina che forse non gli piace.
Una donna e un uomo che leggono le terzine finali di un certo canto.
Chi accarezza un animale addormentato.
Chi giustifica o vuole giustificare un male che gli hanno fatto.
Chi è contento che sulla terra ci sia Stevenson.
Chi preferisce che abbiano ragione gli altri.
Tali persone, che si ignorano, stanno salvando il mondo.

http://www.lameditazionecomevia.it/borges3.htm

con lo splendido VITE MINUSCOLE (Adelphi), Pierre Michon si è aggiudicato il Premio Internazionale Nonino 2017
 
 
 
Premio Internazionale Nonino 2017
Pierre Michon
 
 
MOTIVAZIONE
 
Considerato un autore di culto, il suo scrivere è come il marmo che avvolge i “prigioni di Michelangelo”, al mondo un abbozzo misterioso, a chi sa leggere un capolavoro.
 
In Vite minuscole (edito da Adelphi) racconti si trasformano in affreschi dove esistenze apparentemente minuscole diventano straordinarie, paradigmi del nostro esistere, lacci a un mondo ancestrale che è l’anima profonda della nostra cultura.
 
 
BIOGRAFIA
 
Pierre Michon è uno scrittore francese nato il 28 Marzo 1945 a Cards, comune di Châtelus-le-Marcheix nella Creuse.
 
Dopo l’abbandono del padre viene allevato dalla madre, istitutrice, e trascorre la sua infanzia a Mourioux e poi in convitto al liceo di Guéret nella Creuse. Studia lettere a Clermont Ferrand, dove prepara una tesi su Antonin Artaud. Viaggia in seguito in tutta la Francia, essendosi unito a una piccola compagnia teatrale, senza esercitare una professione stabile. A trentasette anni entra nella vita letteraria con la pubblicazione di Vite minuscole, considerato un capolavoro della letteratura contemporanea francese. Anni più tardi ha dichiarato che il libro gli ha salvato la vita. Ha una figlia, Lousie nata nel 1998.
 
La scrittura di Pierre Michon è prima di tutto un lavoro accanito sulla lingua ed in questo senso si può parlare degli scritti di Michon di poesia in prosa: ogni parola è scelta con perfezione. La sua scrittura è una scrittura orale, ogni frase ha una musicalità che ha portato alcuni autori a trovare negli scritti di Michon un’influenza della poesia cantata dei trovatori medioevali. Intenso il suo rapporto con la pittura. Le sue opere sono state tradotte in tedesco, olandese, italiano, spagnolo, greco, portoghese, polacco, serbo, ceco, norvegese e inglese. Di prossima pubblicazione sempre per la casa editrice Adelphi l’opera Le Onze, Grand Prix du Roman de l’Académie Française 2009.

Triste America

decisamente titolo azzeccato..
Michel Floquet
Triste America , Neri Pozza
 
 
L’America riempie il nostro immaginario come nessun altro paese. Non vi è giorno in cui, in Europa e in altri luoghi del mondo, non venga celebrata la più grande democrazia del mondo, il paese della libertà dove tutto è possibile, la terra di principi dove tutti sono uguali davanti alla legge. Ma le cose stanno davvero così, oggi, a distanza di secoli da quel 4 luglio 1776 in cui nacque questo grande paese?
Michel Floquet ha attraversato in lungo e in largo gli Stati Uniti d’America e, armato di fonti, testimonianze, documenti, ha scritto un libro che è il ritratto di un paese sull’orlo del disastro.
I più ricchi, negli Stati Uniti, non sono l’1 ma lo 0,1 per cento della popolazione.
Centosessantamila famiglie circa, che detengono da sole quasi un quarto della ricchezza nazionale. Una casta di nababbi che è unica al mondo, e ha equivalenti soltanto all’inizio del secolo scorso.
Secondo il principio tutto americano «Meno pago le tasse, più sono ricco e più posso dare», i ricchi pagano tra il 15 e il 20 per cento delle tasse, mentre i loro dipendenti e i salariati in generale tra il 25 e il 30 per cento.
Ogni giorno, nella vita quotidiana del paese, manca un milione e mezzo di uomini neri. Sono in prigione o morti prematuramente, per lo più per omicidio. Nella fascia d’età tra i venticinque e i cinquantaquattro anni manca addirittura un uomo su sei. È praticamente il tasso di perdite di un conflitto.
In America, un adulto su cento si trova in carcere. Un prigioniero su quattro, nel mondo, è americano. Nessuno fa meglio di così. Né la Cina, né la Corea del Nord e neppure l’Iran.
Vi sono undicimila morti in media all’anno per colpi di arma da fuoco. Circa novantamila feriti. Dal 1968 a oggi, più di un milione di persone sono state uccise con armi. Il tasso di abbandono scolastico supera il 50 per cento. Alla fine del ciclo scolastico, appena il 40 per cento degli allievi raggiunge il livello sufficiente per passare all’insegnamento superiore, col risultato che il paese è costretto a importare cervelli dall’estero. Ogni anno il governo americano, che non fa nulla per i più indigenti, lasciati alle benevole cure della carità defiscalizzata, spende la metà del budget del paese in campagne militari fallimentari.
Riassumendo dati inoppugnabili, viaggiando nel cuore dell’America più profonda, Michel Floquet ritrae un paese che ha perduto la sua potenza creatrice… un impero in avaria, che inciampa sui suoi vecchi demoni, incapace di reinventarsi.
English: lizard Italiano: lucertola

English: lizard Italiano: lucertola (Photo credit: Wikipedia)

21 gennaio, Sant’AGNESE (un tempo festa grossa a Castel Guelfo).

E oggi i detti popolari ci fanno sorgere dei dubbi:
Par San Bas-ciân e trema la coda a è can; par Sant’Agnes la i chesca sques. Per San Sebastiano trema la coda al cane; per Sant’Agnese quasi gli cade.
 
Per Santa Agnesa/ a curr la lusertla per la seva//
Per Sant’Agnese la lucertola corre lungo la siepe.
 
Fonti: Il ciclo dei mesi nella civilta contadina, Sara Prati e Giorgio Rinaldi e Calendario e tradizioni di Romagna, Eraldo Baldini e Giuseppe Bellosi.
 
Cioè, può essere un giorno terribilmente freddo, oppure può permettere alla lucertola di fare una timida sortita all’aperto.
 
Speriamo che anche i lettori approfittino dei sei gradi previsti con nuvole e sole azzardino una sortita in libreria!

mini carrellata di libri per ragazzi usciti in questi primi giorni del 2017, o di imminente pubblicazione. Tutti sul tema Olocausto.

 

 

EAN                           : 9788856657098

Stato editoriale              : In commercio (10/01/2017)

Titolo                        : L’uomo del treno. Ediz. illustrata

Autore                        : Altieri Fabrizio

Editore                       : Piemme

Prezzo                        : EUR 15.00 IVA Assolta

Collana                       : Il Battello a vapore. One shot

Pagine e formato              : 303, ill.  (8)

Tipologia di prodotto         : Libro rilegato

Dimensioni e peso             : 140 x 215 x 26 mm 438 g

Numero di pezzi               : 1

Soggetti e qualificatori CCE  : Narrativa generale (bambini e ragazzi) (YFB) – Temi sociali: guerre e conflitti (bambini e ragazzi) (YXZW) – Età: a partire dai 12 anni (5AN)

Settore                       : RAGAZZI

Scaffale                      : 11/13 anni

Classificazione               : 810. LETTERATURA PER RAGAZZI

 

L’Orso e gli uomini che lavorano per lui alla falegnameria vedono passare treni

tedeschi tutti i giorni. Sembrano carri bestiame, e loro non ci fanno nemmeno

caso. Ma quando uno di quei treni rallenta, attraverso le fessure dei vagoni

scorgono centinaia di occhi, occhi di persone. Poi cominciano a girare voci che

parlano di campi di lavoro, dove vengono mandati anche donne e bambini e da cui

la gente non torna più. E loro capiscono che non possono continuare a guardare

passare i treni senza fare niente. Trovano il modo di sostituire uno dei vagoni

tedeschi con uno vuoto, costruito da loro. Ma dopo l’enorme rischio corso, la

delusione è cocente nello scoprire che proprio quel vagone ha un solo

passeggero, l’unico che non voleva essere salvato. Andrea sta infatti cercando

disperatamente di raggiungere la moglie e la figlia, deportate dal Ghetto di

Roma. Viaggia con una valigia da cui non si separa mai e di cui rivelerà il

contenuto solo arrivato nel campo… Età di lettura: da 12 anni.

 

EAN                           : 9788893481250

Stato editoriale              : In commercio (12/01/2017)

Titolo                        : L’orsetto di Fred. Ediz. a colori

Autore                        : Argaman Iris

Editore                       : Gallucci

Prezzo                        : EUR 15.00 IVA Assolta

Collana                       : Illustrati

Pagine e formato              : 48, ill.  (8)

Traduttore                    : Loewenthal E.

Illustratore                  : Ofer A.

Tipologia di prodotto         : Libro rilegato

Dimensioni e peso             : 232 x 275 x 10 mm 479 g

Numero di pezzi               : 1

Soggetti e qualificatori CCE  : Fiabe e storie illustrate (YBCS) – Temi sociali: guerre e conflitti (bambini e ragazzi) (YXZW) – Età: a partire dai 5 anni (5AF)

Settore                       : RAGAZZI

Scaffale                      : 5/6 anni

Classificazione               : 810. LETTERATURA PER RAGAZZI

 

La storia dell’Orsetto e del suo padroncino Fred, il racconto di un’amicizia

profonda negli anni tragici della Seconda guerra mondiale. A narrarla è proprio

l’Orsetto, che per tutto il tempo ha tenuto compagnia al bambino dalla tasca del

cappotto o sul davanzale di una finestra. Da lui apprendiamo come e perché i

genitori di Fred furono costretti a nascondere il figlio (e con lui l’Orsetto)

presso altre famiglie, del loro lungo peregrinare e della persecuzione nazista

degli ebrei. Entrambi sono sopravvissuti alla Shoah. Fred ha poi lasciato

l’Olanda e da allora vive negli Stati Uniti. L’Orsetto dà testimonianza della

sua storia di sopravvissuto allo Yad Vashem, il memoriale dell’Olocausto a

Gerusalemme. Età di lettura: da 5 anni.

 

EAN                           : 9788895689258

Stato editoriale              : In commercio (23/01/2017)

Titolo                        : Siamo partiti cantando. Etty Hillesum, un treno, dieci canzoni

Autore                        : Corradini Matteo

Editore                       : Rueballu

Prezzo                        : EUR 20.00 IVA Assolta

Collana                       : Jeunesse ottopiù

Pagine e formato              : 128, ill.

Illustratore                  : Facchini V.

Tipologia di prodotto         : Libro

Numero di pezzi               : 1

Soggetti e qualificatori CCE  : Narrativa generale (bambini e ragazzi) (YFB) – Temi sociali: guerre e conflitti (bambini e ragazzi) (YXZW) – Età: a partire dai 10 anni (5AL)

Settore                       : RAGAZZI

Scaffale                      : 9/10 anni

Classificazione               : 810. LETTERATURA PER RAGAZZI

 

Età di lettura: da 10 anni.

 

EAN                           : 9788804677178

Stato editoriale              : Di prossima pubblicazione

Titolo                        : Nebbia in agosto. La vera storia di Ernst Lossa

Autore                        : Domes Robert

Editore                       : Mondadori

Prezzo                        : EUR 17.00 IVA Assolta

Pagine e formato              : 336

Tipologia di prodotto         : Libro

Soggetti e qualificatori CCE  : NARRATIVA MODERNA E CONTEMPORANEA (DOPO IL 1945) (FA)

Settore                       : NARRATIVA, BIOGRAFIE E STORIE VERE

Scaffale                      : ALTRA

Classificazione               : 830. LETTERATURE STRANIERE: TESTI

 

EAN                           : 9788817086158

Stato editoriale              : In commercio (12/01/2017)

Titolo                        : Diario

Autore                        : Frank Anne

Editore                       : BUR Biblioteca Univ. Rizzoli

Prezzo                        : EUR 10.00 IVA Assolta

Collana                       : Ragazzi

Pagine e formato              : 209 (16)

Curatore                      : Corradini M.

Traduttore                    : Fiano D.

Tipologia di prodotto         : Libro in brossura

Dimensioni e peso             : 125 x 192 x 30 mm 383 g

Numero di pezzi               : 1

Soggetti e qualificatori CCE  : Narrativa classica (bambini e ragazzi) (YFA) – Età: a partire dai 10 anni (5AL)

Settore                       : CLASSICI

Scaffale                      : RAGAZZI

Tipologia di contenuto        : Classico

Classificazione               : 810. LETTERATURA PER RAGAZZI

 

“Un domani chi leggera mai tutte queste lettere oltre a me? Chi mi conforterà.

Se non io stessa? Spesso ho bisogno di consolazione per questo alla fine mi

rifugio sempre nel mio diario. Quello è il mio inizio e la mia fine.”‘

L’edizione originale del diario, dai tre quaderni e i fogli sparsi di Anne,

nella nuova traduzione di Dafna Fiano. Età di lettura: da 10 anni

 

EAN                           : 9788817085694

Stato editoriale              : In commercio (12/01/2017)

Titolo                        : Diario

Autore                        : Frank Anne

Editore                       : BUR Biblioteca Univ. Rizzoli

Prezzo                        : EUR 10.00 IVA Assolta

Collana                       : Grandi classici

Pagine e formato              : 538 (16)

Curatore                      : Corradini M.

Traduttore                    : Fiano D.

Tipologia di prodotto         : Libro in brossura

Dimensioni e peso             : 130 x 190 x 30 mm 437 g

Numero di pezzi               : 1

Soggetti e qualificatori CCE  : NARRATIVA MODERNA E CONTEMPORANEA (DOPO IL 1945) (FA) – Autobiografie: personaggi storici, politici e militari (BGHA) – DIARI E LETTERE (BJ) – Olocausto (HBTZ1)

Settore                       : CLASSICI

Scaffale                      : NARRATIVA

Tipologia di contenuto        : Classico

Classificazione               : 830. LETTERATURE STRANIERE: TESTI

 

Simbolo dello Shoah, il diario di Anne Frank è una luce nel buio della storia e

ancora oggi illumina la vita di milioni di persone. Questa nuova versione, che

riporta il testo alla sua primaria lucentezza, è frutto di una scrupolosa

ricerca filologica, lessicale e letteraria condotta dal curatore Matteo

Corradini direttamente sulla stesura originaria di Anne, liberata da interventi

e tagli operati dopo la scomparsa della giovane autrice. I numerosi

approfondimenti finora inediti, la preziosa traduzione dall’olandese di Dafna

Fiano, la straordinaria testimonianza di Sami Modiano – che nella prefazione

ripercorre per noi la dolorosa esperienza del lager – offrono a questa edizione

autorevolezza, forza e una ritrovata freschezza. Da queste pagine la voce di

Anne parla ai contemporanei schietta e cristallina come non mai, riaccende la

Memoria e la prolunga nel presente.

 

EAN                           : 9788856658255

Stato editoriale              : In commercio (17/01/2017)

Titolo                        : Treno di vita. La straordinaria storia di tre bambini a Mauthausen

Autore                        : Holden Wendy

Editore                       : Piemme

Prezzo                        : EUR 6.90 IVA Assolta

Pagine e formato              : 377, ill.  (16)

Traduttore                    : Carena A.

Tipologia di prodotto         : Libro in brossura

Dimensioni e peso             : 120 x 190 x 15 mm 211 g

Soggetti e qualificatori CCE  : Olocausto (HBTZ1) – Storia d’Europa (HBJD) – Storia del 20. Secolo dal 1900 al 2000 (HBLW) – Seconda Guerra Mondiale (HBWQ) – Seconda Guerra Mondiale, 1939-1945 (3JJH)

Settore                       : SCIENZE SOCIALI E UMANE

Scaffale                      : STORIA

Classificazione               : 940. STORIA D’EUROPA

Soggetto                      : Persecuzioni razziali – Nazismo – Mauthausen

 

Sconosciute l’una all’altra ma accomunate dallo stesso destino, tre donne sono

scampate alla morte e alla follia di Mengele ad Auschwitz riuscendo

miracolosamente a nascondere di essere incinte. Costrette ai lavori forzati in

una fabbrica di armi vicino a Dresda, e poi stipate con altre migliaia di

vittime sul treno della morte diretto a Mauthausen, riescono a difendere

caparbiamente la vita che portano in grembo. Una di loro dà alla luce una

femmina appena prima del viaggio, un’altra un maschietto sul treno in condizioni

disumane, e la terza varcando il cancello del campo. Luogo di nascita

Mauthausen, riportano i certificati di nascita dei tre neonati. Tramontate le

tenebre della guerra, per oltre sessant’anni ognuno dei tre bambini, ormai

cresciuti, crede di essere l’unico uscito vivo dall’inferno in quelle

condizioni. Ma le sorprese nella loro incredibile storia non sono ancora finite.

 

EAN                           : 9788878745186

Stato editoriale              : In commercio (12/01/2017)

Titolo                        : Stelle di panno

Autore                        : Mattioni Ilaria

Editore                       : Lapis

Prezzo                        : EUR 12.50 IVA Assolta

Pagine e formato              : 323 (8)

Tipologia di prodotto         : Libro in brossura

Dimensioni e peso             : 202 x 144 x 26 mm 403 g

Numero di pezzi               : 1

Soggetti e qualificatori CCE  : Narrativa generale (bambini e ragazzi) (YFB) – Temi personali e sociali: razzismo e multiculturalismo (bambini e ragazzi) (YXN) – Storia e passato: argomenti d’interesse generale (bambini e ragazzi) (YNH) – Temi sociali: guerre e conflitti (bambini e ragazzi) (YXZW) – Età: a partire dai 10 anni (5AL)

Settore                       : RAGAZZI

Scaffale                      : 9/10 anni

Classificazione               : 810. LETTERATURA PER RAGAZZI

 

Milano 1938. Le leggi razziali mettono alla prova il legame tra la piccola

Liliana Treves e l’amica Carla, di famiglia cattolica. Razzismo, guerra e

resistenza raccontati attraverso una intensa storia di crescita e amicizia, fino

ai giorni della Liberazione. Età di lettura: da 10 anni.

 

EAN                           : 9788817092487

Stato editoriale              : In commercio (19/01/2017)

Titolo                        : All’ombra del lungo camino

Autore                        : Molesini Andrea

Editore                       : BUR Biblioteca Univ. Rizzoli

Prezzo                        : EUR 12.00 IVA Assolta

Collana                       : Ragazzi

Pagine e formato              : 175 (8)

Tipologia di prodotto         : Libro rilegato

Dimensioni e peso             : 130 x 200 x 10 mm 249 g

Numero di pezzi               : 1

Soggetti e qualificatori CCE  : Narrativa generale (bambini e ragazzi) (YFB) – Temi sociali: guerre e conflitti (bambini e ragazzi) (YXZW) – Età: a partire dai 9 anni (5AK)

Settore                       : RAGAZZI

Scaffale                      : 9/10 anni

Classificazione               : 810. LETTERATURA PER RAGAZZI

 

In un lager nazista uno zingaro e un ragazzo ebreo stringono amicizia e si

confortano a vicenda, nonostante la fame e la crudeltà a cui i loro aguzzini li

sottopongono. Ma quando ai prigionieri viene ordinato di costruire un forno

dall’imponente camino, diventa chiaro che non c’è più speranza, e che

l’eliminazione di massa è vicina. Ed ecco che lo zingaro e il ragazzo vengono

soccorsi da alcuni singolari “aiutanti magici”: due fantasmi un po’ bisbetici e

una puzzola parlante, apparizioni misteriose che forse sono soltanto l’ombra di

un sogno, o forse no… Età di lettura: da 9 anni.

 

 

EAN                           : 9788866563563

Stato editoriale              : In commercio (17/01/2017)

Titolo                        : Il mistero della buccia d’arancia

Autore                        : Tagliacozzo Lia

Editore                       : Einaudi Ragazzi

Prezzo                        : EUR 11.00 IVA Assolta

Collana                       : Storie e rime n. 640

Pagine e formato              : 110, ill.  (16)

Illustratore                  : Ruta A.

Tipologia di prodotto         : Libro in brossura

Dimensioni e peso             : 135 x 190 x 10 mm 154 g

Numero di pezzi               : 1

Soggetti e qualificatori CCE  : Narrativa generale (bambini e ragazzi) (YFB) – Temi sociali: guerre e conflitti (bambini e ragazzi) (YXZW) – Età: a partire dai 9 anni (5AK)

Settore                       : RAGAZZI

Scaffale                      : 9/10 anni

Classificazione               : 810. LETTERATURA PER RAGAZZI

 

Anna ha i capelli che sembrano un polpo arrabbiato, un fratello rompiscatole –

come tutti i fratelli -, due cugine, un cuginetto, due nonni, quattro zìi e una

maestra che la fa impazzire. Ma, soprattutto, ha un mistero tutto da scoprire:

perché alla nonna Miriam non piacciono le buccette d’arancia caramellate che

prepara magicamente il nonno? Per scoprirlo Anna, una bambina ebrea di oggi, si

trasforma in una vera detective: dovrà indagare, sottrarre prove e compiere un

viaggio nella storia di una famiglia ebrea durante la seconda guerra mondiale.

Anna si confronta così con la vicenda drammatica della propria nonna che,

bambina anche lei, è stata costretta a fuggire in Svizzera per sottrarsi alla

Shoah. “Il mistero delia buccia d’arancia” – rigoroso nella ricostruzione

storica e scritto con un linguaggio adatto ai ragazzi dell’ultimo ciclo della

scuola elementare e dei primi anni della scuola media – vuole raccontare il

passato senza traumatizzare, ma è anche, e soprattutto, una storia di affetto,

di vita e di memoria civile. Età di lettura: da 9 anni.

un nuovo editore, SEM (Società Editrice Milanese), e l’esordio arriva oggi con un inedito di Federico Fellini:
 
 
Federico Fellini, L’Olimpo, Sem
Parlavamo di ogni cosa: letteratura, raramente cinema, aneddoti, ricordi, persone, misteri, dèmoni, religioni, vita, morte, persino gli dèi o Dio. Se parlava di libri, sembrava che nessuno vivesse, come lui, dentro un libro” – Pietro Citati
 
“È stato Fellini a spingermi verso il mio cinema. Ci sono pochi registi che hanno allargato il nostro modo di vedere e hanno completamente cambiato il modo in cui sperimentiamo questa forma d’arte. Fellini è uno di loro. Non basta chiamarlo regista, era un maestro”. – Martin Scorsese
Federico Fellini

Federico Fellini (Photo credit: Wikipedia)

Eccoli, uno dopo l’altro, gli “attori” del mondo superiore: l’irresistibile, sensualissima Afrodite; Urano e il suo sanguinario figlio Crono; Dioniso, Pan, Selene immersa nell’incanto argenteo della notte; i Ciclopi, Poseidone, la fascinosa e perversa Pasifae che genera il Minotauro; l’orgiastico Minosse, nel cui seme nuotano millepiedi e scorpioni; Afrodite, suprema Ekberg celeste e marina. E con loro molti altri, ma su tutti Zeus, magnetico e volubile, onnipotente e capriccioso.
In un’atmosfera carica di tensione orgiastica, si muove la moltitudine delle divinità che dà vita a un umanissimo teatro dei caratteri, inaspettatamente vicino a quello che incontriamo nella vita di tutti i giorni, qui sulla nostra terra. In questo sorprendente “romanzo degli Dei”, Fellini ripercorre gli archetipi della nostra immaginazione – suo tratto artistico distintivo e magistrale – con la libertà fantastica e l’intelligenza critica del grande romanziere, onirico e pungente. L’invenzione inesauribile, la capacità unica di sorprendere propria di Fellini sfida qui l’impossibile, sceneggiando in un’opera totale di sensi, suoni, visioni e movimenti la metamorfosi incessante delle forme, propria della realtà come del sogno.
Concepito come soggetto e trattamento cinematografico, ma anche come narrazione “guida” per una serie televisiva, L’Olimpo fu elaborato dal Maestro dopo La città delle donne. Il film però non fu mai realizzato, né per il cinema, né per la televisione, e oggi rimane solo come testo scritto. Un inatteso capolavoro che testimonia, una volta di più, il genio inimitabile di Federico Fellini.